ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

8/12/16
ZAFFANI (VIGASIO): “BUONA L’ANDATA, OTTIMA LA SERIE D!”

La prima volta in serie D nella sua lunga storia calcistica sta andando bene al Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro e del presidente Cristian Zaffani: i “Guerrieri del Tartaro” infatti, occupano l’11mo posto (con 15 punti e a pari merito del Cordenons), a 270 minuti al termine del girone di andata, e nell’ambito di una classifica che contempla 18 squadre, Virtus Vecomp (al 5° posto a quota 23 punti) compresa e Legnago Salus (8° a 17, in coabitazione con l’ArzignanoChiampo). Fa l’andatura il Mestre, a quota 39, tallonato a 32 dal Campodarsego, e a 30 troviamo la Triestina di mister Antonio Andreucci.

“E’ un campionato sicuramente affascinante in tutti i sensi” commenta il presidente biancazzurro Cristian Zaffani “si respira il clima del professionismo perché giochi non più contro paesi, ma autentiche città. La categoria cominciamo a capirla soltanto adesso, dopo aver pagato lo scotto iniziale del noviziato. In serie D la differenza la fa la giocata, l’episodio, l’uomo importante. Qui non puoi concederti sbagli, altrimenti ti castigano subito!”

La classifica? “Siamo tutte lì, raccolte in un fazzoletto di 3-5 punti. Domenica scorsa siamo tornati da Belluno con una vittoria davvero importante e al termine di una gara vissuta al cardiopalma. Per quanto riguarda il nostro girone, non c’è la Cenerentola, la capolista Mestre – la squadra che per me alla fine la spunterà – sta facendo l’andatura, ma deve guardarsi dal Campodarsego e dalla Triestina. Le altre due veronesi Virtus e LegnagoSalus hanno molta più esperienza di noi e si vede dalla gestione, dalla struttura della squadra, dalla loro grande organizzazione. Due gruppi ottimi, destinati a viaggiare nelle sfere alte della graduatoria del nostro girone C”.

E voi, che obiettivo avete quest'anno?
“Noi speriamo in una salvezza il prima possibile, contando di gettare le basi per la prossima stagione sportiva. In caso contrario, riproveremo a rituffarci in questa fascinosa avventura che è la serie D”.

Il giovane che si sta facendo onore e il tuo giocatore più in forma?
“Il giovane è Gabriele Zamboni, classe 1996, scuola Chievo, centrocampista centrale, con qualità eccellenti e gran trascinatore: non ha avvertito affatto il salto di categoria. Finora, stiamo assistendo all’esplosione di Filippo Guccione: sta facendo un campionato straordinario e l’aver perduto 10 chili conta nel calcio e in queste categorie”.

I giocatori avversari più forti finora incontrati?
“Non ho ancora visto la capolista Mestre, contro il quale giochiamo oggi 8 dicembre; mi sono piaciuti Franca e Dos Santos della Triestina e Martin Trinchieri dell’Altovicentino”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1387)