ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

ULTIM'ORA

19/1/17
NICOLA RIGHETTI SPIEGA IL “MIRACOLO” SAN PERETTO

Nel cielo dell’alta classifica del girone “A” di Seconda categoria, da qualche settimana, è spuntata una nuova scintillante stella: è quella rosso e nera del San Peretto di mister Cristiano Oliboni che vincendo domenica contro il Malcesine si è portato al 3° posto, a-1 dalla coppia in vetta, Calmasino e Team S. Lorenzo, scavalcando il Cavaion sconfitto in casa a sorpresa dalla Pol. La Vetta.
 
“Credo” commenta Nicola Righetti, assicuratore, diggì e fondatore del club rossonero valpolicellese “che il nostro piazzamento sia frutto di tante cose, in primis, l’organizzazione, il lavoro fatto a tavolino, il ritorno di un mister capace come Oliboni che conosce bene il gruppo e la categoria, di giocatori scelti bene e motivati a restare anche per quest’anno con noi. Gente come Paolo Zolin è carica di esperienza e in grado di farci fare la differenza”.

Tanti i volti nuovi quest'anno in casa rossonera…
“Sono circa una decina quelli arrivati in estate: tra questi, Ugolini, Portoghese e Lavarini (in gol già 11 volte), mentre l’unico ex Negrar è Enrique Benedetti. Paolo Zolin è invece già il 5° anno consecutivo che è con noi. Il nostro vice allenatore è Tommaso Composta che l'anno scorso si è seduto in panchina portandoci in salvo”.

Qual è il vostro obbiettivo per questa stagione?
“Saranno le solite frasi scontate, ma noi non guardiamo la classifica, andiamo avanti di domenica in domenica cercando di dare il massimo. Quello in corso è un campionato strano: abbiamo perduto 4 a 0 con la matricola La Vetta, stessa sorte di perdere è toccato al Cavaion, una squadra che pratica davvero un bel gioco”.

Chi vincerà il girone “A” di Seconda categoria?
“Difficile a dirsi, proprio in base a quello che ho detto prima, e cioè al campionato strano che stiamo vivendo. La classifica è corta e il nostro girone è molto livellato, anche se il Team S.Lorenzo Pescantina è davvero una bellissima realtà ed ha la coperta lunga, mentre il Calmasino ha giocatori tutti molto esperti (rientra Spinaroli) e qualche giovane in meno rispetto alle altre papabili al titolo. Ma, attenzione, io credo ancora nel ritorno in alto di quel PescantinaSettimo che incontreremo domenica prossima, così pure nel Lazise, hanno due marpioni dietro del calibro di Pasetto e Zanandreis, e in attacco un super bomber, Tommaso Ronzetti”.

La sorpresa del girone “A” di Seconda categoria?
“Direi il Team San Lorenzo; ma, anche il Cavaion negli ultimi due anni ha allestito una gran bella squadra. La delusione non te la dico, anche se devo dire che dal Real Lugagnano mi aspettavo un altro campionato; ma, credo che sbagliare 5 rigori su 6 non aiuti né a sollevare il morale né la classifica. Dimenticavo, altre due buone squadre sono il Gargagnago e il BureCorrubbio, due compagini che diranno sicuramente la loro nelle ultime gare decisive per accedere ai play off”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(4938)