ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/12/16
IL CEREA TORNA A SCALPITARE CON I NUOVI ACQUISTI

La sconfitta per 2 a 0 patita in casa della lanciatissima padovana Pozzonovo domenica scorsa non scoraggia di certo il Cerea. Che, anzi, sembra ironicamente tornare a sfidare la sorte e a prepararsi per un ritorno di fuoco. Il “Piccolo Toro” di mister Mario Vittadello e del presidente Doriano Fazion tocca la fatidica boa a 23 punti, appaiato al neo promosso Calcio Caldiero e dai vicentini del Cartigliano, altra matricola. In testa c’è la sorprendente Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi, con i suoi 33 punti.

Sono 21 i gol fatti a fronte dei 22 incassati dai ceretani, i quali torneranno in campo domenica 8 gennaio 2017 a Piove di Sacco, contro la Piovese che li sovrasta di sole due lunghezze, a 25 punti. Il vice-presidente Adalberto Abbamondi mantiene alta l’asticella dei pronostici e delle attese e motiva così le ultime operazioni di mercato. “Dopo l’arrivo di mister Mario Vittadello, il Cerea punta alle prime posizioni della classifica. L’obbiettivo – voglio dire – non è assolutamente cambiato rispetto a quello ambizioso cullato alla vigilia del campionato. Con questi ultimi colpi, non si è inteso correre ai ripari, ma si è voluto consegnare giocatori prima uomini che atleti, i quali sono certo che ben s’incastoneranno in un gruppo già ben amalgamato”.

Abbamondi parla di correzioni all'organico granata: “Sì, proprio perché noi continuiamo a crederci al salto di categoria. Oltre a quelli che andrò ora a presentare, saranno previsti altri 3 elementi, tra cui un portiere, un difensore e una punta. Così mister Vittadello potrà avere a disposizione nel girone di ritorno una squadra competitiva, finalizzata al raggiungimento del massimo traguardo”.

Il 28 dicembre, cena di Natale della società: “Quella con la Prima squadra l’abbiamo vissuta martedì 20 dicembre, quella con gli Juniores Regionali primi in classifica l’abbiamo consumata a parte proprio per sottolineare la bravura di questa compagine, fiore all’occhiello della società. La società Cerea ha così voluto estendere gli auguri di buon Natale e di un felice anno nuovo a tutti i dirigenti, genitori, giocatori, allenatori e tesserati ceretani”.

Continua la politica dei giovani da parte del Cerea: "Domenica scorsa, a Pozzonovo, in porta ha debuttato il portiere dei nostri Juniores Sgarbossa, mentre ormai i gemelli classe 1996 Andrea ed Alessandro Boscaro sono per noi delle autentiche certezze, delle conferme. Spazio anche a Said Otman, punta classe 1996 anche lui”.

E, vediamo ora le entrate e le uscite del Cerea: “Dal Treviso sono arrivati il centrocampista 1994 Stefano Spadari e la mezz'ala classe 1995 Stefano Dalla Riva, mentre altri due-tre giocatori sono ancora da definire, tra cui una punta da affiancare al nostro Franco Ballarini. Se ne sono andati la punta Alex Montagnani, il centrale difensivo Luca Magliano, il portiere Luca Berto e l'ex Sambonifacese Alberto Creati”.

Qual è la squadra che le è più piaciuta nel girone di andata?
“La Clodiense Chioggia perché ha un sistema di gioco “memorizzato” e perché questo campionato sarà vinto da chi manterrà di più la continuità dei risultati. Il Cerea? Per il “Piccolo Toro” nella seconda parte di campionato si riapre un nuovo campionato, incomincia un’altra stagione”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2063)