ULTIMA - 21/2/19 - 1^ EDIZIONE DELLA VIAREGGIO WOMEN'S CUP, ECCO LE 8 SQUADRE

Bologna, Fiorentina, Florentia, Genoa, Inter, Juventus, Sassuolo e Spezia sono le otto formazioni femminili che dal 18 al 26 marzo prossimo daranno vita alla prima edizione della Viareggio Women’s Cup, organizzata dal Cgc Viareggio: la manifestazione, come il torneo maschile, è riservata alle formazioni Primavera. Il torneo femminile sarà articolato in due
...[leggi]

ULTIM'ORA

2/11/16
IL VALZER DELLE PANCHINE E’ SEMPRE MOLTO RICHIESTO

In autunno non cadono solo le foglie, ma vacillano e cadono anche le panchine dei nostri allenatori dilettanti. Ricordiamo, dopo l’8^ giornata di campionato già disputata, gli avvicendamenti tecnici fino ad ora registrati nei campionati della nostra provincia.

Il Bevilacqua non è più guidato dal padovano – di Casale di Scodosia – Giuseppe Schivo: al suo posto è arrivato prima Sergio Andreetto, ora il trainer soavese Adriano Laperni. All’Albaronco, via Massimiliano Canovo, ecco Davide Mazzo, il quale agisce in stretta collaborazione con Michele Colognese, ancora tesserato per i bianco-verde-granata di Ronco all’Adige come giocatore. A Castelnuovo, se ne va Gianni Canovo (fratello di Massimiliano) e al suo posto arriva Paolo Tinelli (mister della Juniores).
 
Il Concamarise in estate riconferma il trainer lupatotino Giuseppe Brunelli, ma poi affida la squadra al coach-traghettatore Remì Bresciani. E, da domenica scorsa, sulla panchina dei “tartari rosso-neri” del “Conca” siede Daniele Peroni, tecnico che si è affacciato per la prima volta in categoria dopo anni di Settore Giovanile. Il Real Lugagnano parte con Antonio Malizia, ma poi riaffida il timone – una decina di giorni fa – a Fabio Di Nicola, il tecnico che aveva guidato i rosso e neri di Lugagnano fino a maggio 2016.
 
Doppio avvicendamento a Montorio: esonerato mister Andrea Turozzi da Belfiore, gli subentra il 2° Ivan Ferraro. Quindi, ecco la 3^ sostituzione, con Stefano Menini che da diesse ritorna alla sua vecchia passione, cioè a sedersi sulla panca. Il Villabartolomea inaugura la stagione confermando il cagliaritano Luigi Mura; ma, poi, in seguito, opta per mister Giovanni Ziviani.
 
Idem il GSP Vigo 1944: riconferma il coach argentino Luis Gustavo Passera, ma i risultati non fioccano e il presidente-salottiere Raimondo De Angeli richiama sulla panca bianco-granata il tecnico Luciano Malaman. All’A.C. Oppeano fa ritorno mister Simone Boron, ma lascia subito per problemi personali; ed allora il suo posto viene rilevato dal suo stretto collaboratore, il polesano Mariano Canola.
 
Abbastanza sofferta invece la vicenda panchinara del Sona M.Mazza: si rinnova la fiducia a Lucio Beltrame, ma, questi si dimette per fare posto al trainer etneo Carlo Breve. Ma, in base a un Decreto del Provveditorato agli Studi, l’insegnante deve lasciare la cattedra di Valeggio e rientrare in Sicilia. Arriva così il trainer Giuseppe Mazzali, classe 1961, ex collaboratore di Apolloni e mister di club di serie B della Transilvania. Alla fine, però, ecco la definitiva fumata bianca, con l'arrivo dell'ex centrale difensivo del Napoli di Maradona Alessandro Renica, ex tecnico del Trissino.
 
L’Aurora Veronella punta in estate sull’arrivo di Roberto Pienazza, che tanto ha fatto bene a Valgatara, ma la squadra non gira. Ecco, allora, la soluzione Loris Boni, ex tecnico dell’A.C. Cologna Veneta di serie D. Infine, a Nogara riparte il decano dei nostri mister, il dottor Claudio Sganzerla, ma i “cosacchi bianco-rossi” del Basso Tartaro non decollano e perdono le prime 5 gare di campionato subendo sempre 3 reti. Ecco allora la sostituzione del tecnico con il mister raldonate Simone Marocchio.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2676)