ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/9/16
UNA PARTITA DAVVERO MOLTO SPECIALE ...

Ci sono persone che si spendono gratuitamente per gli altri, mettendo a disposizione il loro tempo libero, ritagliandosi appositi spazi, da dedicare al benessere comune, sia esso materiale, sia esso culturale o di puro svago. Tra queste, i componenti delle varie Pro Loco, che fanno parte del tessuto sociale della nostra provincia e non solo. Quando qualcuna di queste persone, viene a mancare, lascia un grande vuoto in chi le ha conosciute, ed allora quale migliore occasione per ricordarle, se non con una partita di calcio ed un momento di convivialità successivo.

Roberto Carrà, era una di queste; grande appassionato di sport, scomparso prematuramente nel 1998, presidente della Pro Loco di Isola Rizza, che fu, assieme ad Eugenio Tavella, il fondatore della UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco Italiane) della "bassa" veronese, un'associazione alla quale aderiscono ben 16 Comuni: Angiari, Bonavigo, Bovolone, Casaleone, Castagnaro, Cerea, Concamarise, Isola Rizza, Oppeano, Legnago, Minerbe, Roverchiara, Sanguinetto, San Pietro di Morubio, Terrazzo e Villabartolomea. A lui fu dedicato il Trofeo, che prevede la disputa di una partita di calcio, anno per anno, in un Comune diverso. Nel 2006, dopo la tragica scomparsa di Loris Romano, Sindaco di Villabartolomea ed anch'egli sostenitore delle Pro Loco e dello spirito che le contraddistingue, venne naturale cointestare lo stesso Trofeo.

Quest'anno è toccato al Comune di Concamarise, ospitare la manifestazione, giunta alla sua 16^ edizione. Si sono date battaglia sul campo di gioco, una selezione di "calciatori" appartenenti alle varie Pro Loco ed Amministrazioni Comunali, contro una rappresentativa dell'Arma dei Carabinieri, che anno per anno, si presta volentieri a tale scopo. L'incontro è stato diretto da Sana Abdeddine, arbitro emergente della Sezione di Legnago, coadiuvata dagli assistenti Damiano Bellini e Matteo Pellini. Daniele Padovan, Gianluca D'Oca, Michele Stendardo, Michele Riolfi, Stefano Leucci, Fabrizio Di Donato, Andrea Petracchini, Angelo Tartaglia, Simone Bazzani, Luigi Russo, Orazio Milazzo, Alfonso Bellacosa, Alfonso Simone, Simone Ortombina, Achille Schena, Simone Coraini, sono i Carabinieri scesi in campo, guidati da Vincenzo Napolitano, che impossibilitato ad essere della partita, si è prestato al ruolo di allenatore. Per la rappresentativa della Pro Loco Amministratori Comunali, sono scesi in campo: Nicola Silvestroni, Brian Pacilli, Giorgio Zambon, Paolo Zago, Cristian Pavan, Daniele Vaccari, Michele Greco, Marco De Fanti, Guido Totti, Matteo De Fanti, Riccardo Pasotto, Ricardo Baroni e Mirco Cappellari.

L'Arma dei Carabinieri ha dimostrato sin dalle prime battute di gioco, di essere superiore agli avversari. Al 14' Bazzani si presenta solo in area e seppur defilato calcia in porta: la palla attraversa lo specchio ed esce a lato. Poco dopo, lo stesso Bazzani, imbeccato da Angelo Tartaglia (ex giocatore del Bonavigo di stanza nella Caserma di Minerbe), entra in area e calcia alto sopra la traversa. Al 18' lo stesso Simone Bazzani è bravo a presentarsi solo davanti al portiere Nicola Silvestroni, ma calcia incredibilmente alto. Il primo tempo si conclude con una bella punizione di Simone Coraini (di stanza nella Caserma di Legnago, ma anche allenatore dei 2004 del Bevilacqua), che passa radente il palo alla sinistra di Silvestroni. La Pro Loco Amministratori, non riesce a pungere; l'uomo più pericoloso, Matteo De Fanti, è ben controllato da Michele Stendardo, aitante baluardo dell' Arma.

La ripresa vede ancora i Carabinieri all'attacco: al 7' Milazzo è bravo ad inserirsi in area di rigore ma poi sbaglia la mira, vanificando una buona occasione. al 12' ancora una palla gol per Orazio Milazzo, che solo davanti a Silvestroni, si fa parare il tiro. La palla finisce in corner e dalla bandierina, inzucca di testa Stendardo, sfiorando l'incrocio dei pali. E' un assedio da parte dei Carabinieri, ma la Pro Loco, caparbiamente si difende, gettando il cuore oltre l'ostacolo. Prova il tiro da fuori Angelo Tartaglia, Silvestroni si oppone con un ottimo intervento. Sul versante opposto Matteo De Fanti  prova un paio di volte ad entrare in area, ma la difesa dell'Arma fa buona guardia. Al 21' Ricardo Baroni guadagna un calcio di punizione al limite dell'area, ma Cristian Pavan, ex Bevilacqua qualche stagione fa, calcia forte alto, sciupando una buona occasione almeno per scaldare le mani dell'infreddolito portiere Daniele Padovan. Nei minuti finali l'Arma dei Carabinieri si riporta sotto e Tartaglia con un gran tiro, colpisce il palo a portiere battuto. Subito dopo Milazzo con un delizioso pallonetto, supera il portiere ma la palla scheggia la traversa. Si va ai calci di rigore, questa la sequenza: Pasotto (PL) gol, Riefoli (C) fuori, Vaccari (PL) gol, Stendardo (C) gol, Zago (PL Presidente del Concamarise) parato, D'Oca (C) gol. Siamo sul 2 a 2 e si riprende: De Fanti (PL) fuori, Tartaglia (C) gol, Pavan (PL) gol: 3 a 3. Il rigore decisivo lo batte Simone Coraini; portiere da una parte e palla dall'altra a fil di palo.

L'Arma dei Carabinieri anche quest'anno si aggiudica il Trofeo Carrà-Romano, ma complimenti ai mai domi componenti Pro Loco Amministratori comunali. Finite le docce, tutti sotto il tendone a degustare l'ottimo risotto preparato da Silvano Pintani (Presidente della Pro Loco di Concamarise) e dai suoi collaboratori e la splendida e gustosa porchetta, servita generosamente dalle "cameriere". La signora Maria Teresa Meggiolaro, Presidente dell'U.N.P.L.I, ha poi aperto i discorsi, ringraziando in particolare l'Arma dei Carabinieri, sempre presente a tutela del territorio e sempre disponibile a partecipare alle varie manifestazioni. La serata è stata poi presentata dalle Segretaria del Consorzio, Giovanna Tomiolo, che via via ha chiamato sul palco le varie personalità presenti, a partire dal Sindaco di Concamarise, Cristiano Zuliani, che ha poi ricevuto il trofeo, che passa di mano in mano ai sindaci dei comuni ospitanti anno per anno, dalle mani del Sindaco di Bovolone, Emilietto Mirandola, che ha ospitato la manifestazione l'anno scorso.

Sono poi saliti sul palco Elisa De Berti, Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, ma erano presenti anche l'Assessore del Comune di Verona, Marco Ambrosini, i Sindaci di Casaleone Andrea Gennari e di Nogara Silvano Boninsegna. Vincenzo Napolitano ha ritirato il Trofeo per i Carabinieri, mentre Daniele Vaccari quello per la Pro Loco Amministratori. Silvano Pintani ha poi omaggiato le vedove di Roberto Carrà, signora Ivana, e di Loris Romano, signora Cinzia, accompagnata dalla giovane figlia. Particolarmente toccante è stato il richiamo alla memoria degli scomparsi, gente che amava costruire, non distruggere.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2464)