ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/4/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A)- 27^ GIORNATA

A LAZISE AFFONDA IL MALCESINE, IL SAN PERETTO, VITTORIOSO A SANT'ANNA, E' ORA A +5 SUI LACUSTRI. 3° L’ATTENTO PASTRENGO, A -7, CORBIOLO SCONFITTO A CAVAION, JUVENTINA MASSACRATA (6-0) A BUSSOLENGO, ORA 5°. LA VETTA LIVELLATA A RIVALTA, TEAM S.LORENZO SUPERATO AL VELODROMO DAL CONSOLINI.
 
Giornata, la 27ma del girone “A” di Seconda categoria, assolutamente da dimenticare per il Malcesine; da incorniciare invece per il Lazise, il quale nella sfida basso ed alto lago di Garda ha ragione della flotta malcesinese di mister Marco Martini. Al “Comunale” di strada Le Greghe, sono i lacisiensi di “capitan uncino” Gabriele Gelmetti a passare, 3 a 1, lasciando la sola e magra consolazione del gol-bandiera al 1989 Nicola Lutterotti e andando a far bingo con il difensore 1993 Nicolò Residori, con Risi (& bisi) e con il centrocampista 1992 Ivan Bertoldi.
 
Vince, invece, la capolista San Peretto, dimostrando più degli immediati inseguitori malcesinesi più costanza e continuità; ossia meno sorprendenti cadute (6 per il Malcesine, a fronte delle 3 sanperettiane). Le “giubbe rosso-nere” di mister Franco Tommasi passano, quel tanto che basta, come il sale finché la pentola sta andando in ebollizione, e cioè 0 a 1 nella malga dei “Baschi e Falchi della Lessinia”, il Sant’Anna d’Alfaedo del “falconiere” Francesco Corazzoli. Match winner? “Speedy Gonzales” Devid Mignolli, classe 1990, proprio poco dopo essere subentrato a metà ripresa al fratello Elia. Il rossonero arriva così in doppia cifra rientrando dall'infortunio patito nel recupero del 20 febbraio contro la Juventina.
 
San Peretto sempre al vertice con ora 60 punti, 55 per il Malcesine, 53 per il Pastrengo di mister Paolo Brentegani, ieri vittorioso largo (0 a 3) al resort di Castelrotto di Negarine di San Pietro in Cariano, “tana” del Burecorrubbio, marcatori il “bomber-sollevatore di tutto”, Davide De Carli (1993 al suo 21° gol stagionale), preceduto dall’avanti 1996 Alberto Ronconi (per lui sono 23) e dal centrocampista Denis Pietropoli.
 
Al 4° posto a 50 punti il già ricordato Lazise, quinti a 45 il Bussolengo di mister Roberto Pienazza e l’A.C. Cavaion di mister Simone Chieregato. Entrambi a bottino pieno, in maniera extra large i rosso-verdi bussolenghesi, per via del 6 a 0 rifilato a quella Juventina Valpantena di mister Massimo Burato, che nelle ultime settimane sembra aver “smarrito la “dantesca” retta via”. Un bel turn over realizzativo, quello dei stravincitori: il 1997 Marco Pachera, l’ex burecorrubbiese Giovanni Giacopuzzi (doppia per il nato nel 1995), il 1996 Matteo Tezza, su rigore il difensore rumeno, classe 1997, Sergiu Postolachi e l’avanti 1996 Andrea Dolci.
 
Vince invece 2 a 1 l’A.C. Cavaion del presidente Giuseppe Polinari, ai piedi del monte Baldo, a spese del Corbiolo di mister Paolo Mainente, che esulta con l’ex grezzanese, il 1998 Gabriele Tommasi, ma viene stretto dalle chele del ragno, quelle mostrate da Nicola “Torace” Talamioli, autore della doppia, e intramontabile goleador, classe 1986 ex Croz Zai.
 
Vittoria preziosa ai fini del raggiungimento della salvezza matematica della Pol. Adolfo Consolini, non più in mano a mister “El Squiri” Guerrino Gelmetti, ma all’ex portiere della Montebaldina, Andrea Artizzu: 0 a 1 al velodromo pescantinese, patria del Team San Lorenzo del presidente Pietro Zangrandi che da ieri è matematicamente retrocesso in Terza categoria. Del caprinese, il classe 1989, Alberto Zanolli, il tiro da 3 punti, il quale fa respirare la rosso-blu-oro Polisportiva del presidente Carlo Mirandola e del collega onorario Ivano Giramonti.
 
A Colà, il Villa dei Cedri di mister Raffaele Pachera, detto “Il mancino” per via del suo sinistro molto efficace anche nelle punizioni, spreme per 3 a 2 il Gargagnago di mister Gianni Pierno (in illusoria rimonta dopo il 3 a 0 iniziale a favore dei giallo-verdi “cedrini” con il 1995 Davide Savoia e con Marco Masconale. Per i colacensi del presidente Gianluca Montresor, invece, hanno esultato il 1983 Lorenzo “Il Magnifico” Meda (nessuna parentela con il mediceo), il 1983 Andrea Busatta e il 1996 Andrea “Marlon” Prando.

A Volargne, è andata in scena la vittoria stagionale numero 5 dell’F.C. Valdadige di mister Marzio Menegotti: 3 a 2 e andare giù, al tappeto verde, è la matricola Pol. La Vetta di mister Nicola Martini. In duplice ed effimero vantaggio grazie alla doppia realizzata dal 1991 Damiano Giacopuzzi, ex Pieve San Floriano, poi, si assiste alla poderosa “remuntada” valdadigina a firma di Da Costa, dell’avanti 1993 Guido Ballarini e di “monsignor” …Nicola Ravasi, classe 1996. F.C. Valdadige, che domenica dovrà scendere a San Peretto per il testa-coda di questo ancora incertissimo raggruppamento sia al comando che in fondo alla classifica.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2013)