ULTIMA - 18/3/19 - LA VIRTUS VINCE A TERAMO E INTRAVEDE LA SALVEZZA

Continua la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che vince per 2 a 1 allo stadio “Bonolis” a Teramo e la salvezza ora sembra davvero possibile. I rossoblu veronesi hanno un ottimo approccio alla gara e all’11° sono già in vantaggio. Onescu dalla destra con un traversone basso taglia l’area biancorossa e sulla palla arriva in spaccata
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/11/16
INTERVISTA A IVAN ZANDONÀ (GIOVANISSIMI REGIONALI MONTORIO)

Ieri era il rampante allenatore dei Giovanissimi Provinciali del Montorio Calcio, oggi, grazie ai risultati e al suo metodo, Ivan Zandonà si è conquistato la panchina dei Regionali e lo incontriamo dopo un eccellente inizio di campionato.

Mister nell'ultimo match hai vinto 3 a 1 con il San Giovanni Lupatoto ma ti sei arrabbiato. "Nel primo tempo abbiamo giocato leggermente sottotono, mentre nella ripresa, dopo una strigliatina in spogliatoio, la squadra è tornata a giocare come ha dimostrato di saper fare durante il campionato. Abbiamo preso due traverse e un palo, il risultato poteva essere decisamente più largo".

Domenica dovevate giocare per la prima volta fuoriprovincia, a Vicenza contro il Creazzo, ma è stata rinviata per maltempo. "Era una trasferta insidiosa, loro sono dietro di noi di due punti, e venivano da una sconfitta, inoltre tra le mura amiche sono ostici, hanno conquistato molti punti in casa".

Come descriveresti la tua squadra a chi non l'ha vista mai giocare? "Siamo una squadra che pressa molto nella metà campo avversaria, cerchiamo sempre di impostare e di fare possesso, ma chiaramente ci sono anche gli altri e non sempre ce lo lasciano fare. A parte un paio di partite, compromesse per ingenuità, stiamo facendo bene e la classifica è positiva".

Non è che al ritorno tra i regionali ti vengono le vertigini a stare dietro le prime? "Sono sempre molto tranquillo, non mi gaso quando vinco e non mi deprimo quando perdo. Chiaramente non mi aspettavo di essere così in alto, mi sarei accontentato (e mi accontento) di una posizione tranquilla: i miei ragazzi sono tutti alla loro prima esperienza regionale, a parte uno. Stiamo facendo molto bene, al di sopra di ogni aspettativa".

Dai Provinciali ai Regionali, grande salto o semplice passo? "C'è differenza di gioco, sia in ritmo, molto più alto, che in qualità. Il bello di questi gironi è che tutte le squadre se la possono giocare, ogni domenica è una battaglia. Per me, dopo la mezza stagione alla Speme, è un'esperienza davvero fantastica".

Sebastiano Perbellini per www.pianeta-calcio.it






Visualizzato(1262)