ULTIMA - 19/1/19 - LA "ZONA CESARINI" ANCORA FATALE ALLA VIRTUS VERONA

Ancora una volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale dell'incontro. A decidere la sfida a favore del Monza è stata una rete di Palazzi all'83° minuto. Buono l'avvio di gara dei rossoblu veronesi che dopo una decina di minuti colpiscono la traversa con una bella conclusione di Paolo Grbac. I brianzoli
...[leggi]

ULTIM'ORA

21/1/17
IL CHIEVOVERONA HA PRESENTATO LA SCUOLA CALCIO DISABILI

Giovedì mattina al Bottagisio Sport Center il ChievoVerona ha presentato la Scuola Calcio Disabili. Un progetto innovativo reso possibile anche grazie al supporto di Amia, sponsor del progetto. Alla conferenza stampa hanno partecipato il Presidente del ChievoVerona Luca Campedelli, il Presidente di Amia Andrea Miglioranzi, il Direttore del Bottagisio Sport Center Corrado Di Taranto e l'Assessore allo Sport Alberto Bozza.

 IL PROGETTO: I dirigenti del Bottagisio Sport Center hanno deciso di intraprendere un percorso formativo per disabili sfruttando una struttura di eccellenza come quella del Bottagisio e le conoscenze professionali dei tecnici del ChievoVerona. L'intento, con il supporto del ChievoVerona, è quello di creare una "squadra disabili" ed essere, così, i pionieri della "Quarta serie", nuova frontiera del calcio italiano.

OBIETTIVO: La Scuola Calcio disabili ha l'obiettivo di far sentire ogni ragazzo disabile un vero calciatore, perseguendo un programma sportivo settimanale specifico. Al fine di raggiungere questo obiettivo i ragazzi saranno guidati da allenatori qualificati ed eseguiranno esercizi specifici del programma didattico del Settore Giovanile ChievoVerona.

A CHI SI RIVOLGE: Il progetto coinvolge le cooperative veronesi dalle quali provengono i ragazzi, che si confronteranno tutte le settimane con i dirigenti e tecnici della Bottagisio Sport Center sui progressi del progetto attuato.

DURATA DEL CONTRATTO: Il progetto, iniziato pochi giorni fa, terminerà il 31 Dicembre 2017 e i ragazzi si alleneranno sui campi del Bottagisio Sport Center due volte alla settimana. Info per l'iscrizione: 393/8020006.

LUCA CAMPEDELLI – PRESIDENTE A.C. CHIEVOVERONA: "Per noi questa è una giornata molto importante. L'avevo già detto in sede di inaugurazione del Bottagisio Sport Center che questo Centro non deve essere considerato solo la base del Settore Giovanile del ChievoVerona ma un riferimento per tutti i cittadini veronesi. Ringrazio Amia perché senza il loro prezioso aiuto questa attività sarebbe stata molto difficile da avviare. Non appena gli abbiamo presentato il progetto, non ci hanno pensato più di tanto e hanno deciso di scendere subito in campo al nostro fianco. La città di Verona ha dato tanto a me personalmente e al Chievo in questi anni, ed è giusto che adesso il Chievo restituisca, nelle sue possibilità, qualcosa alla città anche attraverso questo tipo di iniziative".

ANDREA MIGLIORANZI – PRESIDENTE AMIA: "Amia partecipa con molto entusiasmo a questa splendida iniziativa del CHievoVerona, che apporta un valore aggiunto alla nostra mission, in quanto ci permette di lanciare messaggi virtuosi sull'ambiente e di affermare e sostenere la prevenzione allo svantaggio sociale, creando attraverso lo sport momenti di aggregazione e confronto per indirizzare i giovani e le famiglie verso uno stile di vita sano. Mi congratulo con il ChievoVerona e con i suoi tecnici che seguiranno passo dopo passo i ragazzi che parteciperanno a questo programma calcistico".

CORRADO DI TARANTO – DIRETTORE BOTTAGISIO SPORT CENTER: "Oggi presentiamo la Scuola Calcio per disabili del ChievoVerona. È un'attività che abbiamo creato grazi al nostro partner Amia. È rivolta a tutti le persone, di qualsiasi età, ed è rivolta a tutte le famiglie, alle cooperative e alle associazioni con ragazzi che hanno bisogno di fare attività motoria. Saranno due i giorni di attività al Bottagisio Sport Center con tecnici preparati del ChievoVerona. L'idea è quella di preparare un giorno questi ragazzi anche a confrontarsi con altre realtà e di inserirli nel campionato 4^ Serie".

ALBERTO BOZZA – ASSESSORE ALLO SPORT: "Nello sport il gioco di squadra è alla base di tutto. In questo caso è stato fatto davvero un bel gioco di squadra ma soprattutto è stato portato avanti un bellissimo progetto per il calcio, per il sociale e per la città di Verona. Il Chievo ha presentato un progetto straordinario dal punto di vista sociale e sportivo. Poter dare la possibilità a ragazzi meno fortunati di giocare e di potersi sentire parte di una squadra e protagonisti del gioco del calcio è un esempio di come si possano coniugare sport e aspetti sociali con quei valori che solo lo sport sa dare".

Segui anche tu la Scuola Calcio Disabili con l'hashtag #Iovogliogiocareacalcio!

Dino Guerrini, Responsabile Comunicazione A.C. ChievoVerona
per
www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(972)