ULTIMA - 24/3/19 - OGGI LA VIRTUS VERONA OSPITA IL RIMINI. FRESCO VUOLE I 3 PUNTI

La Virtus Verona è carica, pronta per affrontare il Rimini nello scontro diretto in programma oggi pomeriggio alle ore 16.30 al "Gavagnin-Nocini" in Borgo Venezia. Queste le parole dell'allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia del match: "E' una partita molto importante, tanto per noi quanto per il Rimini. Loro
...[leggi]

ULTIM'ORA

30/3/17
RIZZIN (TREGNAGO): “PER NOI ESSERE QUI E’ GIA’ UN SOGNO!”

Si avvicina il match clou del girone “B” di Prima categoria, quello che domenica prossima andrà in onda tra l’SSD Valdalpone di trainer “Totò” Salvatore Mantovani e l’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni. Entrambe le sfidanti sono attualmente al comando della classifica con 55 punti, a +2 dall’Albaronco (53), il quale ieri sera nel recupero della 20^ giornata non è riuscito ad andare oltre il 2 a 2 contro i bianco-neri dello Zevio.

Il presidente dei giallo e blu alto-valligiani, l’imprenditore Gabriele Rizzin, si gode la vigilia: “In teoria” spiega “dovremmo esserci tutti, visto che rientra dalla squalifica anche Patrick Okonji. Per noi è già un sogno aver svolto fino ad ora un campionato così all’avanguardia. Alla vigilia, non era stato messo in preventivo il trionfo in campionato. Valdalpone ed Albaronco hanno più chances di vittoria rispetto a noi, è giusto che lottino loro perché più tecnicamente attrezzate. Noi all’andata abbiamo dimostrato di sciorinare un bel calcio, mentre a Cologna Veneta abbiamo perduto 3 punti preziosi. In tutto, abbiamo lasciato sul terreno qualcosa come 6 punti; e non è poco!”.

Presidente, chi teme di più dei giocatori monscledensi?
“Temo Filippo Menini, è la punta che può incidere più di tutti. Anche Emilio Brunazzi, se è per quello, sta vivendo davvero una gran bella stagione”.

Avete qualche rammarico in questa stagione?
“Sì, quello di aver perduto punti con le meno quotate del girone. Ma, con un pizzico di fortuna potrebbe essere l’anno giusto anche per noi. Domenica scorsa siamo tornati ad esprimerci ad alti livelli, i giocatori sono carichi, lo staff tecnico è uno dei più invidiabili, con l'esperto mister Antonio Bogoni in panchina, il diesse Fabio Castagnini che è stato capace di scegliere i giocatori giusti e con Andrea Defazio, uomo di grande esperienza e conoscenza calcistica. Ora siamo lì, ci crediamo anche noi, e sono convinto che i ragazzi ce la metteranno tutta”.

Chi, nell’ipotesi estrema di un pareggio tra 3 prime classificate, vorrebbe incontrare? “L’Albaronco, perché contro di loro, sia all’andata che al ritorno abbiamo dimostrato chi siamo, giocando un calcio migliore dei bianco-rosso-verdi di Ronco. Il loro modulo di gioco favorisce la nostra manovra, le nostre scorribande. A Tregnago, invece, abbiamo battuto 2 a 0 il Valdalpone, giocando bene a calcio. Ora, però, il Valdalpone che incontreremo sarà un’altra realtà, una squadra più galvanizzata da un ottimo girone di ritorno. A Ronco hanno giocato con le ferite dell’eliminazione dalla Coppa Veneto, e in casa loro sono convinto che domenica faranno la partita della vita”. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1651)