ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani č stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

20/2/17
IL LEGNAGO AGGUANTA IL MONTEBELLUNA (1-1)

IL LEGNAGO, CON IL LUTTO AL BRACCIO, PAREGGIA E MANTIENE IL PUNTO DI VANTAGGIO SULLA ZONA PLAY OUT

Cristiano Bigolin difensore centrale del Legnago entra in campo al 39' della ripresa e due minuti dopo realizza con una bella inzuccata sugli sviluppi di un cornmer di Tresoldi la rete del pareggio evitando la beffa di un Montebelluna sempre vittorioso allo stadio "Sandrini" di Legnago dopo il  ritorno dei biancazzurri in serei D nel maggio 2010. Queste le vittorie dei trevigiani: il 26 febbraio 2012 per 1 a 0, il 7 aprile 2013 per 2 a 0, il 21 settembre 2014 per 1 a 0. L'unica sconfitta del Montebelluna a Legnago nella gara di play off del 13 maggio 2012 quando i biancazzurri si affermarono per 2 a 1.

Il Legnago ha giocato domenica con il lutto al braccio per la scomparsa a 48 anni di Max (nella foto al «Sandrini» il 25 ottobre 2015 in Legnago-Clodiense), fratello del direttore generale biancazzurro Mario Preto. Pochi spettatori sugli spalti. Il Montebelluna nelle ultime sei gare, con in panchina Matteo Zulian al posto di Fonti, ha perso solo il recupero contro la capolista Mestre e domenica ha ottenuto il nono punto in riva al Bussč. Nella terna arbitrale due donne, l'arbitro Graziella Pirriatore spesso beccata dal pubblico e il secondo assistente Sara Capelli di Bergamo. Non hanno giocato per squalifica la punta ospite Andrea Soncin e il bomber del Legnago Vincenzo Barone (10 gol finora).

Dopo 8' punizione di Tonizzo che si stampa sull'incrocio dei pali. Al 19' occasione per il Legnago : gran tiro di Villanova centrale respinto dal portiere. Al 14' Fasan cross in area e Belogravic para in presa alta.Al 16' Villanova pesca in verticale Formuso, centravanti del Legnago che non aggancia. Al 27' il difensore del Legnago Benedetti stoppa bene Fasan, migliore in campo, deviando in angolo. Al 43' il fantasista del Legnago Villanova si libera in area, ma spara alto. Al 44' tiro cross di Zerbato all'incrocio, devia il portiere trevigiano. Un primo tempo con due incroci colpiti, uno per parte.

Nella ripresa Villanova cerca di sorprendere il portiere ospite Milan fuori dai pali con un pallonetto da metą campo, ma il tiro č fuori bersaglio. Al quarto d'ora una girata alta di Zanetti. Al 23' azione Formuso-Villanova -Zerbato con rasoterra finale parato. Al 26' Montebelluna in vantaggio: punizione battuta sulla destra da Perosin, il portiere del Legnago Belogravic si lascia sfuggire il pallone e il senegalese Diop lo batte in semi rovesciata. Al 35' al tiro Fabbian, il portiere del Legnago devia in tuffo in angolo. L'allenatore del Legnago inserisce due difensori, Chiarini e Bigolin al posto di Viviani e Villanova e sugli sviluppi di un corner di Tresoldi arriva la capocciata di Bigolin per l'1 a 1. Al 46' ancora Fasan in auge con uno sprint, ma la conclusione č altissima. Dopo 3' di recupero finisce 1 a 1, un risultato che č il meno peggio per le due squadre. Il Legnago mantiene il punto di vantaggio sulla zona play out, il Montebelluna spera di uscire dalla zona play out, ma ogni domenica ci sono risultati sorprendenti.

Cosģ mister Matteo Zulian del Montebelluna: "Avrei firmato prima della partita per un punto contro una squadra solida come il Legnago, poi la vittoria č sfumata a 5 minuti dalla fine quindi rimane un po' di rammarico". L'allenatore del Legnago Andrea Orecchia, espulso dopo 7' per aver rimproverato la signora Pirriatore per l'ammonizione fiscale a Dabo, dichiara: "Abbiamo avuto quattro palle-gol con Zanetti, Villanova, Formuso e Zerbato, ma non le abbiamo sfruttate, poi abbiamo subito il gol su palla inattiva. L'inserimento di due difensori? Per far giocare in avanti Friggi, Chiarini sulla fascia e Bigolin dietro. Bravi i ragazzi a pareggiare nel finale di gara".

Legnago (4-3-3): Belogravic 5, Dabo 6,5, Sergi 6,5, Tresoldi 6,5, Friggi 7, Benedetti, 6,5 Zerbato 6, Viviani 6 (39'st Chiarini sv), Formuso 6, Villanova 6 (39'st Bigolin 7), Zanetti 6. All. Orecchia 6
Montebelluna (3-4-1-2): Milan 6, Fabbian 6, Cosner 6, Tonizzo 6,5, Perosin 7, Diop 6,5, De Vido 6,Zago 6 (11'st  Velardi 6), De Martin 6, Fasan 8, Busatta 6 (33'st Pangrazzi). All. Zulian 6   
Arbitro: Graziella Pirriatore di Bologna 5,5
Reti: 26'st Diop, 41'st Bigolin
Note. Giornata di sole. Spettatori 150 circa.  Espulso al 7'pt Orecchia per proteste. Ammoniti Dabo e Sergi. Angoli 8-3 per il Montebelluna. Recuperi 1' e 3'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(974)