ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/11/16
I FRATELLI MARAI RESPIRANO ARIA D'ALTA QUOTA

MISTER FLAVIO MARAI GUIDA DA SOLO IL GIRONE A DI PRIMA CATEGORIA CON IL PARONA, IL FRATELLO MARIO INSEGUE LA CAPOLISTA CAVAION A SOLI TRE PUNTI

E' bello da vedere il Parona, un gruppo di giovani che ha grande voglia di regalare soddisfazioni alla propria tifoseria. Un gruppo di dirigenti appassionati ed intraprendenti abituati a fare calcio a chilometri zero. Qui non ci sono soldi da spendere in spese folli. Si conta su ragazzi provenienti dal territorio e sopratutto su un gruppo di amici, pronti a dare tutto sul campo imparando e crescendo partita dopo partita.

La prima piazza nel girone A di Prima categoria è saldamente in mano alla compagine biancoverde guidata dal brillante mister Flavio Marai che scherzando afferma: "La provata ditta di allenatori Marai va fortissimo. Io sono solo al comando con il mio Parona, mio fratello Mario si gode si gode il buon momento della sua squadra, il Calmasino che insegue la capolista Cavaion a soli tre punti. Direi che va benissimo così, si lotta ragazzi!".

Hanno due caratteri diversi i due fratelli e allenatori che portano avanti il loro credo con fermezza ed intensità. Sfruttano al meglio l'irruenza che solo i giovani sanno dare, convogliando in un unico binario le loro grandi potenzialità, il tutto unito alla grande esperienza dei giocatori più "vecchi" che completano le loro "rose", sempre alla ricerca di schemi e di risultati continui. Una cosa li accomuna (a parte che guidano entrambi una squadra bianco-verde) è la grande grinta che mettono in campo, prestazione dopo prestazione, sempre con il massimo impegno ed entusiasmo possibile.

La squadra del Calmasino del brillante Mario si è tolta la soddisfazione, domenica scorsa, di battere la prima della classe del proprio girone con una rete di Davide De Carli nella ripresa, quel Cavaion che dopo 12 partite comanda le operazioni con 26 punti all'attivo con 8 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte. "La distanza tra noi del Calmasino ed il Cavaion non è troppo considerevole, - afferma Mario Marai - ci solo solo tre punti da recuperare che si possono conquistare con una vittoria ed un loro passo falso. I nostri avversari, guidati da mister Moreno Battisti, difficilmente perdono il passo e non si vogliono mai fermare. Sarà una bella lotta tra noi, loro il Team San Lorenzo e chi ci insegue poco dietro".

Non ha tutti i torti, mister Mario Marai, il campionato dice che dietro il Lazise a 21 punti, e Consolini, PescantinaSettimo, Gargagnago e San Peretto a 18 punti, non mollano la presa. Sotto il Cavaion, il Team San Lorenzo sta ruggendo fiero come un leone e questo potrebbe essere davvero il suo anno. Come conferma Mario Marai: "Quest'anno la classifica del nostro girone sta dicendo che anche il Team è una signora squadra. Non posso e non voglio fare previsioni. Credo che la classifica sarà più delineata alla fine del girone d'andata. Certamente noi siamo in crescita come costanza di rendimento. Abbiamo qualche defezione importante, non lo nego, ma la quadratura della squadra è ancora ottima. Noi andiamo avanti giornata per giornata, credendo nel nostro cuore di compagine pimpante che vuole mostrare il proprio valore". Domenica si scende in casa del La Vetta. Marai non lancia proclami: "Ho detto già ai ragazzi di scendere in campo mettendo tutto quello che hanno dentro, fino al 95° minuto di gioco, poi tireremo le somme".

Il Parona invece sta dimostrando che il duro lavoro intrapreso negli ultimi anni, grazie ad una sapiente programmazione, legata alla crescita dei propri giovani, in casa biancoverde sta ripagando molto bene. In Prima categoria il Parona comanda saldamente le operazione grazie ad una truppa ben coordinata nel gioco e nelle caratteristiche tecniche. Dopo 12 turni, mantiene un buon distacco di quattro punti sulla seconda della classe, un San Zeno che negli ultimi tempi è in gran spolvero. E' contento mister Flavio Marai: "Per una squadra che è partita con l'obiettivo di salvarsi, guidare il nostro girone è per noi una cosa meravigliosa. I meriti vanno a tutti in egual misura. Alla società, che avanza con i piedi ben saldi a terra, al mio staff tecnico e naturalmente ai miei splendidi ragazzi. Ma non ci montiamo la testa, più punti facciamo meglio è, poi i conti li faremo alla fine. Qui da noi non esistono e non vogliamo prime donne. I miei giocatori sono tutti uguali e sono schierati la domenica in partita solo se lo meritano e mi hanno mostrato di essere più in forma dei compagni. Voglio una squadra grintosa e capace che proponga un gioco ordinato che imponga sempre il proprio gioco. Rispettando sempre i nostri valori, umiltà e voglia di divertire e far divertire".

Domenica prossima andrà a trovare il Pastrengo di mister Paolo Brentegani invischiato, a sorpresa, nelle zone basse della classifica. Flavio è già pronto ad una nuova battaglia. "Una gara per noi difficile. Loro vogliono far cambiare rotta al loro campionato. Noi fare punti per rimanere in alto. Ne vedremo delle belle, ma vi assicuro che il Pastrengo non avrà per niente vita facile. Noi daremo il massimo e che vinca il migliore! Leggo sui media che dicono che noi quest'anno possiamo stupire. Questo senza dubbio, esprimiamo un buon calcio, ma aspettiamo a parlare perchè è ancora presto. Il campionato è lungo e quando sarà ora emetterà i propri verdetti. Noi del Parona vogliamo essere presenti!"

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(1485)