ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

ULTIM'ORA

24/2/17
LUGAGNANO-OLIMPICA DOSSOBUONO, UNA GARA DA TRIPLA

Ritorna alla vittoria, il Lugagnano di mister Luca Mancini, nel recupero di mercoledì sul difficile campo di Povegliano, sfoderando grinta da vendere e annientando le manovre della truppa locale guidata da mister Marco Pedron. Ne è uscita una quaterna che smuove la graduatoria per la formazione gialloblu del presidente Forlin. Ora è già tempo di pensare alla prossima rombante sfida in programma domenica, quando arriverà a Lugagnano l'Olimpica Dossobuono di mister Giuseppe Bozzini.

E’ soddisfatto il mister Luca Mancini: "Il 4 a 0 inflitto al Povegliano ci dà la carica giusta per affrontare le prossime sfide con il morale alto. La squadra mi ha dato una grande prova d’orgoglio e per questo voglio elogiarla. Ho visto la solidità e l’intensita che piace al sottoscritto. Dobbiamo credere maggiormente nei nostri mezzi e cercare di fare il nostro gioco. Abbiamo avuto qualche calo ma siamo questi, non lo possiamo nascondere. Sono comunque fiducioso per il futuro".

La gara di domenica dirà di più in ottica salvezza. In campionato sono sole tre le lunghezze che separano il Lugagnano dall’Olimpica Dossobuono. Mister Mancini Luca predica calma: "Siamo vogliosi di regalarci la salvezza giocando con trame veloci e ficcanti, cercando di smorzare sul nascere le manovre avversarie. Sapevamo che il torneo era difficile, abbiamo rivoluzionato la squadra rispetto alla positiva stagione dell'anno scorso dove il Lugagnano era entrato nei play off. Quest'anno è un'altra musica ma i ragazzi stanno comunque dimostrando temperamento e la giusta dose di umiltà. Non ci fasciamo la testa, concentriamoci gara per gara, con tranquillità e temperamento".

Dalla parte opposta, il direttore sportivo dell'Olimpica Dossobuono, Carlo Fantoni, non ama fare proclami di sorta. La gara dei giallorossi contro il Lugagnano assume un sapore particolare: "Vogliamo fermamente la salvezza. Quest'anno qualcosa ci è andato storto, sopratutto a livello mentale. Abbiamo pagato qualche infortunio di troppo e ora ci troviamo nella zona pericolosa. Ma niente paura, il campionato è ancora lungo e molto movimentato. Il Dossobuono ha sempre dimostrato, nei momenti difficili, di potersi rialzare. Il mister in settimana ha fatto un discorso alla squadra e l'ha maggiormente caricata. Attendiamo fiduciosi la gara contro il Lugagnano che per noi è importantissima. Non dimentichiamo che dobbiamo anche ripetere la gara a Garda non omologata dal Giudice Sportivo. Sono sicuro che la salvezza si deciderà nelle ultime giornate, e noi vogliamo esserci".

Anche i fanalini di coda del girone A di Promozione, Alba Borgo Roma e Nogara, non si sono mai arrese. Nello spazio di pochi punti ci sono diverse squadre e la volata salvezza è tutta ancora da scrivere. Virtus, Valgatara, Union Grezzana, Lugagnano, Montebaldina e Olimpica Dossobuono, sono tutte racchiuse in 6 punti. Nogara e Alba sono un pò più indietro ma possono ancora rientrare. Sono concordi, da entrambe le parti, che la sfida tra Lugagnano ed Olimpica sarà da tripla. Dice mister Mancini: "Noi non vogliamo fallire questa gara, contro di loro daremo il massimo". Carlo Fantoni rispondere: "Voglio vedere a Lugagnano una signora squadra, ce la giocheremo al massimo delle nostre possibilità per portare punti, ve lo assicuro".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1332)