ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

10/2/17
SIGNORETTI (MOZZECANE): "LA STRADA E' ANCORA LUNGA"

E' pragmatico il difensore classe 1978 Matteo Signoretti, al suo terzo anno con la divisa del Mozzecane, l'attuale capolista del girone B di Seconda categoria che mantiene un discreto distacco dalla seconda della classe, l'Ares calcio, che insegue a solo quattro punti di distacco ma con una gara ancora da recuperare. "Sono convinto - dice Matteo durante una pausa lavorativa - che noi, malgrado siamo ancora primi, il campionato non lo vinciamo. Siamo in forte debito con la fortuna e mister Santelli non è mai riuscito a schierare alla domenica la medesima formazione, questo per le varie defezioni che ci sono capitate".

Una carriera, quella di Matteo, vissuta su vari campi che fanno parte del nostro patrimonio dilettantistico. Prima di essere arrivato a Mozzecane, ha indossato la maglia dell'Amatori Nogara (un anno), ancora Mozzecane (nell'annata 2013-14), e in precedenza quelle di Povegliano, Pescantina, Vigasio, Sorgà Rondinelle, Erbè e di nuovo Mozzecane. Ora ha fatto un progetto di vita e risiede proprio a Mozzecane dove si trova molto bene. "E' una società seria che fa della passione per il gioco del calcio il suo credo. Ha un presidente tosto (Paolo Giavoni) ed un gruppo dirigenziale che non ti fa mai mancare nulla. Ci alleniamo con profitto e divertimento e la domenica proponiamo un calcio intenso e veloce. Siamo in alto, ma le nostre avversarie non arrancano, anzi, corrono all'impazzata".

Matteo considera l'Ares la squadra più forte del torneo. "E' senza dubbio una squadra solida e compatta, la formazione allenata dall'esperto mister Doriano Pigatto. L'Ares calcio Verona mantiene un assetto costante e non perde un colpo. E' una squadra robusta ed un avversario per tutti difficile da battere. Noi dobbiamo stare molto attenti in futuro, non dobbiamo perdere la nostra costanza. Sono certo che nelle prossime settimane l'Ares potrà guadagnare punti. Noi però cercheremo di non farci raggiungere".

Si devono ancora disputare diversi recuperi, domenica 19 febbraio alle ore 15 sono in programma Olimpia Ponte Crencano-Atletico Vigasio; Ares-Real GrezzanaLugo e BorgoPrimoMaggio-Avesa. La sfida Olimpia Ponte Crencano contro Alpo è invece in programma giovedì 23 febbraio alle ore 20,30. "Aspettiamo di vedere nelle prossime settimane la classifica più completa, l'Ares ha ancora un jolly nel mazzo. Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi, senza paura, credendo nei nostri mezzi e dando il massimo fino in fondo".

Domenica il Mozzecane riceverà la Nuova Cometa, una gara secondo Matteo molto ardua e complicata. "Contro la Nuova Cometa dobbiamo andare in campo cinici e pronti a sfruttare i loro errori. E' una gara da prendere con le molle, ci troviamo davanti ad una compagine ben assortita con elementi di valore. Noi, come sempre, daremo tutto per raccogliere i tre punti. Poi, al triplice fischio finale, tireremo le somme".

La Nuova Cometa di mister Cristian Cordioli, prima della pausa voluta dal comitato di Verona con le gare di 2^ e 3^ categoria rinviate per maltempo, aveva lasciato l'intera posta in casa del Cadore, quindi contro il Mozzecane vorrà sicuramente rifarsi. Il Mozzecane invece arriva da una vittoria di misura contro un Real San Massimo che lamentava in quella gara diversi torti arbitrali.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1730)