ULTIMA - 25/4/19 - OGGI LA 33^ GIORNATA DI ECCELLENZA E IL RECUPERO DI PROMOZIONE

Si torna in campo oggi nel campionato di Eccellenza con l'anticipo della 16^ giornata di ritorno che vedrà il Vigasio di mister Mario Colantoni sfidare allo stadio all'Umberto Capone" di Vigasio alle ore 15.30 il Caldiero di mister Cristian Soave (arbitra il signor Andrea Cavasin di Castelfranco Veneto). I locali hanno due 2 punti di
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/1/17
POLLINI RITORNA IN PISTA: E’ CONSIGLIERE NAZIONALE AIAC

Aveva staccato la spina, ma mai in maniera brusca, dal calcio di casa nostra, dopo aver vinto anche un “Seminatore d’argento” nella stagione 1995-‘96 (ha allenato in Prima categoria la Juventina Poiano, squadra con cui ha vinto il premio, il Montorio, il Lugo, il Sommacampagna e ha smesso nel San Giovanni Lupatoto). La sua vita è proseguita tenendo la contabilità, a curare i bilanci degli altri, privati ed aziende, ma, gli scarpini sono rimasti sempre appesi al chiodo dal 2002, dopo la morte improvvisa del padre.

Ora Mauro Pollini, 51 anni, è stato nominato dal Centro Tecnico Federale di Coverciano Consigliere Nazionale nella Delegazione Dilettanti (esiste anche quella Professionisti) dell’Aiac, quella sempre presieduta da Renzo Ulivieri (oggi mister del calcio femminile). “Sono stato incaricato di seguire il Veneto, il Trentino Alto Adige e l’Emilia Romagna e dovrò curare la parte regionale e provinciale degli associati Aiac, costituita nel 1966, e fresca delle nozze di mezzo secolo. Un’associazione, l’Aiac” ricorda Mauro Pollini “che solo l’anno scorso è passata dai 16.500 iscritti circa ai 18 mila attuali, parliamo a livello nazionale”.

Ed ancora: “Verona è la 2^ provincia a livello regionale, preceduta da Vicenza, e risultiamo la più corposa a livello nazionale dopo Roma, Torino, Milano, Firenze ed Udine. A livello di griglia regionale di rappresentatività, a livello numerico abbiamo al primo posto la Lombardia, Toscana, Veneto, Lazio, Piemonte ed Emilia Romagna. Una volta al mese sono convocato al Centro Tecnico Federale a Coverciano di Firenze e presterò servizio per il movimento calcio, quello maschile, il calcio a 5, e quello femminile, in sensibile incremento. Il Presidente Ulivieri l’ha definita “rivoluzione rosa”, un fenomeno partecipativo non più trascurabile o rinviabile nel panorama calcio, tanto da intraprendere una propria esperienza  nel San Miniato ”.
 
“Inoltre” aggiunge Pollini “dagli anni ’60-70 fino ai giorni nostri si sono fatti da parte dell’Aiac passi significativi in merito all’assistenza e tutela agli allenatori, nelle gestione alle varie problematiche che pervadono quotidianamente il ruolo del mister stesso ed assicurando un supporto formativo ed informativo soprattutto negli ambienti dilettantistici, là dove mancano i mezzi, il tempo e la disponibilità per poter aggiornarsi”.

“Mi auguro di vedere un miglioramento” conclude il neo-consigliere nazionale Pollini “nei rapporti istituzionali, non di contrapposizione, ma di condivisione con la FIGC, la LND, l’AIAC, l’AIA, il Settore Giovanile Scolastico, dando risonanza e facendo prevalere il calcio in tutta la sua dignitosa dimensione, in valenza educativa, in crescita personale e sociale, in solidarietà, in lealtà, nel rispetto, al di là delle diverse componenti dirigenziali, politiche ed organizzative e delle possibili e diverse posizioni”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(1357)