ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/12/16
IL TEAM SAN LORENZO FA 13, MA IL PRESIDENTE ZANGRANDI LASCIA

Ricorre, quest’anno, il 13° anno di fondazione per il Team San Lorenzo di Pescantina. Il “club del velodromo” ha emesso i suoi primi vagiti nel 2003 fondato dall’attuale vice-presidente Claudio Zampini e da Loredano Segala, ed oggi come oggi – 2° in classifica nel girone “A” di Seconda categoria – sta toccando il punto più alto della sua parabola e storia calcistica.
 
Ma, tra un paio di settimane, per motivi di famiglia, il presidente Pietro Zangrandi dovrà fare ritorno a Francavilla al Mare, cittadina in cui i suoi genitori erano nati, e i quali dovettero per emigrare subito, mettendolo al mondo nel Paese delle pampas, l’Argentina. Nato l’8 agosto 1955, Zangrandi è stato prima dirigente e poi massimo dirigente dei “rosso e blu del velodromo”: “Lascio la società “ ha detto stanotte alla “Pizzeria al Settimo cielo” di Settimo di Pescantina, davanti ai genitori e agli oltre cento tesserati della società , “con il cuore spezzato per i tanti bei momenti vissuti assieme e per le grandi emozioni e soddisfazioni vissute con voi”.

Rivolgendosi, poi, alla Prima squadra, ha detto: “Mi devo staccare da tutti voi, anche se legalmente resterò presidente fino al prossimo 30 giugno 2017. Lascio una famiglia calcistica nata dal nulla e rinvigorita dagli sforzi di molti appassionati volontari e con un vivaio che in forte aumento (la Scuola Calcio è passata dai 35 elementi della passata stagione agli attuali 60). L’impresa più difficile è fare gli educatori, e la stessa difficoltà la incontra già per prima la Scuola. La torre al velodromo è stata messa a posto, quindi, possiamo esclamare “Habemus lucem!””.

E sempre Zangrandi – premiato con una targa dai dirigenti e giocatori rosso e blu, riconoscimento che vede ben sottolineata la parola “Senatore” – ha aggiunto: “Sono strafelice del lavoro del capitano e diesse Nicola Gottoli, di mister Gianluca Marastoni, e di Franco Laiti. Cercate di proseguire su questa rotta perché sono convinto che possiamo fare il salto di qualità. Credete fino in fondo in quello che fate, perché state scrivendo pagine belle di una gloriosa e storica favola”.

Claudio Zampini ha sottolineato che il 13 sta portando fortuna al Pescantina San Lorenzo: “Le potenzialità ci sono tutte, non siamo mai arrivati così in alto, quest’anno, poi, come società vantiamo due squadre di Allievi. Noi siamo la sorpresa del girone, il Calmasino la squadra da battere assieme al Cavaion. Mi aspettavo di più dai “cugini” del Pescantinasettimo”. E, domenica prossima al “Montindon” ci sarà il derby dei suoi due figli: quello tra Simone, attaccante classe ’90, ed Alberto, stesso ruolo, ma con la casacca della Polisportiva La Vetta di Domegliara: “Vinciamo noi del Team, ha risposto secco e sicuro Simone”.

Per mister Gianluca Marastoni, alla sua prima esperienza con la categoria, la gioia è quella di aver “trovato al Team degli uomini: in tanti anni di calcio, ho incontrato dirigenti, tifosi, ma uomini veri, bé, quelli pochi. Grazie per l’ottimo campionato che state svolgendo e per il grande impegno che state profondendo”. La “rosa” di 28 giocatori è rimasta intatta: “Non è facile, credetemi, gestire un parco-giocatori così elevato, ma, voi mi snellite il lavoro. Il campionato è lunghissimo, non dobbiamo fasciarci la testa per lo scivolone accusato domenica scorsa al velodromo per mano della Polisportiva Consolini. Dobbiamo restare sereni, compatti, e mantenere l’asticella della concentrazione alta. Siamo usciti dalla Coppa a testa alta, sconfitti dal Bovolone, ed ora possiamo dedicarci a 360 gradi sul campionato”.

Per l’Amministrazione Comunale pescantinese, era presente il Consigliere con Delega allo Sport, l’ex giocatore Simone Aliprandi, 38 anni. "Il tanto famigerato faro è stato sistemato finalmente! I risultati si vedono in maniera direttamente proporzionale alla crescita societaria del Team San Lorenzo. Nuovi sono i dirigenti che entrano nel sodalizio, i numeri dei nuovi giocatori tesserati lievitano di anno in anno, segno che qui si sta lavorando bene. L’unico neo” si rammarica Aliprandi “è di non poter creare un’entità unica a Pescantina al fine che il calcio possa crescere ancora più forte e più competitivo. Ma, intravedo, con l’ingresso nel Team di nuovi dirigenti, un giorno non troppo lontano una fusione tra le due principali società calcistiche del nostro territorio. Sotto i 18 anni, sono quasi 200 i tesserati nel PescantinaSettimo, un centinaio, invece, nel Team. Insomma, ci sono tutti” ha concluso Simone Aliprandi “gli ingredienti per fare di Pescantina un forte ed unito polo calcistico”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1846)