ULTIMA - 26/5/19 - TUTTI I VERDETTI DEGLI INCONTRI DI OGGI

Nel ritorno dei play-out di serie C, la Virtus Verona di mister Gigi Fresco cade 2 a 0 a Rimini e torna in serie D, dove andrà a fare compagnia all'Ambrosiana e al Villafranca, che si sono salvate ai play-out, e al Vigasio e Caldiero promosse quest'anno dall'Eccellenza. Nel campionato di Promozione, l'Albaronco perde al 3° turno
...[leggi]

ULTIM'ORA

23/2/17
RANDY PUPPIN CARICA LA JUVENTINA: “LA SALVEZZA E' POSSIBILE!”

Coinvolgendo il portiere bolzanino Randy Puppin, classe 1986 alto 190 centimetri, veniamo a sapere delle dimissioni rassegnate lunedì scorso dal mister dei poianesi Andrea Scardoni e dal suo secondo Ernesto Turri alla società del presidente Diego Malaffo e del diesse Michele Carcereri.

“Il mister si è dimesso” racconta Puppin, ex Rivoli, Castelnuovo, A.C. San Zeno Vr e Casteldazzano “per poter offrire ad un altro collega  - i bianconeri hanno scelto “Gisto” Flavio Marini - la possibilità di risollevarci in classifica. E’ dalla 1^ giornata di campionato che non vinciamo, dal colpaccio a Bevilacqua di 1 a 3. Col gioco ci siamo, e si vede l’impronta di mister Scardoni, mancavano gli interpreti. Tutti, a fine gara, ci facevano i complimenti, male non eravamo perché una squadra che totalizza 10 pareggi in 19 gare non è da buttare. Purtroppo, in attacco, ci manca una prima punta di peso: Mattia Bogoni segna sì, ma, da solo non basta”.

Una famiglia di portieri la Puppin...
“Mio padre Guenter era portiere, mio fratello maggiore Alessandro ha giocato in serie C col Trento ed oggi allena in Prima categoria. Ho cominciato ad ispirarmi al grande Gigi Buffon. Quest’anno ho parato un solo rigore: contro il Tregnago dell’amico e portiere gialloblu Simone Peretti. Quando c’è lui dall’altra parte non sbaglio mai a neutralizzarli".

Non hai mai calciato dei rigori?
"Si, è successo due volte, contro il Valgatara, nelle finali provinciali nell’anno in cui abbiamo vinto il campionato di Prima categoria”.

Chi trionferà nel vostro girone B di 1^ categoria? 
“Il ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani: l’ho visto davvero molto bene, dispone di un buon gioco e di un buon organico. Anche l’Albaronco è una papabile allo scudetto, ma, più che il gioco, ha nomi molto importanti e attaccanti pericolosi”.

Su chi la vostra rincorsa per evitare i play out?
“Sul gruppetto di squadre formato da Bevilacqua, Alte Ceccato, Sanguinetto e forse anche dallo Zevio, se lo battiamo nel recupero. Dobbiamo assolutamente evitare i 7 punti di distacco dalla quart’ultima, altrimenti non potremo neanche disputare i play out!”.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(2037)