ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/4/19
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA - 30^ GIORNATA

VIGASIO SEMPRE A +1 SUL CALDIERO, L'ARCELLA, SEMPRE 3°, VINCE IN RIMONTA A POZZONOVO ED EVITA L'AGGANCIO DEL MONTECCHIO MAGGIORE. BELFIORESE RIMONTATA DI 2 RETI DAL VALBRENTA, IL VALGATARA CONDANNA I LUPATOTINI AL TERZ’ULTIMO POSTO. IL GARDESANO ADVULLARI NEGA I 3 PUNTI AL TEAM S.LUCIA, L’ABANO LA SPUNTA A CALDOGNO.

Le ultime bracciate che restano al traguardo del girone “A” di Eccellenza ripropongono lo stesso file rouge delle ultime settimane: il Caldiero continua a viaggiare a 3 nodi, il Vigasio, invece, con lo scarto di un gol ottiene il massimo obbiettivo. I “termali” di mister Cristian Soave si impongono per 0 a 3 a Sona, e con quello di ieri sale a 3 – il numero perfetto e della trinità – il numero dei successi conseguiti dalla squadra del presidente Filippo Berti nelle ultime 3 partite (3 a 0 al Team S.L.G., 3 a 1 in Coppa Italia al “Berti” contro i reggiani della Bagnolese, e 0 a 3 ieri a Sona, con reti di Giovanni Guccione, Francesco “il biondino” Peotta e di Emilio “Eliseo” Brunazzi).

Una particolarità che giova ai giallo-verdi del diesse Fabio Brutti: quando Brunazzi, idolo dei giovani tifosi caldieresi per il suo dannarsi in tutta la gara, parte con la maglia titolare, soprattutto il numero 9, la sua squadra vince sempre. Sarà così anche nel Reggiano, dove mercoledì 10 aprile si vivrà un match molto intenso, al termine del quale se il Caldiero riuscirà ad avere la meglio sarà matematicamente (e storicamente) promosso in Serie D perché primo nella graduatoria speciale dei ripescaggi. E, non servirà più, in tale ipotesi positiva per il Caldiero, l’insisiodissima trasferta – in calendario alla penultima giornata – quella dell’”Umberto Capone”, in casa dell’attuale capolista Vigasio di mister “Mou” Mario Colantoni.

“Guerrieri del Tartaro” anche ieri vittoriosi per 1 a 0, con il solito mattattore, il molisano Andrea Antenucci, già decisivo altre volte. Sono ora 66 i punti per i vigasiani del presidente, l’uomo-Ford, Cristian Zaffani, a fronte dei 65 esibiti dal Caldiero, il quale continua a mordersi le dita per avere lasciato i 3 punti in riva a quel Fibbio sanmartinese, terreno e fiumiciattolo in cui invece ieri pomeriggio il Vigasio ha colto la sua vittoria stagionale numero 21 (una in più dello stesso sparring partner giallo-verde).
 
Al 3° posto, a 51 punti, la matricola bianco-nera-rosso-scudata padovana U.S. Arcella che fa sua la gara a Pozzonovo dopo una grande rimonta. L’Arcella torna al successo e fa suo un derby padovano contro un Pozzonovo che era andato in vantaggio al 16° del primo tempo con Birolo bravo a sfruttare il passaggio del compagno Rossetto. I biancoblù giocano meglio nella prima frazione e sfiorano il gol altre due volte con lo stesso Birolo. Nella ripresa mister Tentoni scuote l’Arcella che esce più determinata a cercare il pareggio che arriva nel finale di gara, al 38° minuto, grazie al calcio di rigore realizzato da Emanuele Volpara. Gli ospiti insistono e al 92° minuto operano il sorpasso grazie a Segalina.

Tre punti dietro all'Arcella troviamo il Montecchio Maggiore che va a vincere 1 a 0 a Borgoricco. Costa molto caro il penalty fallito da Edoardo Cappella, avanti dei padovani del Borgoricco di mister Bertan, che alla fine vengono abbattuti in casa da una conclusione dell’avanti bianco-rosso montecchiese classe 1997 Alessandro Tescaro: 0 a 1 e colpaccio dei vicentini della famiglia Aleardi che sono quarti da soli a 48 punti.
 
La Belfiorese del coach borgo-veneziano Michele Cherobin prima passa sul doppio vantaggio – Michele Vesentini e Francesco Baltieri i precisi arcieri biancoblu – poi, conosce la rimonta della matricola Football Valbrenta di mister Sandro Pontarollo, al bersaglio pieno grazie a Rimoldi e all’attaccante classe 1989 Gianluca Caciotti.
 
In Valpolicella, l’F.C. Valgatara del trainer più giovane – classe 1984 – Jody “Scheckter” Ferrari inguaia, tenendolo al terz’ultimo posto dei play out, il San Giovanni Lupatoto di mister Matteo Fattori: la differenza per “El Barça della Valpolicella” la fa ancora una volta Leonardo Aldrighetti, uno dei “3 fratelli d’Italia” azulgranata, giunto al suo 12° gol stagionale.
 
Su rigore Cortella e poi su azione il 1996 Manuel Cecconello consentono all’Abano Terme di mister Lucchini di violare l’avanguardistico impianto di Caldogno e di cristallizzare al penultimo posto i vicentini di mister Clementi, che stanno pagando a caro prezzo l’essere stati ammessi in Eccellenza il 21 di agosto (l’8 di agosto, invece, i lupatotini del presidente Daniele Perbellini).
 
Sett’ultimo, a 35 punti, c'è il Team Santa Lucia Golosine di mister Andrea Scardoni, il quale torna a fare punti dopo che a Caldiero si era interrotto il continuativo di ben 10 partite di seguito senza sconfitte: al Sant’Elisabetta, finisce 1 a 1, frutto del botta risposta Riccardo Fantasia (1999, ex vigasiano) e del giovanissimo classe 2001 Sergio Advullari che pareggia in extremis la gara negando la vittoria ai biancoblu. Bello vedere di nuovo in campo il bomber brasiliano in forza all’A.C. Garda di mister Paolo Corghi, Jeronimo Soares, dopo il lungo infortunio occorsogli la stagione scorsa. Marito felice della splendida Katia, ex fotomodella di origini polacche.
 
Ha riposato ieri la Piovese, la volta prossima toccherà al Caldiero: speriamo ebbro di gioia e di champagne prelevato dalla 53ma edizione del Vinitaly dopo l’insidiosissimo (campo stretto e con qualche ciuffo di troppo) retourn match che si terrà dopodomani a Bagnolo in piano in provincia di Reggio nell’Emilia.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1990)