ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/1/17
“PANZER” MATTEO ZERPELLONI E I SUOI TONDI TONDI…200 GOL!

Non è affatto dispiaciuto del suo peso, da taglia xxxl: anzi, ne va quasi fiero. Matteo Zerpelloni, nato ad Empoli nel 1982 (esattamente il 12 novembre), proprio perché il padre Vittorio, calciatore professionista allora militava nei toscani, non è assolutamente pentito di portarsi dietro tutte le sante feste, a mò di zainetto, qualche decina di kg in più: “Mi piaccio così, me l’avranno consigliato un miliardo di volte i medici e i miei stessi genitori di perdere peso, ma, a me va bene lo stesso”.

Il “panzer” sta ora avanzando minaccioso con la bandierina dello United Sona di mister Luca Carletti: “La lotta è con la mia vecchia squadra, il SommaCustoza. E’ la squadra più attrezzata a vincere il campionato del nostro girone “A” di Terza, ma ci siamo anche noi, però! Un mio rigore decisivo, qualche anno fa, alla lotteria dei play out, condannò i “tamburini sardi” alla retrocessione in Terza, ma erano ovviamente altri tempi e io oggi non gioco nel San Marco Borgo Milano”.

200 i gol, tondi…tondi… “Il più bello stilisticamente l’ho realizzato al volo e da trequarti di campo in Caselle-Peschiera: io con la maglia giallo e blu del club della frazione di Sommacampagna, dove ho messo su famiglia con Emanuela e le due mie figlie Emma, nata nel 2013, e Mia, nata nel 2016 (ha 7 mesi). La palla me l’aveva alzata Raffaele Sigrisi e io al volo di sinistro ho esploso il mortaio”.

Non ti sei domandato quanti gol in più avresti, più magro, potuto segnare? “Sì, ma, fossi stato più magro, ora non mi ritroverei a giocare in Terza categoria. Ci pensano i compagni di squadra a mettermi nelle condizioni di segnare: a me basta concludere a rete, e siamo tutti felici e contenti”.

Artigiano edile nella ditta di papà Vittorio, posatore ed anche pittore: “Sono sempre stato un bomber “xxxl”, credo ora di essere rimasto l’unico in circolazione, da quando si è ritirato Matteo Biroli; anche se lui giocava in porta. Ma, non riesco proprio a far meno di mangiare. Non bevo alcolici, neanche la birra, non fumo, ma se in tavola ci sono 3 piatti di pastasciutta, io stai certo, che li divoro tutti. Magari, accompagnandomi anche con un panino. E’ un fatto mentale, è più forte di me: ho provato una volta a scendere dai 131,5 kg, arrivando a 117 kg, ma poi sono ritornato ai miei soliti 120 per 189 cm di altezza. Mio fratello Simone, classe 1989, ora al Real San Massimo, non porta la mia taglia. Mister Antonio Ferronato, l’allenatore con cui mi sono trovato meglio (a Montorio, al Saval; ma, buon feeling anche con tutti gli altri trainer), mi chiama non “bomber grasso”, ma “bomber atipico”. I compagni mi servono la bilia, e io la caccio in buca”.

Quest’anno lo United Sona… “Ho segnato fino ad ora 6 reti: la sfida è con il SommaCustoza, il quale ha perso solo contro di noi, ma resta una gran bella squadra. Pure l’undici di mister Carletti non è da meno, e ce la metteremo tutta per spuntarla. Peccato per gli infortuni occorsi a Ragnolini e a Ghisi!” “Bomber xxxl”, Matteo Zerpelloni e girovago: è cresciuto nei Piccoli dell’Empoli, poi, è stato – seguendo la carriera del padre – a Livorno, a Pesaro (nella Vis), quindi, a Lugagnano. Ha superato un provino per la Fiorentina di Pandolfini, facendo 3 reti. Ma, dopo alcuni mesi ha dovuto seguire papà Vittorio a Cuneo e il sogno viola è sfumato. Poi, le giovanili del Real San Massimo, il debutto in Terza con l’Olimpia Stadio, il trionfo col Saval di mister Antonio Ferronato subentrato a Roberto Pizzini (presidente Scandiuzzi da Arcè di Pescantina), quindi, la Prima con mister Stefano Modena (altro mister di sua simpatia) nel Pgs Concordia B.M.
 
Il Real Lugagnano di mister Gianni Pierno, la Seconda col Montorio di mister Antonio Ferronato, la Pol. Caselle di mister “Bebeto” Alessandro Rigo, la Pol. Rosegaferro, Il SommaCustoza, , il Real San Massimo nuovamente, ed ora lo United Sona del presidente Renato Lago. “I compagni, la squadra sopperiscono alla mia mancanza di corsa e io li ricompenso traducendo in rete le loro fatiche”.

Parola di “bomber grasso è bello”, Matteo Zerpelloni, il “panzer” che atterrisce le difese. Se i suoi finora 200 gol sono tondi…tondi, ora si capisce perché.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2074)