ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

ULTIM'ORA

4/3/19
IL MANTOVA AFFONDA ANCHE IL LEGNAGO (3-1)

TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA DEL LEGNAGO CHE IL 17 MARZO AFFRONTERA’ AL “SANDRINI” IL REZZATO.

Come era previsto il Legnago perde per 3 a 1 al “Martelli” di Mantova, ma i biancorossi di Massimo Morgia hanno sofferto fino al 94’ quando è arrivato il terzo gol del ganese Yeboah che con un pallonetto ha beffato Cuoco chiudendo il discorso. In terra mantovana il Legnago ha meritato i complimenti del tecnico biancorosso Massimo Morgia. Purtroppo i complimenti non portano punti… Il Mantova in vantaggio di due reti ha subito il gol del 2 a 1 con una bella capocciata di Cocuzza che poi ha subito un fallo da rigore non sanzionato. Contro i biancorossi, con indisponibili il difensore Dabo e la punta Peinado, mister Pagan ha schierato esterno basso Orchi, difensore centrale Porcaro assieme a Parrino, Mantovani in cabina di regia, Cocuzza in tandem d’attacco con Vita, Kouame sulla fascia sinistra. In panchina con il portiere di riserva Colella c’erano Gaba, Di Dionisio, Sandrini, Taylor, Gulinatti, Darraji, Miatton ed Ibe. Sugli spalti, secondo i comunicati del Mantova, 2.170 spettatori con 1.577 abbonati, 118 mini abbonamenti, con 475 biglietti venduti per un incasso di 14.348 euro. Subito un minuto di raccoglimento per Marco Squaitzer, ex giocatore locale scomparso dopo aver lottato a lungo contro la Sla.

Il Mantova è impacciato c'e invece il Legnago che si distende spavaldo in avanti. Al 2’ Vita al tiro, parata facile, poi un bel sinistro di Mantovani, fuori. Al 9’ il portiere Borghetto devia in angolo una conclusione di Cocuzza. Il Mantova si fa vivo all’11° con Scotto, Cuoco devia in corner. Al 13’ Mantova in gol  con Giacinti che incorna in rete un servizio di Minincleri. Al 20’ Cuoco ribatte di piede su Ferri Marini. Al 32’ arriva il raddoppio locale con Silvestro dopo bagarre in area biancazzurra ed un fallo di mano di Altinier non rilevato dall’arbitro. Inutili le proteste di Parrino e compagni.

Nella ripresa dopo un tiro di Scotto al 2’ respinto da Cuoco, il Legnago accorcia le distanza: Mantovani apre per Vita, bel traversone in area e inzuccata gol di Cocuzza all’incrocio dei pali. Al 24’ Cocuzza è atterrato in area da Bertozzini, sarebbe rigore ma l’arbitro, in posizione non felice, non vede. Dopo due parate di Cuoco su spunti di Cuffa e Silvestro il Mantova trova il tris con Yeboah che sorprende Cuoco molto fuori dai pali. Il Mantova può respirare, mentre il Legnago rimane in zona play out, a tre punti dalla zona salvezza diretta. Adesso il campionato riposa per una settimana per il torneo di Viareggio e riprende il 17 marzo. Il Legnago giocherà la prossima partita di campionato con il Rezzato del tandem Gilardino-Prina. Il Legnago deve assolutamente vincere contro i bresciani, già vittoriosi sul Legnago davanti al pubblico amico in Coppa Italia il 10 ottobre scorso e in campionato il 14 novembre sempre 2 a 0.
 
A fine gara l'’allenatore Andrea Pagan è contento dei suoi che hanno fatto soffrire il Mantova: “Una bella reazione dopo la scoppola casalinga con il Pontisola. I ragazzi hanno trovato il giusto atteggiamento assente una settimana fa. Adesso la sosta e due settimane per preparare la gara con il Rezzato.” Così il direttore generale Mario Pretto: “Ottima gara per gioco e impegno. Nel primo tempo due gol subiti, nel secondo gol non bisognava fermarsi invocando un fallo di mano. Nella ripresa dopo il suo gol, Cocuzza ha subito un netto fallo da rigore”. In sala stampa l’allenatore locale Massimo Morgia dedica la vittoria al tifoso scomparso e fa i complimenti al Legnago, una delle migliori squadre viste al Martelli che valorizza il successo biancorosso.”

Mantova (4-3-3): Borghetto, Manzo (3’st Bertozzini), Minincleri, Scotto (43’st  Yeboah) , Ferri Marini (26’st Guglielmelli), Altinier (9’st Alma), Giacinti , Musiani, Silvestro, Tosi, Cuffa (39’st Varano). All. Morgia
Legnago Salus (4-3-3): Cuoco, Orchi, De Gregorio, Mantovani, Porcaro, Parrino, Bruni (23’st Darraji), Marin (41’st Di Dionisio), Cocuzza, Vita, Kouame(32’st Ibe). All. Pagan
Arbitro: Catani di Fermo 
Reti: 13’pt Giacinti, 32’pt Silvestro, 9’st Cocuzza, 49’st Yeboah
Note: Spettatori 2.200. Ammoniti De Gregorio e Manzo Angoli 6-9 recuperi 0 e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(445)