ULTIMA - 15/1/19 - LA VIRTUS VERONA INGAGGIA LA PUNTA ANGELO RAFFAELE NOLÉ

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Verona. Nella giornata di ieri è stato perfezionato l'ingaggio dell'attaccante Angelo Raffaele Nolé, classe 1984 nei giorni scorsi svincolato dalla Pro Piacenza. Nolé, che ieri ha sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Gigi Fresco, vestirà la casacca rossoblu numero 31 e sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

4/11/16
"PASSIONE ED IMPEGNO", CONTINUARE INSIEME PER MIGLIORARE

QUESTE LE PROPOSTE DELLA LISTA DI GIUSEPPE RUZZA

Il presidente Giuseppe Ruzza ci spiega il programma della sua lista: "Innanzitutto una premessa. Questa squadra, con l’esperienza maturata è pronta alle nuove sfide per il prossimo quadriennio. Da affrontare con l’aiuto di tutti. Non siamo mai stati soli in questi quattro anni. Nei momenti belli ma anche in quelli meno belli. E ci siamo sempre resi disponibili. Quotidianamente. Sempre solleciti negli interventi. Per un mondo che amiamo ed apprezziamo, per rispetto di tante persone che per il loro quotidiano impegno a favore di altri non sono mai gratificati in modo consono. E che sono stanchi di chiedere, di questuare. Che chiedono ascolto vero. Ascolto che deve essere esaudito. E se così non sarà, siamo pronti a farci ascoltare, in tutti i modi, in ogni contesto. Per questo la “squadra” rimane nel suo complesso quasi immutata".

"Le vere sfide, secondo noi, sono queste. Il resto è fumo, chiacchere elettorali, che fanno perdere solo tempo:
- Periodo finanziario negativo a fronte anche della contrazione dei contributi operati dal CONI nei confronti della FIGC;
- Diminuzione di iscrizioni, dovute, secondo noi, non solo ad un problema economico ma anche ad un calo demografico unito ad un disamoramento di tanti dirigenti ed a un ricambio generazionale. Ci giriamo attorno e ci accorgiamo di essere sempre gli stessi;
- Burocrazia imperante. Abbiamo chiesto con forza di applicare la “dematerializzazione” per ovviare a tanti, troppi adempimenti che spesso causano grandi problemi alle società, vedi tesseramento per atleti e dirigenti con rivisitazione dell'art. 36 del Settore tecnico per quanto riguarda gli Allenatori qualificati".

"In questi quattro anni - prosegue Ruzza - abbiamo cercato di supportare in ogni momento le società. Risolvendo problemi. Migliorando la visibilità del CRV ma anche delle società. Pensiamo alle premiazioni “regionali” fatte nella stagione sportiva in corso. Pensiamo alle tante iniziative per il territorio e nel sociale che hanno permesso il riconoscimento di tanta autorevolezza a livello locale e nazionale. Ma il CRV non ha mai trascurato l’aspetto tecnico – sportivo. Tantissime sono state le vittorie delle nostre rappresentative. Nel calcio a 11, nel calcio femminile e nel calcio a 5. Frutto di un ottimo lavoro svolto dalle società ma anche di buone scelte tecniche operate dal CRV. Pensiamo alla ristrutturazione della sede regionale, dopo tanti anni, al cambio del “parco macchine” delle nostre strutture informatiche, al cambio sede di due Delegazioni. Ripeto. Questo è lavoro. Il resto è fumo. Il problema vero, direi asfissiante, è stato quello economico. Le uniche entrate del CRV sono le quote di iscrizione. Iscrizioni che sono al livello minimo. Le più basse in Italia. E’ chiaro che a meno iscrizioni corrispondono meno incassi. E’ a questo si può ovviare solo con meno uscite. E’ triste ma è così. Però non si può non parlare del nostro futuro perché costantemente richiamati ai conti da far quadrare. Il nostro comportamento deve essere virtuoso ma non limitato".

"La politica dello Sport, quello nostro, quello vero, deve essere sempre pronta a organizzare e programmare. Cercando soluzioni idonee, come:
- Deburocratizzare il sistema;
- Sviluppare ancora di più la ricerca di risorse alternative;
- Favorire gruppi di lavoro congiunti. Un “pool” di società che abbia la possibilità di istruire assieme rapporti commerciali con sponsor per la fornitura di materiale sportivo, sanitario, rifacimento dei campi, a un prezzo competitivo. Avversari in campo ma amici e collaboratoti fuori. Il CRV si farà da promotore e garante per veicolare al meglio tali iniziative;
- Implementare i servizi per le società. Continuare con lo sportello Legale e riprendere, dopo le note disavventure, lo sportello fiscale.

COMPOSIZIONE DELLA SQUADRA
Anche qui una doverosa premessa. In caso di rielezione di questo gruppo, Florio Zanon, vice presidente vicario negli ultimi quattro anni, sarà designato come Vice Presidente per l’Area Nord. Ennio Filippetto, già consigliere regionale, sarà nominato Presidente di Calcio Veneto srl.

Candidato Presidente Giuseppe Ruzza
Candidati Consiglieri:
Cecconello Francesco Padova
Furlan Mario Verona
Giacomelli Maurizio Belluno
Mamerti Roberto San Donà di Piave
Ortolan Dario Treviso
Pavanati Argentino Rovigo
Pitton Patrick Vicenza e Bassano del Grappa
Tamai Dino Venezia
Candidati Delegati Assembleari:
Annecchini Mauro e Praga Roberto Verona
Baruzzo Matteo San Donà
Barchi Devis e De Tomi Maurizio Padova
De Vecchi Fabio e Faraon Sergio Treviso
Gumiero Francesco e Molletta Luigi Vicenza e Bassano del Grappa
Sattin Ignazio Rovigo
Sella Claudio Belluno
Volpato Gianmarco Venezia

Bepi Ruzza per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1305)