ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/11/16
REGOLAMENTO COPPA VERONA 2016-17

“MEMORIAL GIANNI SEGALLA”,  TORNEO RISERVATO A SOCIETÀ DI 3^ CATEGORIA
La Delegazione Provinciale di VERONA indice ed organizza per la Stagione Sportiva 2016-17 la “Coppa Delegazione di Verona (Memorial Gianni Segalla), manifestazione riservata alle Società di 3^ Categoria, che sarà disciplinata dal seguente R E G O L A M E N T O

L'organizzazione del Torneo è curata direttamente dalla Delegazione Provinciale/Distrettuale di VERONA, a cui competono tutti gli adempimenti organizzativi. Alla competizione sono iscritte - d’ufficio - tutte le Società aventi titolo di iscrizione al Campionato di 3^ Categoria 2016/2017, fatte salve quelle che hanno fatto espressa rinuncia scritta nei termini previsti (San Zeno Verona 1919). Le Squadre "B" potranno partecipare alla Coppa Provincia “Memorial Gianni Segalla” e concorreranno sia alla formazione delle relative classifiche che alla conquista del titolo, con iscrizione del proprio nome nell'albo della competizione; in questo caso nella speciale graduatoria di merito, stilata per l’eventuale completamento dell’organico del Campionato di 2^ Categoria 2017/2018, verrà inserita l'altra Squadra finalista. Essa seguirà le seguenti fasi:
- 1^ - gare di qualificazione;
- 2^ - gare di quarti di finale;
- 3^ - gare di semifinale;
- 4^ - gara di finale;
La vincente la Coppa Delegazione di Verona – Memorial Gianni Segalla sarà inserita nella speciale graduatoria di merito stilata per l’eventuale completamento dell’organico del Campionato di 2^ Categoria 2017/2018.

GARE DI QUALIFICAZIONE che si disputeranno nei giorni:
- Giovedì 08 dicembre 2016 ore 14.30 (1^ Giornata);
- Domenica 08 gennaio 2017 ore 14.30 (2^ Giornata);
- Domenica 15 gennaio 2017 ore 14.30 (3^ Giornata).
Le 26 squadre partecipanti alla Coppa Delegazione di Verona sono state suddivise in 8 gironi, di cui 2 quadrangolari e 6 triangolari, mediante sorteggio effettuato LUNEDI’ 7 NOVEMBRE 2016 ore 20.30 presso la Sala Lucchi a Verona. Le squadre si incontreranno tra loro in gare di sola andata con classifica finale (gironi all’italiana). Verranno attribuiti 3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio, 0 punti per la sconfitta. In caso di pareggio verranno calciati i tiri di rigore, che non assegneranno punti per la classifica ma verranno utilizzati come ulteriore criterio in caso di parità di punteggio nella classifica finale. Nei gironi a 3 squadre giocherà la seconda giornata la perdente la prima gara contro la squadra che ha riposato. Passeranno il turno le prime classificate di ogni girone, per un totale di 8 squadre. In caso di parità di punteggio, per determinare i piazzamenti in classifica dei vari gironi, si terrà conto delle seguenti priorità:
- scontro diretto (tra due Società a parità di punteggio);
- punteggio della classifica avulsa (tra tre o più Società a parità di punteggio);
- migliore differenza reti (tra le Società coinvolte nella classifica avulsa);
- maggior numero di reti realizzate (tra le Società coinvolte nella classifica avulsa);
- migliore differenza reti (tra tutte le Società del girone);
- maggior numero di reti realizzate (tra tutte le Società del girone);
- maggior numero di vittorie ai rigori
- sorteggio.

GARE DEI QUARTI DI FINALE
Le 8 squadre saranno abbinate per sorteggio e disputeranno gare di SOLA ANDATA.
Q1: Vincente Girone 01 – Vincente Girone 02
Q2: Vincente Girone 03 – Vincente Girone 04
Q3: Vincente Girone 05 – Vincente Girone 06
Q4: Vincente Girone 07 – Vincente Girone 08
Sarà dichiarata vincente la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti; qualora le due squadre si trovassero in parità di punteggio al termine dell’incontro, per determinare la vincente, si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore, da effettuarsi con le modalità previste dal vigente Regolamento del Giuoco. Non è prevista la disputa di tempi supplementari. Le gare dei Quarti di Finale si giocheranno Domenica 19 Febbraio 2017 alle ore 14.30

GARE DI SEMIFINALI
Le 4 squadre disputeranno gare di SOLA ANDATA con i seguenti accoppiamenti:
S1: Vincente Q1 – Vincente Q2
S2: Vincente Q3 – Vincente Q4

Nel caso in cui, nei QUARTI DI FINALE, la squadra prima nominata abbia giocato “in casa” e la seconda nominata “fuori casa” sarà quest’ultima ad ospitare l’incontro. Sarà dichiarata vincente la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti; qualora le due squadre si trovassero in parità di punteggio al termine dell’incontro, per determinare la vincente, si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore, da effettuarsi con le modalità previste dal vigente Regolamento del Giuoco. Non è prevista la disputa di tempi supplementari. Le gare di Semifinale si giocheranno in data da definire

GARA DI FINALE
Verrà disputata in campo neutro determinato a cura della Delegazione Provinciale di VERONA che ne curerà l'organizzazione. In caso di parità di punteggio al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari da 15' ciascuno e, nel caso di ulteriore parità, si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore, da effettuarsi con le modalità previste dal vigente Regolamento del Giuoco. Le due squadre vincitrici le rispettive semifinali si qualificheranno per la Gara di Finale in data da definire.

RINUNCIA ALLA GARA – ESCLUSIONE DAL TORNEO
Alla Società che rinuncia, per qualsiasi motivo, alla disputa di una gara di qualificazione, verranno applicate le sanzioni di cui all'art. 17 n. 3 del Codice di Giustizia Sportiva. A carico della stessa verrà posta un'ammenda di € 150,00. La squadra rinunciataria alle fasi successive sarà esclusa dal proseguimento del Torneo. Saranno pure escluse le Società che utilizzano giocatori in posizione irregolare (art. 17 n. 5 CGS) o che comunque si
rendano responsabili di fatti in riferimento ai quali viene applicato nei loro confronti l'art.17 n.1 del CGS (perdita della gara).

IMPIEGO DEI CALCIATORI
Alle gare possono partecipare i calciatori tesserati per le rispettive Società, che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età nel rispetto di quanto previsto dall'art. 34 n. 3 delle NOIF. Possono essere sostituiti durante la gara, indipendentemente dal ruolo, fino ad un massimo di CINQUE calciatori. Le Società possono indicare nella distinta da presentare all’arbitro fino ad un massimo di sette calciatori di riserva.

TEMPO DELLE GARE E DISPUTA DELLE STESSE
Le gare avranno durata di 90’ suddivisi in due tempi di 45’ cadauno. Le gare di qualificazione saranno disputate secondo un calendario che verrà predisposto dalla Delegazione Provinciale/Distrettuale. Eventuali richieste di spostamento di campo, di data, di orario, dovranno pervenire, anche a mezzo fax, direttamente alla Delegazione Provinciale/Distrettuale, almeno 5 giorni prima della disputa della gara, unitamente al benestare della Società consorella (per i cambi di data e di orario). Gli orari delle gare che si svolgono in giornata festiva sono quelli fissati per le manifestazioni ufficiali. Nelle gare organizzate in giornata infrasettimanale non festiva, l'orario d'inizio è stabilito per le ore 20.30, salvo diverso accordo intercorso fra le Società interessate. Le Società organizzatrici devono quindi dotarsi per tempo di un campo di gioco attrezzato con impianto di illuminazione idoneo ed efficiente (ogni responsabilità ricade sulla Società organizzatrice). Ogni Società terrà per sé l'incasso della gara organizzata in casa. Nessun indennizzo sarà scambiato tra le Società.

SPESE ARBITRALI
Gli arbitri che dirigeranno le gare saranno designati dalle Sezioni AIA competenti e le spese sostenute dagli stessi, rimborsate secondo le tariffe in vigore, saranno poste a carico delle Società partecipanti.

DISCIPLINA SPORTIVA
La disciplina del Torneo, demandata agli Organi Disciplinari Provinciali/Distrettuali, sarà gestita in ossequio a quanto disposto dagli Artt. 44, 45, 46 del vigente Codice di Giustizia Sportiva, con abbreviazione dei termini procedurali come stabilito dal C.U. n. 195/A del 12 giugno 2013 della FIGC (pubblicato dal C.R.V. con C.U. n. 96 del 19/06/2013). Le decisioni adottate dal Giudice Sportivo Provinciale/Distrettuale, in ordine al risultato delle gare, non sono ulteriormente impugnabili - da parte delle Società - nei successivi gradi dell’ordinamento di Giustizia sportiva. I provvedimenti disciplinari adottati che comportino squalifiche a carico di tesserati, per UNA o PIU’ giornate, dovranno essere scontate solo ed esclusivamente nell’ambito delle gare del torneo stesso. (Art.19 punto 11 sub 1 del C.G.S.). I tesserati incorrono nella squalifica per UNA giornata ogni DUE ammonizioni. (Art.19 punto 11 sub 2 del C.G.S.).

PREMI
Alla società vincente verranno riconosciuti i seguenti premi:
1 Trofeo “Coppa Delegazione di Verona Memorial Gianni Segalla”;
25 medaglie per calciatori e tecnici della squadra.
Alla seconda classificata:
1 Coppa;
25 medaglie per calciatori e tecnici della squadra.

ALTRE NORME REGOLAMENTARI
Per quanto non previsto nel presente regolamento si fa espresso richiamo agli articoli delle Norme Organizzative della F.I.G.C., del Codice di Giustizia e del Regolamento della L.N.D

la redazione di  www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(1231)