ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/2/17
L'UMILTA' E L'APPLICAZIONE E' IL CREDO DEL SOMMACUSTOZA

Comunque vada sarÓ un successo, la coriacea compagine del SommaCustoza del brillante e capace tecnico Rodrigo Garcia ha dimenticato l'amara retrocessione della stagione passata raddrizzando le antenne. La Terza categoria potrebbe, per certi versi, andare stretta a tutte formazioni di blasone, ma il rinnovato SommaCustoza ha capito che solo un grande spogliatoio e tantissima umiltÓ fanno la differenza. Dopo 15 gare la truppa del presidente Moreno Trevisani guida il gruppone, ma le energie vanno conservate con parsimonia e saggezza in vista dei prossimi mesi. 34 punti, solo due in pi¨ dell'United Sona di mister Luca Carletti che incontrerÓ domani. Non perdono di vista la cima, il Verona International ed il ColÓ Villa Cedri. Chi salirÓ di categoria?

Lo scacchiere improntato da mister Garcia non lascia niente al caso. DuttilitÓ, generositÓ, voglia di concedere nulla all'avversario, indietreggiare poco e rimanendo in linea con i centrocampisti, sono alcuni degli ingredienti made in SommaCustoza. Nelle ultime due settimane Nicol˛ Bolla e soci, non sono stati troppo a guardare cosa facevano gli avversari e si sono risollevati subito dopo la rocambolesca sconfitta, ma gara molto combattuta, dalle parti del lago a ColÓ di Lazise, partita finita 5 a 4. Il Somma ha ritrovato subito il sapore di vittoria il turno successivo tra le mura amica contro il San Zeno per 7 a 2. Ora mister Garcia Ŕ concentrato sulla prossima sfida di domani alle ore 15. Se la vedrÓ proprio con la seconda della classe in casa. FarÓ pochi chilometri lo United Sona che arriva a Sommacampagna deciso a muovere con astuzia le proprie pedine concedendo poco.

Afferma Rodrigo Garcia: "Domani ci aspetta una sfida dal pronostico incerto. Siamo due compagini di valore, lo testimonia l'attuale classifica. I giochi non sono per niente scritti. ArriverÓ davanti la squadra che sarÓ pi¨ determinata, priva di sbavature e con un gioco solido. Concretezza e costanza, unita ad umiltÓ, non devono mai mancare". E' una squadra di Terza categoria scoppiettante, fatta da elementi esperti e giovani di belle speranze. Il mister afferma: "Restiamo con i piedi per terra. E' bello, non lo nego, osservare gli altri dall'alto, ma noi dobbiamo mantenere il percorso prefissato, superando gli ostacoli, soffrendo, giocando senza paura ma senza esaltarci troppo".

Sono diversi i punti di forza quest'anno del SommaCustoza. Una buona difesa, un buon centrocampo, che ha i muscoli giusti e la velocitÓ, e un grande reparto offensivo, che ha voglia di abbattere il muro avversario. Nicol˛ Bolla ha sempre il passo giusto e da centravanti alla vecchia maniera ha giÓ messo a segno 17 goal che lo collocano in testa alla classifica cannonieri del girone. Ma Leonardo Motta del ColÓ non Ŕ da meno con i suoi 13 centri. Non ha particolari segreti il SommaCustoza, come dice il suo mister: "Diversi ragazzi, rispetto all'anno scorso, sono andati via. Venivamo da una retrocessione e non Ŕ stato facile ripartire. Ma, confortati dai risultati, giornata dopo giornata, con una dose massiccia di entusiasmo, abbiamo capito che potevamo andare molto lontano. E' cosý Ŕ stato. Tutti i ragazzi che compongono la rosa sono potenziali titolari, io lo dico sempre. Non giochiamo schematici ma diamo tutto e ci adattiamo in ogni gara alla squadra avversaria. Il segreto Ŕ crederci senza mai disunirsi. Rispettiamo l'avversario ma facciamo di tutto per batterlo".

Per lui le prime quattro in graduatoria scriveranno la storia del girone A di Terza categoria: "Noi, United Sona, Verona International e ColÓ, abbiamo in questo periodo una marcia in pi¨ degli altri. Esprimiamo un calcio pi¨ bello e pi¨ concreto degli altri. Ma le partite si vincono spesso nelle ultime mezzore, facendo i cambi giusti. Il gruppo fa la differenza, ma anche i guizzi dei propri attaccanti possono determinare". "Un plauso a voi giornalisti che illustrate in maniera incredibile le gesta di noi umili dilettanti. Un grande grazie alla mia societÓ che mi ha dato la possibilitÓ di continuare ad allenare qui a Sommacampagna, credendo nelle mie idee calcistiche. Meravigliosi i miei ragazzi che mi seguono sempre ed unico Ŕ il mio staff tecnico. Ora c'Ŕ lo United da tenere a bada. Domani sarÓ una sfida complicata ed intensa. Voglio in campo una squadra di personalitÓ che dia tutto fino al novantacinquesimo".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1491)