ULTIMA - 18/5/19 - FINALI PER IL TITOLO REGIONALE. DOMANI 3 VERONESI IN CAMPO

Domani, domenica 19 maggio si giocheranno anche le semifinali per il titolo regionale del Campionato di 1^ Categoria 2018-19. In gara secca ad eliminazione diretta il Calcio Marcon affonterà il Bassano 1903 mentre lo Scardovari ospiterà il Montorio al campo di Scardovari di Porto Tolle (Ro) in viale Repubblica. Il Montorio di mister Marco Burato nei quarti
...[leggi]

ULTIM'ORA

11/3/17
STEFANO ROGNINI (GREZZANA) VUOLE SALIRE SUL TRENO SALVEZZA

E' sempre decisivo, trequartista di razza Stefano Rognini classe 1989, da questa estate in forza all'Union Grezzana del presidente Dino De Paoli. Lui ed i suoi compagni, desiderano portare in salvo la squadra, sigillando la permanenza nell'ambita categoria della Promozione. Stefano è già concentrato sulla prossima gara che opporrà il suo Grezzana in casa contro un Nogara in netta ripresa. "Domani ci aspetta un match al cardiopalma, da giocare con la massima lucidità possibile. E' uno scontro che vale doppio, in tutti i sensi. Per muovere la nostra classifica e mettere altri punti preziosi tra noi e loro. Tutte e due le compagini in campo vogliono i tre punti e non possono permettersi di perdere. Noi ci daremo senza dubbio da fare, ma gli avversari sono certo ci aspetteranno al varco visto che stanno attraversando un buon momento".

Una carriera, quella di Rognini, consumata a buoni livelli segnando molte reti. Prima di arrivare in Valpantena ha vissuto due stagioni indimenticabili alla Croz Zai del trio delle meraviglie formato dal presidente Giampaolo Gaspari, il direttore sportivo Luca Marchesan ed il pragmatico e laborioso mister Matteo Meneghetti, uno degli artefici principali della favola targata Croz Zai. Non ha però scherzato, segnando reti scoppiettanti, sempre a Grezzana nelle stagioni 2011-12; 2012-13 e 2013-14 conquistando al primo anno, la promozione dalla Seconda alla Prima categoria, segnando ben 29 reti in 23 gare che gli sono valse la “scarpa d'oro 2011-12” . Da non dimenticare anche i suoi trascorsi alla Virtus Vecomp in serie D, nella polisportiva Virtus in Prima e nel biennio vissuto all'Audace in Promozione. Ha sempre lasciato il segno, a suon di reti, trovandosi bene nelle società ambiziose dove ha giocato.

Da incorniciare la passata domenica quando in casa della sua ex squadra, la Pol. Virtus, ha segnato una fantastica doppietta nel 3 a 0 finale che ha permesso all'Union Grezzana di espugnare il "Gavagnin-Nocini". "Contro la Virtus - confessa Stefano - ho provato emozioni incredibili. E' stato bello segnare al Gavagnin, tana delle mie gare casalinghe quando militavo nella Virtus, che è stata per me una palestra di vita è di regolarità. Auguro a loro tutto il bene possibile e di salvarsi, ma giustamente ora conta di portare in salvo l'Union Grezzana. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i mister che ho avuto e che mi hanno permesso di crescere calcisticamente e come persona".

Spende poi anche due parole sul suo attuale tecnico, all'Union Grezzana, Andrea Matteoni: "Il nostro mister è ottimo e sa sempre il fatto suo in settimana e alla domenica in campo. Dice che dobbiamo raccogliere ancora punti per toglierci i pensieri perchè la salvezza non è ancora lontana. Qui siamo un gruppo di ragazzi umili ed intraprendenti che vogliono provare a fare la differenza in campo. Abbiamo caricato il fucile e vogliamo trovare nelle prossime partite la mira giusta. Conquistare la salvezza sarebbe per il sottoscritto, e per la società, un traguardo molto ambito. Tutti assieme e remando nella stessa direzione possiamo sicuramente ottenerla".

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1569)