ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/12/16
ALL'S.S.D.NOGARA, 3 RINFORZI PER LA SALVEZZA

A Villimpenta mantovana, ad una decina di km da Nogara, presso la piastra polivalente, cena di Natale dei “cosacchi bianco-rossi” del presidente Andrea Martini. Oltre 300 i presenti, tra giocatori, dirigenti e genitori hanno voluto prendere parte al convivio tradizionale. Applausi per l’Assessore Marco Poltronieri, il quale dal palco ha annunciato che l’Amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Flavio Pasini, ha deliberato i fondi per la costruzione di un campo sussidiario a 9. Che andrà ad imperlare i già valenti impianti sportivi. Presente anche il giornalista di Zimella Federico Vaccari, inviato del settimanale Legnago Week. Serena Agostini ha invece illustrato il progetto Calcio femminile a Nogara, una realtà sempre in maggior crescita, espansione.
 
Per il ChievoVerona – club con cui dopo l’Atalanta, il Nogara ha creato l’affiliazione - ha parlato l’addetto alle Relazioni Esterne, l’ex Cadore, Massimiliano Rossi: “E’ fondamentale a livello di Settore Giovanile che è la crescita più importante dei risultati. Risultati no, progressi sì, questo il verbo dei “giallo e blu della diga” da questi ultimi 4 anni. Negli ultimi 4 anni 2 nati nel ’97 sono approdati in Prima squadra, debuttando in Coppa Italia col Chievo.Dobbiamo ricordarci che un solo ragazzo su 42 mila atleti di tre Regioni giocherà in serie A”. Per il C.R.V. Figc-Lnd ha parlato il nuovo consigliere regionale per Verona Mario Furlan: “Grazie per le numerose iniziative che state facendo voi qui a Nogara. Sono sicuro che daranno una mano a rinforzare le nostre competitive Rappresentative regionali”.

Il diesse Giulio Furlani ha annunciato i tre nuovi acquisti dicembrini nogaresi: sono la punta mantovana, classe 1985, Cesare “Cece” Borghi, ex Campagnola modenese, ex U.S. Provese, Altopolesine, ex Oppeano, Andreas Sbuciumelea, ex Fabbrico, club modenese di Promozione, e Corradini, centrocampista proveniente dalla Dak Ostiglia. Due le partenze dal club biancorosso: sono Riccardo Gusella, passato all’Albaronco, ed Alexander Pesic, confluito nell’Alba Borgo Roma.

“Il campionato” ha commentato Furlani “è abbastanza equilibrato per le squadre che sono da centro-classifica in giù. Ci sono 3-4 realtà – Provese, Garda, San Martino-Speme e Sona – che giocano un altro campionato, quello dello scudetto e quello dei play off. Ma, io come favorita alla vittoria finale vedo la Provese. Per noi la situazione non è così drastica come riflette la classifica: in fin dei conti, siamo a 6 punti dalla salvezza diretta”. Per il dirigente governolese Gianni Frignani, la lotta per la conquista del titolo sarà tra Provese, Garda e Sona: “Però, la Provese è una spanna sopra le altre. Il gioco migliore, fino ad adesso, l’ha espresso il Sona, il San Giovanni Lupatoto, invece, per Giulio Furlani”.

Infine, mister Simone Marocchio: “Da quando sono arrivato, abbiamo totalizzato 9 punti in 9 partite, e manca ancora una bracciata alla boa. L’SSD Nogara è una grande società, ha tanta passione, il nostro è un momento-no solo passeggero. Ora sono arrivati 3 giocatori, che potrebbero significare la svolta, la nostra rinascita. Papabile all’Eccellenza è la Provese, secondo arriverà il Garda, poi, Sona e San Martino. Il giocatore avversario più forte? Carlo Aldrighetti del Valgatara”.

La salvezza, a quanto? “A 35 punti; sì, più bassa quest’anno”.
Il giocatore nogarese che più ti ha colpito? "Twao. Terzino che sta giocando 5 gare con una caviglia disastrata. Può allenarsi poco, ma alla domenica c’è e in campo sa stringere i denti come pochi”. Di chi sentiremo del Nogara da qui a maggio 2017? “Dell’ex Virtus Thoamas Agazzani, grande conferma, ma anche di Matteo Ceolini, esterno destro alto, classe ’99, uno che fa parte già in pianta stabile della Rappresentativa regionale e Nazionale di categoria”.

Al termine della serata, una mega lotteria con ricchi premi. Ottimo il menù preceduto dall’antipasto all’italiana a base di speck, sopressa, coppa e insalata russa. Come primo, risotto alla villimpentese, pasticcio ai funghi e speck , secondo a base di guanciale al tegame, saltimbocca alla romana, contorno a base di patate al forno, fagiolini con pancetta, grana a scaglie. Dessert: pandoro con crema chantilly, innaffiato da Prosecco Valdobbiadene 2015 11% volume. In tavola vino bianco e rosso: come i colori sociali dell’SSD Nogara.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2338)