ULTIMA - 18/3/19 - LA VIRTUS VINCE A TERAMO E INTRAVEDE LA SALVEZZA

Continua la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che vince per 2 a 1 allo stadio “Bonolis” a Teramo e la salvezza ora sembra davvero possibile. I rossoblu veronesi hanno un ottimo approccio alla gara e all’11° sono già in vantaggio. Onescu dalla destra con un traversone basso taglia l’area biancorossa e sulla palla arriva in spaccata
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/11/16
MISTER TACCARDI E' VINCENTE ANCHE NEL VICENTINO

Peter Taccardi, il mister che ha trionfato per due volte consecutive in Seconda categoria sia alla guida dell’Almisano che in quella del Valdalpone, sta facendo ottimamente anche nel calcio dilettantistico Vicentino. La passata stagione, chiamato sulla panchina della Pro San Bonifacio, in Promozione, il dottor Taccardi non ha incontrato la sorte che meritava dopo i due trionfi consecutivi, conoscendo addirittura l’amarezza dell’esonero.
 
Che si è aggiunta alla mancata riconferma in estate delle squadre che lui stesso ha portato al trionfo, dopo l’altra parentesi conosciuta in sella alla Juventina Valpantena, 4 stagioni fa in Seconda categoria, dove è stato esonerato a novembre dalla società bianconera del diesse Diego Malaffo dopo aver ottenuto 7 punti nelle prime 10 partite di campionato, frutto di 7 pareggi e 3 sconfitte.
 
L’allenatore, premiato dalla nostra testata con il “seminatore d’argento 2014-15”, si sta facendo grande onore ancora in quella terra da cui è partita la sua favola con il trionfo alla guida dell'Almisano. E’ proprio di ieri notte la notizia della vittoria del suo Trissino, per 2 a 1, a spese del Torri di Quartesolo, e del passaggio ai quarti di finale del Trofeo Veneto.
 
Per motivi di lavoro, il giovane trainer, nella vita bancario, ha dovuto lasciare quella Lazise dove tutt’ora vive con la sua famiglia e la lavorativa Peschiera, per trasferirsi a Padova: “Mi avevano cercato Gabetti Valeggio, Garda e Pro San Bonifacio, ma, da febbraio del 2016 sono stato nominato direttore di filiale nella città del Santo e quindi ho accettato soltanto le proposte della più vicina Trissino, in Prima categoria”.

Una società dai buoni trascorsi calcistici e che ama fare bene il calcio: “Ora come ora, nell’ambito del girone “C”, siamo secondi a -2 dalla coppia di testa, quella formata da Tezze e da Monteviale. La società bianco-rossa, prima allenata da Salvatore "Totò" Mantovani, oggi trainer del Valdalpone (che potrebbe incontrare al prossimo turno di Coppa) l’anno scorso è retrocessa, e in estate mi ha contattato il diesse trissinese, sottoponendomi un progetto interessante, cioè del pronto ritorno ai grandi livelli del club biancorosso. Fino ad ora, in 14 gare tra campionato e Coppa , abbiamo perso una sola gara”.

Com’è il calcio berico rispetto a quello veronese?
“Meno aggressivo: da noi c’è più foga di gioco e di fare pressing. Qui c’è più ricerca di gioco, della palla a terra, cerchiamo di più l’intensità di gioco. Tra i “vecchi”, si fa per dire, conto su Giovanni Guiotto e su Nicola Petrovic. Non ho nessun 1999 in rosa, ma dispongo di diversi giovani del ’97 e qualche ottimo ragazzo classe 1998”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2084)