ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

ULTIM'ORA

12/3/17
DUE RIGHE SU…: SCALIGERA LAVAGNO-MOZZECANE (0-1)

Accolti con la squisita cortesia del simpatico ed indimenticabile ex giocatore, Valentino Todeschini, e, reduce dal viaggio in Australia, dal Presidente Samuele Tosi, aspettiamo con ansia l'inizio della partita, avvenuto, a causa dell'arbitro, in ritardo di ben mezz'ora. La Scaligera è imbattuta da ben quattro gare e soprattutto non subisce reti da altrettante giornate di campionato. La capolista Mozzecane, orfana per squalifica di bomber Luca Scarabello, dovrà sudare le proverbiali sette camice per portare a casa la vittoria.

Il primo tempo è stato equilibrato, con una prevalenza territoriale del Mozzecane nella prima mezz'ora, ed il ritorno della Scaligera nella fase finale. Al 12' rapida ripartenza del Mozzecane con Sandrini che scatta veloce sulla fascia e cerca il passaggio al liberissimo Carollo, intercettato da capitan Alberto Andreoli che si ripete poco dopo, chiudendo la diagonale ed intercettando il passaggio di Carollo all'indirizzo di Vincenzi. Al 22' Carollo entra in area sulla sinistra, salta un avversario e, a contatto con il secondo cade a terra; l'arbitro lascia proseguire e lo stesso Carollo non protesta più di tanto. Al 29' ci prova la Scaligera: Mattia Baltieri, buona la sua gara, serve De Falco che si gira e calcia debolmente; nessun problema per Russo. Poco dopo, l'ex professionista Fabio Calandrelli, un passato nel Montichiari ed un campionato Primavera vinto con la Lazio, tra gli altri anche un anno in Eccellenza con il Vigasio, impedisce a De Falco di tirare da buona posizione. Sugli sviluppi del corner, palla fuori area per Giordano Dal Molin che calcia al volo; la palla scende ed esce a fil di traversa. Al 45' Michele Sandrini commette un brutto ed inutile fallo su Gueye che gli costa il secondo giallo e quindi l'espulsione.

Nel secondo tempo il Mozzecane entra deciso a far sua la partita, mentre la Scaligera stenta a trovare buone trame di gioco. Al 4' Riccardo Baldi, ex Isola Rizza, serve in verticale De Falco che dalla linea di fondo crossa teso al centro; la palla attraversa lo specchio senza che nessun compagno ne approfitti per buttarla dentro. Al 6' Carollo "spizza" di testa un cross dalle retrovie di Calandrelli; Davide Castagnini, il giovane portiere della Scaligera(classe '96), tocca con le punta delle dita e con l'aiuto della traversa salva la propria porta. Al 15' uno sfortunato rimpallo sul braccio di Dal Molin, frutta la punizione dal limite per il Mozzecane. Luca Cecilli non si lascia sfuggire l'occasione e, con un perfetto tiro a giro, mette la palla alle spalle del povero Castagnini. Al 21' Gueye serve in verticale Baltieri che si accentra e calcia dal limite; la palla esce poco dstante dal palo alla sinistra di Francesco Russo. Al 25' Baldi si guadagna un calcio di punizione che si appresta a battere; a sorpresa ci prova Gueye e la palla esce poco lontano dal palo alla destra di Russo. Al 27' Carollo intercetta un rinvio del portiere senza rispettare la distanza regolamentare e l'arbitro lo ammonisce per la seconda volta. Ora il Mozzecane è in nove contro undici e la Scaligera intravede la possibilità di fare risultato. Mister Ivan Benin (ex tra le altre di Cadidavid e Tregnago, come giocatore), inserisce gente esperta come Manuel Campana e "giangi" Gianluca Menini. Mister Nicola Santelli (un passato da gran giocatore, a mio avviso poteva benissimo essere tra i professionisti), inserisce il veloce Stefano Morandini (ex Povegliano), sperando nelle ripartenze. La Scaligera ora gioca meglio ma si sente la mancanza di un ariete in area di rigore e le azioni s'infrangono tutte al limite dell'area avversaria, grazie anche all'esperienza di capitan Matteo Signoretti e del su citato Fabio Calandrelli. Al 31' una bella azione corale della Scaligera, porta al tiro Menini, che non inquadra la porta. Il forcing finale della Scaligera non sortisce effetto ed il Mozzecane esulta.

Mister Nicola Santelli, una bella impresa la vostra? "Non è stato facile giocare in inferiorità numerica e loro sono una buona squadra: speriamo che riescano a fermare l'Ares domenica prossima!". Il mister locale Ivan Benin si rammarica per non aver saputo sfruttare la superiorità numerica: "Purtroppo ci manca un prima punta di ruolo; quest'anno siamo andati in gol con i centrocampisti (Baldi 11 centri), ma avere un apri varchi la davanti sarebbe ben altra cosa".

Scaligera Lavagno: Castagnini, Ionita, Dalla Paola, Andreoli, Gueye, Dal Molin (23'st Menini), Baltieri, Bissolo, De Falco (15'st Campana), Baldi, Frediani. All. Benin.
Mozzecane: Russo, Gozzi, Signoretti, Calandrelli, Mesaroli, Cecilli, Vanoni, Migliorini (13'st Morandini), Carollo, Sandrini, Vincenzi (30'st Notarbartolo). All. Santelli.
Arbitro: Tommaso Scuderi di Verona.
Rete: 15' s.t. Cecilli.
Note: espulsi Sandrini (M) al 45' pt e Carollo (M) al 28' st.

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1330)