ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

25/2/17
IL MOZZECANE VUOLE RIBADIRE IL RUOLO DA CAPOLISTA

IL BOMBER ROSSOBLU LUCA SCARABELLO VUOLE FESTEGGIARE I 32 ANNI CON UN GOL CONTRO L'ALPO CLUB 98

Quest'anno non vuole assolutamente perdere il treno promozione la capolista del girone B di Seconda categoria, il Mozzecane di mister Nicola Santelli, che comanda saldamente i giochi con merito. Sono cinque i punti di distacco sulla più diretta inseguitrice, l'Ares Verona di mister Doriano Pigatto, non sono pochi, ma l'attenzione deve essere sempre massima, come assicura la punta Luca Scarabello che da pochi giorni ha compiuto 32 anni: "Grazie per gli auguri, il calcio l'ho amo troppo, come mia moglie, per deporre nell'armadietto la divisa da gioco e le scarpette bullonate. Siamo lanciatissimi e vogliamo restare la in alto fino alla fine".

Una carriera, la sua, maturata in diverse società della nostra provincia segnando grappoli di gol. L'anno scorso a San Giovanni Lupatoto ha vinto il campionato di Prima categoria e in precedenza aveva vestito le maglie di Vigo, Albaronco, Scaligera, Venera, Bovolone e Oppeano. Per lui la categoria non fa differenza, l'importante è correre sempre verso prestigiosi obiettivi. Quest'anno l'intesa con Alessandro Carollo va a mille, anche se qualche infortunio di troppo ha minato in passato il fisico dei due bovolonesi.

Domani la delicata trasferta in casa dell'Alpo club 98 che vuole trovare compatezza a livello spogliatoio, dopo le ultime settimane che lo ha visto decimato dalle sanzioni del giudice sportivo che l'hanno privato di giocatori importanti. Afferma l'allenatore dei rossoneri dell'Alpo Stefano Ferro: "Quello che è successo nel recupero contro il Cadore l'avete visto tutti e non voglio tornarci. So solo che ogni domenica mi devo reinventare da capo la formazione e così non va bene. Ma qui all'Alpo abbiamo le spalle grosse ed andiamo avanti lo stesso".

Non sono pochi i punti di differenza tra Mozzecane ed Alpo, ben 15, ma i due tecnici sono certi che in campo la differenza non si vedrà. "Il duello con l'Ares si fa sempre più intenso - dice mister Santelli -. Loro sono una squadra compatta che sa il fatto suo e noi mostriamo le nostre potenzialità partita dopo partita, sperando di non perderci nel cammino. Ma bisogna aspettare a cantare vittoria, le giornate sono ancora tante e dobbiamo sempre tenere alta l'attenzione. Adesso siamo chiamati ad affrontare l'Alpo club 98, una sfida per entrambe difficile. In caso di vittoria noi potremmo allungare in classifica, Ares permettendo, visto che non molla mai, ma è giusto così. Ma sono certo che ci troveremo difronte una compagine che ci farà penare e sudare. Vedremo alla fine chi vincerà."

Dello stesso avviso è il mister rossonero Stefano Ferro: "Siamo molto lontani dai rossoblu, ma non si sa mai. Vogliamo domenica provare a fare lo sgambetto alla capolista. C'è la metteremo tutta, anche perchè siamo rientrati in zona play-off e vogliamo rimanerci". Una cosa è certa, il girone B di Seconda categoria continua a regalare emozioni a ripetizione. La battaglia è sempre più infuocata, chi sparerà la bordata finale dai due galeoni? Vincerà l'equipaggio di capitano Stefano Ferro o quello dell'ammiraglio Nicola Santelli? Domani sera ne sapremo sicuramente di più..
 
Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1473)