ULTIMA - 22/3/19 - COMPOSTI I GIRONI DEL 26° TORNEO “ELIO MONTRESOR”

Si è svolto allo Stadio “Avanzi” il sorteggio dell'attesissima 26esima edizione del Torneo “Elio Montresor” alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, del Presidente della 5^ Circoscrizione Raimondo Dilara, del Presidente della Commissione Sport Marco Padovani e del Consigliere regionale FIGC Mario Furlan. Il Torneo,
...[leggi]

ULTIM'ORA

22/3/17
CASELLA (MALCESINE): “LA SALVEZZA E' A 32-33 PUNTI!”

Un andamento sinusoidale, come certe giornate di quest’inizio di primavera, per il Malcesine del giovane – classe 1981, ex difensore centrale degli alto-gardesani – presidente, nonché ristoratore, Simeone Casella: “Se un paio di domeniche fa non perdevamo al “Montindon”, in casa della Polisportiva La Vetta” racconta Casella “avremmo potuto allungare il passo e tirarci fuori dalla zona calda dei play out del nostro girone “A” di Seconda categoria”.

Invece, ora siete a -1 dal San Marco Borgo Milano (che è a 26 punti) e dalla salvezza diretta, a quota 25, al quint’ultimo posto. E, domenica  prossima sarete in borgo Milano per dar vita al vostro scontro diretto… “Sì, e non possiamo sbagliare perché poi avremo il Lazise in casa (2 a 2 all’andata e grande partita dei nostri), poi, la trasferta a San Floriano, in casa della Pieve, quindi, arriveranno a Cassone i “falchi della Lessinia” (colpaccio nostro all’andata), per infine chiudere a Pescantina, in casa dei rosso e blu del Settimo”.

Chi vincerà il girone “A” di Seconda categoria?
“Secondo me, il Team San Lorenzo Pescantina, anche se sarà una sfida fino all’ultimo colpo con l’attuale capolista Calmasino. Sono due gran belle squadre, ma io, francamente, ho visto meglio i pescantinesi di mister Marastoni”.

A quale quota è la salvezza?
“Penso che sia a quota 32 o 33 punti”.

Ha segnato pochissimo Luca Mantovani, il goleador-elettricista?
“Ha segnato poco perché ha dovuto subito lasciar lì di giocare in quanto ha riportato una sospetta lesione al menisco e deve farsi operare”.

Sì, invece, Matteo “Massimo” Raneri...
“Matteo, classe 1993, di proprietà dell’A.C. Garda, è della frazione di Cassone di Malcesine, dove abita a 500 metri dal campo. Ha raggiunto una certa maturità quest’anno con noi. Ma, io vorrei, oltre al gruppo, senza il quale non vai mai da nessuna parte, rimarcare anche l’apporto di Stefano Chincarini (1993), rientrato quest’anno con noi dopo l’esperienza nella trentina Nago. E’ partito al rallenty, poi, si è messo al servizio dei compagni. In questo finale di campionato, contiamo anche su Mattia Consolati, il quale ha ripreso dopo due mesi di infortunio”.

Giovani di belle speranze malcesinesi? 
“Cito i due gemelli Brighenti – i quali non sono parenti del nostro mister Giacomo, assistito in panca da Antonio Maroadi, nella sua nuova versione di mister in seconda -: sono Matteo e Davide, classe 1999, ed entrambi centrocampisti offensivi”.

E’ prevista nel tuo ristorante una cena a base di pesce per celebrare, per festeggiare la salvezza del Malcesine? “Certo che sì. Da noi si può degustare il miglior pesce del lago di Garda, innaffiato di buon vino bianco. E, non solo del Garda!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1549)