ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/11/16
IL DARFO BOARIO BEFFA L'ARZIGNANOCHIAMPO AL 91° MINUTO

Alla fine i giallocelesti ci credevano e ci speravano anche, ma Serlini in pieno recupero ha messo la freccia per i bresciani che volano ai quarti di finale spegnendo così i sogni di storia per i giallocelesti. Sotto di un gol i giallocelesti cambiano più volte modulo e giocatori trovando il pari solo nel finale di tempo. Poi il rosso inspiegabile a Carlotto da un direttore di gara poco attento e da rivedere che ha punito Carlotto e non Scanagatta che aveva commesso il fallo. Peccato, rammarico, ma un ko che deve essere uno stimolo per riprendere a correre domenica nella delicata sfida di Campodarsego, la sarà tutta un'altra storia.

La cronaca del match: Il primo spunto è di Maldonado che calcia dalla distanza senza imprimere potenza, comodo Poetini in presa sicura. Al 7' il primo vero brivido, apertura col contagocce di Bernasconi per Marchetti che taglia l'area e dal limite fa partire un destro a giro che Poetini devia con un volo plastico in angolo: bel tiro e ottima parata. Al 9' su calcio d'angolo di Forlani, Bakayoko spunta in mezzo alle maglie giallocelesti e tocca verso la porta di Salsano, palla che rotola fuori. Al 12' punizione di Maldonado bassa in mezzo, la palla si alza e Sandrini la gira d'istinto, ancora in volo Poetini ad evitare il vantaggio dei padroni di casa. Ancora Marchetti al 14' servito bene da Bernasconi che sfrutta un errore della difesa ospite, tiro debole respinto. Al 15' azione di contropiede partita dai piedi di Bernasconi che corre veloce sulla corsia di destra e mette dentro per l'accorrente Sandrini che colpisce male scagliando la palla addosso ad un avversario, occasione buona. Al 17' bresciani in vantaggio, tiro forte dal limite di Ignacio, Salsano respinge corto centrale dove arriva Boscolo Zemelo che di testa mette alle spalle del portiere di casa per il suo secondo gol di coppa stagionale. Al 19' subito la palla per il pari con Marchetti che contraccambia dando una palla d'oro a Bernasconi che parte sul filo del fuorigioco e a tu per tu con Poetini si allunga la sfera per saltarlo perdendo spazio per il tiro, sulla conclusione la difesa si risistema ed evita il pari. Partita che si spegne per una ventina di minuti e si riaccende al 40' quando Inacio entra in area, evita Toso e calcia sul primo palo dove Salsano blocca alto e sicuro. I giallocelesti ci provano con Sandrini che calcia dalla distanza, pala altissima sopra la traversa.

Nella ripresa mister Beggio fa subito due cambi, dentro Odogwu a dare peso in attacco e Carlotto che rientra dopo lo stop per il problema fisico che lo aveva costretto più settimane alla tribuna forzata. Scanagatta arretra sulla corsia di sinistra al posto di Romio. Cambia anche il modulo di gioco con Sandrini e Maldonado ad agire davanti la difesa nel 4-2-3-1. E dal destro di Carlotto il primo brivido per i bresciani, cross di Marchetti, spizzata di testa di Odogwu con Carlotto che aspetta il momento giusto per calciare, palla verso il secondo palo con la difesa che devia quel tanto che basta. Al 14' Boroni prova dal vertice sinistro a calciare di controbalzo, palla alta. Poche emozioni e tanti errori coi giallocelesti che premono senza però grande convinzione. Al 25' angolo di Marchetti, Bernasconi tocca di testa e toglie una palla d'oro per Sandrini che a tutta velocità entrava in area per colpire. Al 34' Salsano ci mette la punta delle dita per mettere in angolo rasoterra da fuori del neo entrato Serlini. Marchetti sveglia i suoi con un tiro al volo di sinistro, deviazione in corner. Un minuto dopo ci prova Odogwu come può, ma Poetini non ha problemi a bloccare a terra. Al 42' il pari di Odogwu che di testa toglie le ragnatele su pennellata di Bernasconi, pari e partita che torna sui binari che possono portare ai quarti. Rosso per doppio giallo a Carlotto che si becca in secondo cartellino per un fallo commesso da un compagno. Al primo tentativo nel recupero Serlini mette dentro in area dove sbuca Forlani che evita le maglie strette della difesa gialloceleste per riportare i suoi avanti.

ARZIGNANOCHIAMPO (4-3-3): Salsano, Toso, Vanzo, Sandrini (28' st Grbac), Biasi, Romio, Scanagatta, Maldonado, Loria (1' st Odogwu), Bernasconi, Marchetti. All. Beggio. A disposizione: Kerezovic, Antinori, Bortoli, Santuari, Martino, Tirapelle.
DARFO BOARIO (4-3-3): Poetini, Filippi (28' st P. Guarnieri), Boroni, Panatti, Kamalu, Bakayoko, Forlani, Pedersoli, Boscolo Zemelo (6' st Serlini), Gaielli (20' st Nibali), Inacio. All. Del Prato. A disposizione: Tognazzi, Cantin, M. Guarnieri, Pfeifer, Ademi, Finato.
ARBITRO: Politi di Lecce.
RETI: pt 17' Boscolo Zemelo (DB). 87' Odogwu (AC), 91' Serlini (DB).
NOTE: espulso Carlotto per doppia ammonizione al 44' st (AC). Ammoniti Romio, Biasi e Salsano (AC); Boscolo Zemelo, Pedersoli, Nibali, Panatti (DB). Recuperi 1', 4'. Angoli 6 (AC), 6 (DB).

Stefano Testoni, Ufficio Stampa ArzignanoChiampo
per
www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1221)