ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

ULTIM'ORA

7/11/16
FINISCE IN PARITA' IL DERBY DI SERIE D LEGNAGO-VIRTUS VECOMP

UNO 0 A 0 CHE VA STRETTO AL LEGNAGO CHE DOPO AVER SPRECATO UN RIGORE RISCHIA LA BEFFA AL 93°. SABATO IL LEGNAGO GIOCA L'ANTICIPO AD ODERZO

Derby senza gol fra Legnago e Virtus al «Sandrini» orfano di alcuni spettatori che hanno preferito vedersi al Bentegodi Chievo-Juventus. Le dichiarazioni post partita evidenziano un allenatore locale, Andrea Orecchia, che è dispiaciuto di non aver ottenuto i tre punti per un gol annullato a Formuso e per il rigore sprecato da Zanetti, e un allenatore ospite, Gigi Fresco, che si accontenta del pareggio anche se, in pieno recupero, Fabio Alba avrebbe potuto beffare il Legnago. Orecchia fa esordire in serie D il portiere Cristan Bala, classe 1998 al posto dell'infortunato Michele Martello, portando in panchina un altro giovane portiere, Cristan Cuper, classe 1999 della Juniores nazionale. Schierando un giovane fra i pali (ricordiamo che per regolamento in serie D bisogna utilizzare quattro Juniores, uno classe 1996, due del 1997 e un 1998) si libera un posto per un fuoriquota e così Enrico Chiarini ha trovato una maglia di titolare dopo tanta panchina sostituendo il senegalese Mouhamed Dabo, classe 1997, in tribuna per un acciacco ad un ginocchio. Orecchia schiera Taylor al posto di Viviani un po' influenzato. Fresco schiera fra i pali Gottardi, con una difesa a quattro con Peroni a destra, Maccarone e N'Ze centrali, terzino sinistro Frinzi, davanti alla difesa Allegrini e Cattivera, più avanti da destra Farina, Manarin, Alba e davanti a tutti Davis Mensah.

Al 4' va al tiro Alba, Bala devia in corner. Al 7' bagarre in area biancazzurra sugli sviluppi si un angolo battuto da Alba. Al 9' inzuccata di Formuso fuori e poco dopo un tiro di Zanetti viene deviato. Al 16' bel scambio Villanova-Zanetti senza effetti. Al 20' un fallo di Falchetto sullo sgusciante Mensah procura una punizione che viene battuta da Frinzi ma la palla va altissima. Al 24' Villanova cerca il gol da 25 metri, ma non inquadra la porta rossoblù. Al 30' bella girata di Zanetti che illude al gol i tifosi, ma il pallone è fuori. Al 31' traversone altissimo di Manarin, Al 37' il Legnago segna, ma il gol viene annullato dal signor Carrione di Castellamare di Stabia per fuorigioco: sul cross si Zanetti è Formuso che insacca, ma l'assistente Tesolin di Portogruaro alza la bandierina per un fuorigioco di Zanetti che sembra del tutto inesistente. Prima del riposo una bella chiusura del difensore del Legnago Chiarini su Mensah e un tiro di Zanetti che Gottardi para senza difficoltà.

Nella ripresa bravo il portiere del Legnago Bala ad accartocciarsi sul pallone anticipando Mensah innescato da Farina. Il Legnago è in gran spolvero e le azioni scorrono fluide: all'11 Villanova serve Zanetti che non inquadra la porta. Al quarto d'ora tiro cross di Zanetti, poi Tresoldi in area Virtus è ben murato. Al 16' sicuro intervento di Bala su un traversone. Al 19' palla-gol per il Legnago: Spadaro innesca in profondità Formuso ormai a tu per tu con Gottardi che lo atterra. Il portiere è ammonito (l'arbitro non considera chiara occasione da rete, altrimenti scatterebbe il rosso invocato dal diggì biancazzurro Mario Preto) e sul dischetto Zanetti si fa ribattere in angolo. Poco dopo conclusione di Villanova, Gottardi devia in angolo. Al 23' Zanetti impegna il portiere. Al 27' l'arbitro ferma Mensah che inzucca sulla traversa per fuorigioco. Al 29' azione Mensah-Alba con quest'ultimo che non inquadra la porta. In pieno recupero Alba in area del Legnago rischia di beffare i biancazzurri, ma il suo tiro finisce di poco fuori bersaglio.

La squadra dell' Eclisse Careni Pievigina ha chiesto di anticipare a sabato prossimo 12 novembre la partita contro il Legnago che sarà giocata ad Oderzo (paese natìo di Gianfranco Zigoni), in provincia di Treviso alle ore 14.30. La squadra trevigiana è ultima in classifica con 5 punti conquistati in casa con una vittoria sul Belluno (2-0) e due pareggi con Tamai e Montebelluna per 0 a 0. La Virtus, sesta a 15 punti, ospita l'Altovicentino che la segue a -1.

Legnago (4-3-3): Bala, Chiarini, Sergi, Tresoldi, Falchetto, Bigolin, Spadaro, Taylor (10'st Friggi), Formuso (35'st Barone), Villanova (46'st Viviani), Zanetti. All. Andrea Orecchia
Virtus Vecomp (4-2-3-1): Gottardi, N'Ze, Peroni, Maccarone, Allegrini, Frinzi, Farina (15'st Sciancalepore), Cattivera (5'st Demian), Alba, Mensah, Manarin (31'st Burato). All. Gigi Fresco
Arbitro: Carrione di Castellamare di Stabia
Note. Spettatori 350 circa. Ammoniti Falchetto, Spadaro, Gottardi,Allegrini, Farina Angoli 8-7 per la Virtus recuperi 1' e 3'

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1255)