ULTIMA - 18/4/19 - OGGI IN CAMPO LE NOSTRE TRE VERONESI DI SERIE D

Oggi alle ore 15.00 si giocano le partite della 32^ giornata del girone B di serie D che vedrà scendere in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte impegnate nella lotta salvezza. L'unica a giocare in casa è il Villafranca di mister Alberto facci che ospita il Como, capolista del girone con 80 punti. Il Legnago Salus di mister
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/12/16
IL LEGNAGO PAREGGIA CON L’ALTOVICENTINO (1-1)

RISULTATO ABBASTANZA EQUO. GOL FANTASMA DI ZANETTI,  EUROGOL DI CARBONARO E GRAN PARATE DI BALA, IL GIOVANE PORTIERE BIANCAZZURRO.

Un pareggio abbastanza equo fra il Legnago e l'Altovicentino al «Sandrini» nell'ultima partita dell'anno che ha concluso l'andata. Il Legnago rimasto orfano dopo pochi minuti della punta Formuso (stiramento?) si porta in vantaggio, spreca il raddoppio con Zanetti al quale forse è stato negato un gol su respinta sulla linea di Kicaj. Il secondo assistente Leandro Castioni di Novara non ha visto il pallone oltre la fatidica linea e a fine gara Niccolò Zanetti non sapeva dire se il pallone sul suo colpo di testa era finito in gol. Nella ripresa Altovicentino impegnato fino al 93' a cercare il colpaccio della vittoria impedita da un super Bala e da un salvataggio sulla linea di capitan Bigolin. L'avvocato Enzo Urbani ha vinto sabato il ricorso presentato dall'Altovicentino per le tre giornate di squalifica all'attaccante Paolo Carbonaro, classe 1989, reo di aver schiaffeggiato un avversario, il che non rispondeva al vero perchè il giocatore napoletano aveva solo rimproverato un compagno di squadra. Così l'allenatore Andrea Pagan ha potuto schierare contro il Legnago un tandem offensivo di valore, composto da Martin Trinchieri, illustre ex Legnago e da Paolo Carbonaro, ex Venezia 2015-16, con 33 presenze e 12 gol. L'allenatore del Legnago Andrea Orecchia rispetto alla formazione del pareggio di Arzignano ha cambiato qualche pedina inserendo Dabo, Taylor e Benedetti al posto di Mattia Falchetto trasferito al Villafranca per problemi lavorativi e Mattera. In panchina con il giovane portiere Cristian Chiper c'erano Borin, Sergi, Tresolsdi, Puka, Spadaro, Zoppellaro, Barone e Najib. 

Dopo 5' di gioco il Legnago è  in vantaggio: azione Mattera-Zanetti-Mattera e tocco di piatto in rete. Dopo 8' attaccante pugliese Formuso esce dal campo sostituito da Tresoldi. All'11' Niccolò Zanetti scatta in profondità, sembra vicina la rete del 2 a 0, ma il suo rasoterra grazia l'Altovicentino. Al 13' al tiro Villanova. Al 18' l'inatteso pareggio ospite: Paolo Carbonaro fa partire un missile da fuori che s'infila all'incrocio dei pali di Cristian Bala. Un gol imparabile e spettacolare. Al 27' azione Viviani. Bigolin-Zanetti con incornata di Zanetti con palla respinta sulla linea da Kikay. In tribuna c'è chi giura che il pallone aveva oltrepassato la fatidica linea. Nel primo tempo un Legnago vicino al raddoppio e un Altovicentino che si è fatto notare per qualche fallo di troppo (ammonito anche l'ex Trinchieri) e per l'eurogol di Carbonaro, al sesto centro stagionale.

Nella ripresa Altovicentino pericoloso e Legnago impacciato nella manovra offensiva. Al 3' il portiere biancazzurro Bala devia una conclusione di Caporali. Al 7' una bella ripartenza biancazzurra con il tandem Viviani-Zanetti ben piazzati, ma l'assist di Viviani è fuori misura. Imperversa Carbonaro che al 20' guadagna un corner. Al 25' al tiro Spadaro che conquista un angolo. Al 28' conclusione di Incantasciato parata da Bala e un minuto dopo Legnago graziato da De Masi che colpisce il palo. Brividi finali per i tifosi locali: al 40' rasoterra fuori bersaglio di Ndiaje e al 47' gran punizione di Carbonaro: Bala si tuffa all'incrocio e rinvia, poi Bigolin salva sulla linea il pareggio deviando il tiro di Caporali. Adesso il campionato riposa e il Legnago ritorna in campo l'8 gennaio ospitando il Tamai vittorioso all'andata per 3 a 0. Negli spogliatoi mister Andrea Orecchia accetta il pareggio mentre mister Pagan elogia il portiere del Legnago Bala per un paio d'interventi super contro un Altovicentino mai domo seppur in formazione d'emergenza. 

Legnago (4-2-3-1): Bala, Dabo, Chiarini, Taylor, Benedetti, Bigolin, Mattera (5'st Spadaro), Viviani (37'st Barone), Formuso (9' pt Tresoldi), Villanova, Zanetti. All. Orecchia
Altovicentino (4-3-3): D'Avino, Kicaj, Melchiori, Gregora, Dalla Bernardina, Torelli, Incatasciato, Caporali, Trinchieri, Carbonaro, De Masi (35'st Ndiaje). All. Pagan
Arbitro: Croce di Novara
Reti: 5'pt Mattera, 18'pt Carbonaro
Note: Giornata bigia Spettatori 300 circa. Ammoniti Chiarini, Taylor, Zanetti, Melchiori, Torelli, Trinchieri, Carbonaro, De Masi . Angoli 10-4 per l'Altovicentino. Recuperi 3' e 3'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1191)