ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/1/17
MARIO MARAI (CALMASINO):"VOGLIAMO PIU' ATTENZIONE E RISPETTO"

MOMENTO DELICATO PER LA CLASSE ARBITRALE

E' stata una settimana intensa per le direzioni arbitrali. Con il comunicato uscito mercoledi pomeriggio si è chiuso in maniera definitiva quanto è successo domenica scorsa nella gara tra Sona Mazza e Nogara per il campionato di Promozione. Il Nogara ha subito la la perdita della gara per 3 a 0 a tavolino con squalifiche varie ed un pesante, visto la classifica attuale, punto di penalizzazione.

Sulla questione arbitrale vuole dire anche la sua il tecnico Mario Marai del Calmasino, squadra che milita in Seconda categoria: "Nell'ultima gara disputata sul terreno della Pieve di San Floriano, la direzione arbitrale non è stata per niente ineccepibile, lasciandoci diversi dubbi per espulsioni e decisioni a nostro parere rivedibili. Cosa che è successa nella domenica precedente anche in casa del Bure Corrubbio. Noi vogliamo maggiore rispetto e collaborazione tra arbitri e società calcistiche. Non ci sentiamo tutelati, ci auguriamo che arbitri inesperti e giovani si facciano un buon bagaglio di esperienza. Fare l'arbitro sappiamo non è per nulla facile, ma bisogna capire che il calcio dilettantistico è divertimento e passione per tutti. Per dirigenti, tecnici, atleti ed arbitri naturalmente. Per dirigere una qualsiasi sfida servono decisioni giuste e un atteggiamento corretto. Senza voler salire in cattedra, da protagonisti, quando non c'è ne assolutamente bisogno. Diamoci tutti una regolata negli atteggiamenti e guardiamo con positività al futuro. Quando una direzione arbitrale e seria e costante, nessuno ha mai da ridire, sia la squadra di casa che la squadra che gioca in trasferta. Facciamo attenzione a questo, non giriamoci dall'altra parte".

Domenica il Calmasino di mister Marai riceverà la visita del San Marco, sfida dal doppio profilo. Da una parte si guarda verso l'alto della classifica, dall'altra servono i tre punti per la salvezza: "Mi sembra - afferma Marai - che stiamo tenendo la giusta marcia, senza paure e timori reverenziali. Sono otto gare che non perdiamo e siamo in piena lotta per un posto ai play-off che sarebbe un risultato che ci riempirebbe di entusiasmo e  orgoglio. In alto guida il gruppone il Team San Lorenzo che, con umiltà e giocatori di provata esperienza, sta mettendo in pericolo le velleità altrui. Poi c'è il sorprendente San Peretto, noi del Calmasino, il Cavaion e il Lazise, tutte squadre racchiuse in 4 punti che non vogliono stare al palo in maniera assoluta. Molto da rivedere il PescantinaSettimo, troppo lontano per impensierire la volata verso il salto di categoria".

Si trova benissimo a Calmasino, mister Mario Marai, qui ha trovato una nuova dimensione a misura d'uomo, lontano dalle pressioni maturate in precedenza. "A Calmasino c'è un buon ambiente ed un gruppo costituito da ragazzi che vogliono ritagliarsi i loro spazi. Mi seguono con attenzione e vogliono vincere. Ingrediente, quest'ultimo che mi ha sempre preso molto bene".

Vuole dosare le forze con lucidità, sperando di non perdere punti per strada da qui alla fine. "Non siamo ancora alla fine dei giochi, il cammino è ancora lungo. Delle imprudenze, o qualche follia, ci possono pregiudicare l'obiettivo. Ma niente paura, abbiamo la voglia di dare tutto per ritagliarci un sogno che deve diventare realtà. Lavoriamo con scrupolo e attenzione dosando i nostri colpi senza tralasciare nessun dettaglio".

Contro il San Marco è vietato sbagliare, bisogna cercare di raggiungere la capolista. "Il Team è una squadra forte e consistente. Ma noi e le altre tre pretendenti al titolo, non siamo certo da meno. Arriverà al traguardo finale chi avrà più benzina nel serbatoio, innescando le marce giuste. Ora è necessario battere la pericolante San Marco che sono certo farà di tutto per metterci in difficoltà. Noi siamo sul pezzo e non vogliamo distrarci, non voglia perdere il treno promozione".

Davvero avvincente la lotta in vetta del girone A di Seconda categoria, Team San Lorenzo a tirare il gruppo con 37 punti e che domenica ospita il Malcesine, a 36 il San Peretto, a 35 il Calmasino, a 33 il Cavaion e a 32 punti il Lazise, tutte squadre che possono sognare il titolo. Il Team San Lorenzo non vuole lasciare la vetta e ricordiamo che ha dalla sua anche la partita in casa contro il Real Lugagnano, recupero della 17^ giornata che si giocherà domenica 19 febbraio alle ore 15.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2062)