ULTIMA - 18/3/19 - LA VIRTUS VINCE A TERAMO E INTRAVEDE LA SALVEZZA

Continua la serie positiva della Virtus Verona di mister Gigi Fresco che vince per 2 a 1 allo stadio “Bonolis” a Teramo e la salvezza ora sembra davvero possibile. I rossoblu veronesi hanno un ottimo approccio alla gara e all’11° sono già in vantaggio. Onescu dalla destra con un traversone basso taglia l’area biancorossa e sulla palla arriva in spaccata
...[leggi]

ULTIM'ORA

7/12/16
PARLA IL CAPITANO DEL CASTELDAZZANO ALEX GOBBI

"ESSERE FANALINO DI CODA NON CI STA BENE PER NIENTE!"
E' tornato con un prezioso pareggio dalla trasferta di domenica scorsa a Salizzole, il redivivo Casteldazzano di mister Adami. I biancorossi del presidente Giacomo Tabarrini vorrebbero abbandonare in fretta l'ultimo posto in classifica. Il nuovo mister Riccardo Adami, arrivato un mesetto fa, ha ridisegnato la squadra alla ricerca di un gioco più propositivo e redditizio. Ha ridato fiducia ai ragazzi dicendo loro che non meritavano assolutamente il ruolo di fanalino di coda del girone D di Seconda categoria. Per il nuovo mister non contano troppo le parole ma i fatti che si esprimono in campo. Adami vuole fermamente la salvezza.

Era il 1971 quando il Casteldazzano iniziava la sua storia calcistica. Valorizzando i propri giovani che hanno conquistato più di 20 volte il titolo provinciale. Oggi si cerca di proporre, da queste parti, un calcio ad alta intensità. Si vuole conquistare punti importanti ritornando ad essere la compagine che alcuni anni fa era assai temuta da tutti. Lo spunto deve ancora venire e la classifica attuale non è troppo bella da osservare, dopo 13 gare giocate sono solo 8 i punti finora messi in cassaforte. Sono pochini, la risalita è difficile ma non impossibile. A due punti si trova il Gips Salizzole, più avanti il Vigo ed ancora più su Boys Gazzo, Concamarise, Sustinenza e Cà degli Oppi. Il discorso salvezza è quindi ancora apertissimo.

Spiega il momento, il capitano dei biancorossi, la punta classe 1990 Alex Gobbi che ha già segnato 8 reti quest'anno in campionato: "Con l'avvento di mister Adami qualcosa nella squadra è davvero cambiato. Ora abbiamo più padronanza nei nostri mezzi e vogliamo provare a mettere le marce alte. Il gruppo è molto unito e serve un iniezione di fiducia per scalare posizioni su posizioni, verso il sogno salvezza".

La passione a Castel d'Azzano è sempre alta e c'è sempre molto entusiasmo. Sono vicini al presidente Tabarrini, il vice Giovanni Frinzi, il segretario Luciano Mori, il direttore sportivo Mauro Zardini ed il tesoriere Debora Tabbarini. Con l'arrivo del nuovo mister Adami si è voluto dare nuovi stimoli alla squadra. Anche lo staff tecnico è ora cambiato. Aiutano il nuovo mister il vice Matteo Volani e l'allenatore dei portieri Gino Carli. Il mercato biancorosso è in effervescenza. Sono arrivati dall'Olimpica Dossobuono i giocatori Orifici e bomber Zambelli e dal Cadidavid Maurizio Salvati. Sono in partenza i giocatori Andrea Corra, Andrea Galli ed Enrico Zoccatelli.

Sul campo il Casteldazzano, prima del l'ultimo pareggio contro il Salizzole a reti bianche, aveva portato a casa due splendide vittorie contro Real Vigasio e Concamarise. "Non possiamo dire che non siamo reattivi - continua il simpatico Gobbi -. La tendenza mi sembra cambiata e la voglia di conquistare punti determinanti è tantissima. Sta a noi regalare nuove soddisfazioni alla nostra tifoseria. Domenica arriverà a trovarci VillaBartolomea che con i suoi 18 punti è a metà classifica. Speriamo di ritornare alla vittoria, vogliamo i tre punti a tutti i costi".

In alto la lotta per la prima posizione tra Bovolone e Pozzo si fa molto avvincente. Sono divise da un solo punticino. Al Casteldazzano si vorrebbe,  come d'incanto, che la classifica venisse capovolta. La realtà ora è completamente diversa. Gli uomini di mister Adami devo rincorrere tutte le avversarie. Bomber Alex Gobbi ci saluta dicendo: "Vorrei ribadire che noi giocatori non molliamo mai e lo vedrete nelle prossime gare. Il Casteldazzano è sempre sul pezzo".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1751)