ULTIMA - 20/5/19 - ANDATA PLAY-OUT DI SERIE C: LA VIRTUS VERONA BATTE IL RIMINI (1-0)

Buona la prima per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco oggi al "Gavagnin-Nocini" contro i biancorossi del Rimini di mister Petrone. I rossoblu si sono imposti 1 a 0 ed ora sono i veronesi a contare sul doppio risultato nel match di ritorno a Rimini dove potranno vincere o pareggiare per rimanere in serie C anche nella prossima stagione.
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/2/17
AD ABANO ALTRO STOP IL LEGNAGO (1-0)

IL LEGNAGO PERDE AD ABANO E SCIVOLA IN ZONA PLAY OUT. ESPULSO ZERBATO PER UN FALLO SUBITO E NON SIMULATO. DOMENICA A LEGNAGO ARRIVA IL CAMPODARSEGO

Il Legnago cade ad Abano e scivola in zona play out. Ad Abano la formazione biancazzurra incappa nella settima sconfitta esterna della stagione, un "mal di trasferta" da guarire perchè fino alla fine del campionato i biancazzurri dovranno giocare ancora cinque volte in trasferta in casa di Virtus, Cordedons, Feltre, Este ed Altovicentino. L'Abano in emergenza in difesa per squalifiche ha vinto contro un Legnago che dopo due risultati positivi (tre punti nel derby a Vigasio e un pareggio casalingo con il Montebelluna) voleva far punti.

Il Legnago schierato inizialmente con un 5-3-2 ha subito nel primo tempp un Abano veloce. Nella ripresa, dopo due pali dei termali, il Legnago sembrava in grado di conquistare il risultato pieno e mister Andrea Orecchia, in tribuna perchè squalificato, ordinava di inserire Formuso al posto di Benedetti per dare più potenza offensiva, passando al 4-4-2. Ironia della sorte una ripartenza di Angelilli, che aveva colpito in avvio di ripresa un palo su corner di De Vita, lanciava Pagan che sorprende tutti in velocità e con un siluro da 25 metri batteva il portiere croato Belogravic. Il Legnago ha cercato dispertamente il pareggio e al 37' Zerbato entrava in area e ostacolato dal difensore Favero cadeva. Rigore? Le immagini evidenziano che poteva starci, non poteva starci invece l'ammonizione, di un arbitraggio spesso ostile a Friggi e compagni, secondo giallo a Zerbato per una simulazione inesistente che gli costa il rosso.

A fine gara Zerbato non ha voluto fare commenti sull'episodio rilevando tuttavia un arbitraggio ostile. Zanetti ha sottolineato che il momento è brutto, che bisogna lavorare e che Zerbato non ha simulato affatto. A fine gara mister Orecchia ha delegato a parlare il suo secondo Mario Loro che ha detto: "E' stata una partita equilibrata e ben studiata. Il gol subito è nato da una ripartenza dell'Abano, poi degli errori arbitrali ci hanno impedito di recuperare. Fallo da rigore su Zerbato? Di certo non era simulazione..." In casa dell'Abano il presidente Gildo Rizzato, ex giocatore biancazzurro a metà anni '60, elogiava il gioco dei suoi criticando il «pallalunga e pedalare» del Legnago. L'allenatore aponense Luca Tiozzo dichiarava: "Una vittoria meritatissima la nostra. Rigore su Zerbato? Non c'era, era simulazione..." Domenica a Legnago arriva il Campodarsego terzo in classifica con 47 punti, in piena zona play off.

Abano (4-4-2): Cottignoli, Tescaro, Favero, Ceccarello, Pagan, Cuccato, Angelilli (28'st Bison), Serena, Personè, Fracaro (44'st Demchenko), De Vita (16'st Rampin). All. Tiozzo
Legnago (5-3-2): Belogravic, Dabo, Chiarini (33'st Villanova), Benedetti (18'st Formuso), Friggi, Bigolin, Puka (33'st Sergi),Tresoldi, Barone, Zanetti, Zerbato. All. Loro (Orecchia squalificato)
Arbitro: Sicurello di Seregno
Rete: 26' st Pagan
Note: spettatori 200 circa. Espulso Zerbato 38'st per doppia ammonizione Angoli 8-3 per l'Abano Recuperi 1' e 4'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1202)