ULTIMA - 25/4/19 - RISULTATI DELLA 33^ GIORNATA DI ECCELLENZA: VIGASIO IN SERIE D

Si sono giocate oggi le partite dell'anticipo della 16^ giornata di ritorno del campionato di Eccellenza che hanno visto il Vigasio di mister Mario Colantoni vincere 1 a 0 nel suo stadio "Umberto Capone" contro il Caldiero di mister Cristian Soave grazie al gol di Bovi al 12° minuto. I biancazzurri del presidente Cristian Zaffani
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/1/17
LA TRIESTINA INGUAIA IL LEGNAGO (2-0)

TERZO K.O DI FILA DEL LEGNAGO CHE E’ORA IN ZONA PLAY OUT. DOMENICA AL «SANDRINI» ARRIVA LA CAPOLISTA MESTRE
 
Come riportava domenica la rivista «La Triestina» rivista ufficiale della società alabardata, il Legnago fa più punti in casa (19) mentre in trasferta finora la realizzato solo 6 punti con 3 pareggi (Belluno, Montebelluna e Arzignano) e una vittoria a Oderzo contro la Pievigina ultima in classifica. Non poteva andar meglio al «Nereo Rocco» di Trieste dove il Legnago ha perso per la quinta volta in trasferta. La Triestina ha vinto con un classifico 2 a 0 grazie alle prodezze dell'ex Carlos França che ha colpito un palo, ha realizzato di testa il primo gol e lanciato in gol Dos Santoso per il 2 a 0. Il Legnago non ha mai mollato fino alla fine, sfiorando anche il pareggio con Formuso prima del raddoppio alabardato. Il Legnago in otto giorni ha subito tre k.o. e adesso è in zona play out, inoltre domenica arriva al “Sandrini” la capolista Mestre che ha asfaltato il Campodarsego per 3 a 1 in rimonta con una doppietta di Sottovia ed un gol di Kabine. Squalificati per un turno Viviani e Zerbato, mister Orecchia ha proposto una formazione con novità: tra i pali  ha debuttato il portiere croato Luka Belogravic, proveniente dall’Altovicentino dopo il suo trasferimento al Vicenza, difesa a cinque con l’inserimento di Emanuele Friggi tornato a giocare come capitano dopo due interventi al menisco del ginocchio sinistro. A centrocampo Taylor, Tresoldi e Mattera con in avanti le due punte Formuso e Barone. In panchina con Bala, Borin, Sergi, Puka, Villanova, Magrini, Zoppellaro, De Venz e Zanetti.

Il primo tempo poco esaltante. Subito un cross in area alabardata di Bigolin, parato da Voltolini. Al 12’ un’incornata dell’ex França con facile parata del portiere biancazzurro. Al 14’ s’infortuna Mattera (possibile distorsione al ginocchio), sembra riprendersi, ma poi lo sostituisce Puka. Al 29’ un cross di Bigolin per Formuso che inzucca fra le braccia di Voltolini. Al 33’ improvviso sinistro di França che colpisce il palo. Al 30’ ancora l’ex grazia il Legnago sparando alto. Al 47’ Triestina in vantaggio: cross di Corteggiano e França di testa elude il marcamento di Bigolin, Friggi e Benedetti.
Nella ripresa dopo una conclusione altissima di Dos Santos, il Legnago si costruisce una pall-gol: traversone di Chiarini per Formuso che inzucca, il portiere para e sulla ripartenza França lancia in profondità Dos Santos che raddoppia. La Triestina sfiora il terzo gol con Dos Santos, e altre volte con un rasoterra di França (32’) e al 37’con lo stesso giocatore che non aggancia. Il Legnago cerca il gol con i nuovi entrati Villanova e Zanetti,  la miglior occasione arriva al 40’. L’arbitro concede una punizione al Legnago per un fallo su Tresoldi. Gran botta di Friggi, il portiere Voltolini devia in angolo. Poi Legnago in avanti con corner (5-3 per il Legnago), ma il risultato non cambia.

L’allenatorer biancazzurro Andrea Orecchia spiega: “Avevo rafforzato la difesa giocando a cinque per chiudere gli spazi. Purtroppo è arrivato in pieno recupero il gol di França per una disattenzione collettiva e l’ex biancazzurro, libero in area, ha fatto gol. In avvio di ripresa Formuso poteva pareggiare, ma sulla ripartenza è arrivato il raddoppio degli alabardati. C’è stata una nostra reazione, non abbiamo mai mollato cercando di far gol." Così il direttore generale del Legnago Mario Preto: "Il Legnago ha subito il gol in pieno recupero, vicino al pareggio con Formuso e in contropiede subito dopo la rete dello 0 a 2. Un secondo tempo a viso aperto di un Legnago vivo e battagliero.” L’allenatore della Triestina Antonio Andreucci elogia i suoi: “Un successo importante ottenuto spingendo sugli esterni contro un Legnago coraggioso: una Triestina molto vivace in contropiede.»

Triestina (4-2-3-1): Voltolini, Crosato, Pizzul (18’st Carraro), Frulla (42’st Marchiori), Aquaro, Leonarduzzi, França, Celestri, Dos Santos, Banegas (28’st Di Dionisio), Corteggiato. All. Andreucci
Legnago (5-3-2): Belogravic, Dabo, Chiarini, Benedetti (8’st Villanova), Friggi, Bigolin, Taylor,Tresoldi, Formuso (27’st Zanetti), Barone, Mattera (18’pt Puka). All. Orecchia
Arbitro: Bonassoli di Bergamo
Reti: 47’pt França, 3’ st Dos Santos
Note: Giornata di sole. Spettatori 2800 circa. Ammoniti Puka e Celestri Angoli 5-3 per il Legnago Recuperi 2’ e 3

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1217)