ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

28/12/16
MARAI (CALMASINO): "VOGLIAMO DIRE LA NOSTRA ANCHE NEL RITORNO"

Hanno chiuso con l'identità posizione in graduatoria, in due campionati diversi, i “Terribili” allenatori e fratelli Marai. Flavio in Prima categoria con il Parona del presidente Riccardo Portoghese, Mario con il Calmasino del presidente Gianfranco Zanoni in Seconda categoria. Due secondi posti che l'ha dicono lunga sul buon cammino nella prima parte di torneo dei due grintosi tecnici, fiore all'occhiello del pianeta dilettantistico veronese. "Abbiamo operato mostrando dei giovani ed un gruppo assai interessante, che si è insidiato, con il passare delle giornate, nelle posizioni alte del campionato - dice soddisfatto dei suoi ragazzi mister Marai -. Siamo venuti fuori alla distanza, giocando un calcio pratico e veloce".

Prorompenti le prime tre gare di campionato. Sono caduti sotto i colpi del Calmasino rispettivamente Malcesine, Valdadige e Pieve San Floriano. Nove punti che hanno testimoniato fin dall'inizio dell'efficace potenziale dei biancoverdi del diesse Mauro Truschelli. "Direi che la mia squadra non ha finora deluso gli addetti ai lavori. Ha sempre giocato a testa alta contro ogni avversario. Abbiamo deposto le armi in casa con il Lazise alla settima giornata, due domeniche dopo ci ha battuto il BureCorrubbio dell'esperto d.s. Roberto Pizzini ed infine un turno dopo, ci ha inflitti due reti in casa nostra il forte Team San Lorenzo. Tre battute d'arresto che potevano essere molto pericolose per il morale dei ragazzi ma poi ci siamo ripresi alla grande tornando in gioco per il titolo con grande grinta".

Nelle ultime due partite del girone di andata, il Calmasino è uscito vincitore con due convincenti prestazioni contro il Real Lugagnano e la Polisportiva Consolini Costermano. Ora comanda il girone A di 2^ categoria il Team San Lorenzo Pescantina ma il Calmasino è lì ad un solo punto e precede di un punto il Cavaion. "Ci aspetta un girone di ritorno molto insidioso con cinque squadre che tengono testa al campionato. Sono il Team S.Lorenzo, il Calmasino, il Cavaion, il San Peretto e il Lazise. Non voglio fare previsioni o pronostici dicendo chi sarà la squadra che da qui fino alla fine del torneo sarà più in forma. Noi vogliamo ritrovare la forma migliore e anche per questo ho organizzato un amichevole a Parona, nel periodo in cui il campionato è fermo per le feste natalizie, contro la squadra di mio fratello. L'8 Gennaio andremo a far visita del Malcesine che ha chiuso l'anno battendo sul proprio campo il PescantinaSettimo, che è la delusione del girone di andata per l'organico che dispone. Mi aspetto una prova gagliarda da entrambe le formazioni in campo".

Mario vuole poi fare i complimenti a mister Marastoni per la conquista del titolo di regina d'inverno da parte del suo Team San Lorenzo Pescantina. "Se l'anno scorso era la loro rivale del paese, il PescantinaSettimo, a far parlar di se per l'ottima prima parte di stagione, quest'anno sono i butei di Marastoni a volare alto. Sono una squadra quadrata, volitiva e ben messa in campo. Complimenti a loro". Team San Lorenzo dove segnano un po' tutti, infatti non figurano bomber rossoblù nelle prime posizioni dei cannonieri del girone, mentre i biancoverdi sono trascinati dalla coppia formata da Alberto Zanolli e Davide De Carli (18 gol in due).

Si trova molto bene a Calmasino mister Marai. Qui può allenare lontano da pressioni e con il bersaglio pronto per essere colpito ogni domenica pomeriggio. Il suo fucile è modernissimo e all'avanguardia e spara proiettili micidiali. "Desidero ringraziare la dirigenza di questa squadra che mi ha cercato e voluto. Assieme stiamo percorrendo un invidiato percorso calcistico destinato a portarci lontano nel tempo. Ora conta restare nel gruppone delle prime, poi si vedrà. L'importante è far divertire questi meravigliosi ragazzi che ho l'onore di allenare dalla prima giornata di campionato. Mi seguono tutti con interesse e grandissimo entusiasmo. I risultati ci stanno dando ragione ma il 2017 sarà per tutti noi, la chiave di volta, in ogni senso".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1696)