ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

ULTIM'ORA

26/7/16
VALTRAMIGNACAZZANO, PRIMA CLASSE CON VISTA SALVEZZA

Grande entusiasmo alberga nel Valtramigna Cazzano, squadra che lo scorso maggio ha toccato il punto più alto della sua giovane parabola (è nata nel 1976 con il suo fondatore ed attuale presidente Lucio Castagna, classe 1953), approdando in Prima categoria, dopo il luno, appassionato testa a testa con il San Giovanni Ilarione (anche lui eletto nel ruolo di damigella d’onore dei bianca-rossi cazzanesi).
 
Nella splendida cornice della Corte Verzé, un magnifico poggiolo da cui si può ammirare la valle d’Illasi, il suo castello, gli sterminati vigneti di Soave da una parte e quelli del Valpolicella dall’altra, ebbene, venerdì sera 22 luglio si è assistito alla presentazione della “rosa” 2016-17, riaffidata ad “Alex Ferguson” Mariano Zenari, classe 1958. Lucio “IV” Castagna ha chiamato a uno a uno i volti nuovi, partendo dall’ex poli-virtussino Piubelli, dal portiere Enrico Favalezza (ex Albaronco), a Massimo Lovato (ex Valdalpone), a Mauro Meneghetti (di proprietà della Belfiorese, ma l’anno scorso in forza al S.Giovanni Lupatoto), all’ex U.S. Provese Federico Billo Viola, al ritorno della “scarpa d’oro 2015” Christian Turozzi (dal Valdalpone) a Langella (dal Caldiero).

“La società” ha detto Castagna “chiede il vostro massimo impegno, puntualità e presenza agli allenamenti, sperando di centrare il prima possibile il traguardo della salvezza. Speriamo di essere inseriti nel girone “B” della Prima categoria, sì da dar vita a derby infuocati come quelli con l’A.C. Tregnago, il Valdalpone, il San Giovanni Ilarione e la Pro San Bonifacio”.

Uomo dalle poche parole, ma dai tanti fatti, in nottata arriva la piacevole firma di Francesco Veronesi, classe 1996, studente di Scienze Motorie, tifoso helladino, dai piedi buoni e dai trascorsi nel Caldiero: “Mi sento orgoglioso di fare parte per altri 4 anni di questa società umile, appassionata, la quale non ti fa mai mancare nulla e nella quale ognuno può trovare la propria dimensione”.

Una ventina le più piccole leve bianco-rosse, anche perché per un paese di appena qualcosa di più dei mille abitanti, si fa sempre più fatica a fare calcio a livello di Prima squadra, viste le distanze dai centri più popolosi, ed anche far crescere il vivaio, data la concorrenza di Soave, Illasi, Caldiero ed altri club. Main sponsor Contri Spumanti, ma non solo: anche l’A.T. Officine. “Se sarà possibile” ha chiesto Lucio “IV” Castagna “chiediamo alla nostra Amministrazione di poterci fornire di tribune – anche quelle fatte di moduli prefabbricati – l’”Emilio Steccanella”, magari all’inizio della nuova stagione agonistica”.

Castagna è anche presidente della Pro Loco di Cazzano di Tramigna e siamo convinti che, vista la tenacia dimostrata in questi 40 anni e più di vita bianco-rossa, riuscirà ad essere accontentato dai politici del luogo. Per il tifoso del Chievo, nonché mister cazzanese Mariano Zenari, come teste di serie partiranno il Valdalpone e l’Albaronco: “Poi” ha detto “bisognerà vedere se l’Audace calcio sarà inserita nel girone “B””.

Ottavo anno di seguito per il fisioterapista (dal 1992), il brasiliano Marcos, altro anno in veste di preparatore dei portieri per lo juventino Giulio Burato. Ottavo anno di seguito anche per l’”enciclopedico”, il “tuttologo” diesse Federico Bovi: il quale non si fa sfuggire un particolare nelle campagne estive. Impressionante la sua cultura calcistica dilettantistica.
 
Tra i primi ad essere riconfermati, il centrale difensivo Pimazzoni, ex Santo Stefano di Zimella, oggi studente presso la Facoltà di Enologia di San Pietro Incariano. Enrico è classe 1992 e la sua faccia pulita di studente illibato stride con la battaglia che dà ogni domenica in campo, prendendosi in custodia, in affido l’avversario più pericoloso. ValtramignaCazzano, il quale – stiamo ovviamente ironizzando, per stemperare certe sue comprensibili amarezze! – potrebbe partire con 6 punti in più: quelli dati a un piede di Massimo Lovato, infortunatosi, l'ex difensore del Valdalpone, durante il lavoro. A lui il più sincero in bocca al lupo per un rientro alla grande!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2035)