ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/12/16
E' UN ATLETICO VIGASIO IN FORTE RIPRESA

IN CASA BIANCAZZURRA SI SPERA CHE IL 2017 SIA UN ANNO DA INCORNICIARE

Onore e merito all'Atletico Vigasio che sta riprendendosi alla grande in campionato. Quella del presidente Gianfranco Pozza è una squadra ambiziosa che vuol provare, in questo anno nuovo da festeggiare tra una manciata di giorni, la rincorsa alla capolista Mozzecane di mister Nicola Santelli. "Noi ci crediamo - dice il forte centrocampista classe 1992 Gianmarco Gaino - e direi che stiamo riprendendo le sorti del campionato. Si sa, il Mozzecane veleggia con il vento a favore, lassù in alto, con già 40 punti in cassaforte mentre noi ne abbiamo ottenuti 26, quindi il divario è grande. Ma niente paura, l'obiettivo di centrare i play off è per noi raggiungibile".

Anche se l'Ares con 35 punti e il Real Grezzanalugo con 34 hanno molti colpi in canna da sparare, Borgoprimomaggio, Atletico Vigasio e Alpo Club '98, con un serie di risultati utili, potrebbero ancora inserirsi nella lotta al vertice. Disegna un bilancio di questa prima parte di stagione assai positivo,  Gaino. L'Atletico ha ottenuto, dopo 15 gare, 7 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. "Il gruppo è fantastico, disponiamo di un tecnico fiore all'occhiello di questi dilettanti. Adelchi Malaman non lo scopro certamente io, ha giocato nei professionisti e allenato molte squadre importanti. Abbiamo combattuto con alcune defezioni importanti che nell'arco dell'anno ci possono stare. L'importante è riprendere quello che meritiamo, con intensità e determinazione in campo. Abbiamo tenuto testa a tutti senza paura. Con 25 goal fatti siamo il sesto attacco del girone al giro di boa, meglio di noi hanno fatto Lavagno, Alpo Club, Mozzecane, Real Grezzana e Ares. In fondo siamo caduti solo sotto i colpi del Borgo, del Mozzecane e del Corbiolo, cogliendo meravigliose vittorie, anche in trasferta".

Alla base un presidente, Gianfranco Pozza, che si è sempre battuto per portare il più alto possibile l'Atletico Vigasio, team nate nel 2008. Pozza,  innamorato della piazza e del gioco del calcio, non si è arreso alle prime difficoltà ed è partito in quarta. Dopo l'avvio in Terza categoria, con il passare degli anni ha cominciato l'ascesa e con mister Massimiliano Signoretto due anni fa ha conquistato l'accesso alla Prima categoria. I biancazzurri hanno dimenticato in fretta la scorsa stagione, quando la squadra è retrocessa nuovamente in Seconda dove ora si respira una frizzante aria all'insegna del massimo impegno. Il terreno di Trevenzuolo (giocare a Vigasio non è ancora possibile ed un sogno che vorrebbe la dirigenza) è ora il fortino della truppa biancazzurra.

Dice il tecnico Adelchi Malaman: "Non ci siamo mossi sul mercato, rimanendo in questi sei mesi sempre con la rosa attuale. Non disponiamo di alcune pedine in più e siamo contati. Abbiamo 15 o 16 effettivi. Purtroppo Gaino si è fatto male ed aspettiamo in questi giorni il risultato della risonanza magnetica. Non abbiamo trovato sul mercato chi cercavamo quindi è inutile prendere chi non ci serve e non fa parte dei nostri piani tecnici. Il mio bilancio è comunque positivo, veniamo da quattro vittorie e due pareggi. Abbiamo fuori anche un altro giocatore importante, che è l'ex Nogara Luca Vecchiato".

Mister Malaman conferma che la differenza nel girone B la sta facendo il Mozzecane. I suoi ragazzi lo riempiono di gioia, ascoltandolo e fornendogli delle ottime prestazioni. Il prossimo 8 gennaio partirà il girone di ritorno e l'Atetico Vigasio ospiterà la coriacea Scaligera Lavagno. Adelchi è già sul pezzo: "Ogni gara scrive sempre una sua storia ma dispongo di una squadra in salute e che sta mantendo la giusta tensione. Ora ci fermiamo e ricarichiamo le pile, poi, contro la Scaligera Lavagno, riprenderemo a suonare la nostra musica. Noi abbiamo saldamente in mano il timone del nostro destino. In alto c'è il Mozzecane che è una squadra attrezzata per salire di categoria. Noi non staremo certamente a guardare, lotteremo divertendoci e mostrando le nostre trame di gioco".

Chiude Gianmarco Gaino dicendo: "Ora ci godiamo la pausa invernale, ma vi assicuro che il 2017 per noi sarà un anno da vivere da protagonisti".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1390)