ULTIMA - 15/1/19 - LA VIRTUS VERONA INGAGGIA LA PUNTA ANGELO RAFFAELE NOLÉ

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Verona. Nella giornata di ieri è stato perfezionato l'ingaggio dell'attaccante Angelo Raffaele Nolé, classe 1984 nei giorni scorsi svincolato dalla Pro Piacenza. Nolé, che ieri ha sostenuto il primo allenamento agli ordini di mister Gigi Fresco, vestirà la casacca rossoblu numero 31 e sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/12/16
RAMMARICO ARZIGNANOCHIAMPO, RETI BIANCHE CON IL LEGNAGO

Partita intensa e tanti emozioni per i giallocelesti che salutano il 2016 al Dal Molin con un pareggio che sta molto stretto contro il Legnago. 0 a 0 immeritato coi veronesi che festeggiano e i nostri che recriminano per le tante occasioni da rete avute ma non concretizzate. Buono l'esordio dell0'ultimo arrivato Tonani che ha colpito un palo e sfiorato più volte un vantaggio mai arrivato. Buoni anche i segnali di Roveretto arrivato ieri mattina ed entrato in corso d'opera ad un anno di distanza dal suo addio. Ora i pensieri vanno alla sfida di domenica prossima in casa di un Carenipievigina risollevatosi col successo in casa del Calvi Noale.

La cronaca del match: Tonani subito in mischia nell'attacco gialloceleste e subito in evidenza con un appoggio di petto per Bernasconi che calcia potente ma senza mira fuori specchio. 4-2-3-1 nello schema iniziale con Grbac e Romio sulle corsie laterali e il nove gialloceleste dietro la punta arrivata venerdì dalla Grumellese. In difesa fascia da capitano per Biasi in coppia centrale con Antinori, Vanzo in tribuna per effetto della squalifica. Al 3' la risposta immediata dal destro di Zanetti, tiro dalla distanza che Kerezovic battezza giustamente fuori. Al 4' pericolo in area gialloceleste con la discesa indisturbata di Villanova che scende fino a fondo campo e mette in mezzo una palla che Formuso non riesce ad aggiustare in rete a porta vuota, brivido per i ragazzi di mister Beggio. Gara vivace in avvio Bortoli al 7' su angolo di Grbac tocca con la punta mandando però a lato. Al 9' Bertoldi esce bene palla al piede, lancio millimetrico per Bernasconi che scende a fondo campo e crossa verso Grbac, il croato si aggiusta la sfera e spara di precisione ma Bala in due tempi si oppone per gli applausi del Dal Molin. Al 14' tiro dalla linea di fondo di Villanova che sorprende Kerezovic ma per fortuna gialloceleste sbatte sul palo ed esce dall'area. Al 17' l'ultimo arrivato Tonani protegge palla al limite dell'area e spara destro che esce d'un soffio a lato, vicinissimo al gol nel debutto. Al 21' destro dal limite di Sergi, traiettoria velenosa ma Kerezovic tra i pali è sicuro e blocca. Alla mezz'ora Bernasconi spreca con un tiro dalla distanza, poteva aprire sulla corsia di sinistra per Grbac. Al 31' Tonani strappa applausi per un pallone aggiustato con due palleggi e un tiro in girata che si perde un metro oltre il palo difeso da Bala, ottimo debutto per il neo gialloceleste. Ancora Tonani vicino al vantaggio ma in scivolata non riesce l'aggancio sottoporta al 32' su invito basso di Romio, la difesa si rifugia in calcio d'angolo. Al 36' ancora Tonani con una puntata d'istinto in mischia in area, bravo Bala a distendersi e a mettere in corner, sugli sviluppi dell'angolo Bertoldi salta sopra tutti ma la sfera si perde alta sopra la traversa. Al 38' palo clamoroso di Tonani libero sul dischetto del rigore: destro di prima intenzione su bell'invito di Bortoli, urlo del vantaggio strozzato in gola. Grbac pennella un altro cross verso il secondo palo al 40' Romio colpisce tra collo e schiena e Bala ringrazia bloccando a terra.

Ad inizio ripresa mister Orecchia mette dentro Benedetti al posto di Villabnova, stessi 11 di partenza invece per mister Beggio. Al 2' subito Tonani a farsi ancora vedere con una bordata dal limite di destro che esce di poco a lato incocciando sul palo che tiene la rete della porta. La risposta dal tiro velenoso di Zanetti con Kerezovic che blocca a terra. All'11' paratona di Bala su destro secco di Grbac in area, sulla corta respinta arriva diretto il tiro di Tonani ribattuto sulla riga con gran fortuna da Falchetto che salva i suoi ancora una volta. Al 16' ancora un salvataggio in extremis per i veronesi con Viviani che nega il gol a Tonani, poi sulla respinta tiro in corsa di Santuari bloccato a terra da Bala. I giallocelesti meritano il gol. Al 20' fuori Tonani tra gli applausi, dentro torna a vestire ufficialmente il giallo e il celeste Roveretto che pennella subito un tiro cross che finisce tra le mani comode di Bala. Al 35' Roveretto si beve la corsia destra, entra in area e crossa sul secondo palo per Santuari che calcia di prima mandando però alle stelle. Al 39' rosso diretto per Zerbato che gioca solo cinque minuti e lascia i suoi in dieci per uno sgambetto ripetuto da dietro tra le proteste dei veronesi. Al 45' Roveretto scaglia di potenza da fuori, la mira però manca. In pieno recupero ancora un tiro di Roveretto con Bala che segue l'uscita sul fondo, ultimo brivido casalingo del 2016.

ARZIGNANOCHIAMPO: Kerezovic, Toso, Biasi, Santuari (40' st Carlotto), Antinori, Bertoldi, Romio, Bortoli (32' st Maldonado), Bernasconi, Grbac, Tonani (20' st Roveretto). All. Beggio. A disposizione: Salsano, Sandrini, Marchetti, Scanagatta, Tirapelle, Pegoraro.
LEGNAGO: Bala, Chiarini, Sergi, Tresoldi, Falchetto, Bigolin, Zoppellaro (22' st Spadaro), Viviani, Formuso, Villanova (1' st Bendetti), Zanetti (34' st Zerbato). All. Orecchia. A disposizione: Russolillo, Mattera, Dabo, Devenz, Taylor, Puka.
ARBITRO: Picchi di Lucca.
NOTE: espulso Zerbato (L). Ammoniti Bernasconi e Grbac (AC); Sergi e Zoppellaro (L). Recuperi 1', 4'. Angoli 8 (AC), 1 (L). Spettatori 250 circa.

Stefano Testoni, Ufficio Stampa ArzignanoChiampo
per
www.pianeta-calcio.it

Visualizzato(977)