ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

ULTIM'ORA

3/4/17
IL CORDENONS PUNISCE IL LEGNAGO (3-2)

MAL DI TRASFERTA BIANCAZZURRO, NONO K.O ESTERNO. IL LEGNAGO RECUPERA DUE GOL, MA PERDE. DOMENICA A FELTRE PER FAR PUNTI. PRIMO GOL BIANCAZZURRO DI PUKA

Il mal di trasferta non abbandona il Legnago che allo stadio Assi di Cordenon, comune di 18mila abitanti in provincia di Pordenone, ha perso beffardamente lo spareggio per la salvezza diretta. Il Legnago era riuscito a recuperare due gol nei primi dieci minuti della ripresa e ad avvicinarsi al possibile 3 a 2, ma alla fine è arrivata la nona sconfitta esterna. L’allenatore biancazzurro Andrea Orecchia ha confermato inizialmente l’undici che una settimana fa aveva battuto per 5 a 1 la Pievigina. In panchina con Bala ci sono Sergi, Benedetti, Mattera, Taylor, Kouame, Spadaio, Magrini, Formuso. Il Cordenons rispetto alla formazione sconfitta a Feltre cambia quattro pedine.

Parte bene il Legnago e dopo 2’ sugli sviluppi di un corner (ben 11 contro 2 a favore di Friggi e compagni) battuto dallo specialista Viviani, Bigolin devia a lato. Al 10’ conclusione a rete di Zanetti, Rigo ribatte, poi l’albanese Puka spara alto. Al 13’ Baggio conclude fuori dalla porta difesa da Belogravic. Al quarto d’ora Zerbato entra in area affrontato da Bozic. Zerbato è spintonato e l’arbitro lo ammonisce per una simulazione che non c’è. Al 17’ locali passano in vantaggio: Denis Maccan, bomber locale con 18 gol si veste da rifinitore e smarca sulla sinistra Baruzzini che fulmina Belogravic. Al 23’ Tresoldi cerca il gol del pareggio, ma il tiro va a lato di una spanna. Al 33’ brivido per i tifosi del Legnago, ma Maccan mette a lato. Al 36’ Villanova si destreggia bene in area, ma spreca. Al 37’ ancora Maccan grazia il Legnago tirando fuori da sottomisura, ma un minuto dopo fa “velo”per il 2 a 0 di Antonio Baggio, classe 1993.

Nella ripresa subito uno scontro Chiarini-Pavan, poi due conclusioni alte di Dabo e Villanova. Al 6’ il Legnago accorcia le distanze con Zanetti innescato da Zerbato. Al 9’ è già 2 a 2. Dopo un palo di Chiarini gran bagarre in area con pallone a Zerbato che tocca a Villanova ma è Puka che da il colpo di grazia. Il Cordenons subisce, ma è pericoloso con Maccan al 23’ che non inquadra la porta, ma al 29’ un gran tiro di Baggio batte Belogravic. Il Legnago non vuole perdere e al 38’ il portiere Rigo respinge un tiro di Zanetti, poi devia in angolo un cross insidioso di Chiarini. Un  pericolo per il Legnago al 44’, ma Belogravic respinge il tiro del n.16 Perfetto. Al 48’ assist di Formuso per Viviani che conquista un corner. Al 49’ il Cordenos rimane in dieci per l’espulsione di Sutto, ma subito dopo gioisce per il successo che spiana la strada per la sua salvezza, mentre il Legnago si rammarica alla vigilia di un’altra trasferta a Feltre che deve portare punti.

Mister Andrea Orecchia a fine gara dichiara: "Alla minima disattenzione siamo sempre castigati. Abbiamo recuperato due gol, sfiorato il 3 a 2 e poi abbiamo perso. Dovremo soffrire fino alla fine, mancano ancora cinque gare e l’importante è salvarsi anche all’ultimo minuto dell’ultima partita.” Il direttore generale del Legnago Mario Pretto, che da giovedì ha ottenuto la “t” che mancava nel suo cognome per un errore nella denuncia di nascita a San Bonifacio, dichiara: “Una sconfitta che non ci voleva, peccato perché avevamo recuperato due gol e poi è arrivata la beffa in contropiede.” Gianpietro Leonarduzzi che ha sostituito mister Mian, ieri squalificato, dichiara: “Una vittoria importante per la salvezza e anche per la qualità dell’avversario.”

Cordenons (4-3-3): Rigo, Colli, Pederiva (12’st Sutto), Mattielig, Bozic, Pramparo, Guizzo, Pavan (31st Sutto), Maccan, Baggio (44’st Perfetto), Baruzzini. All. Leonarduzzi (Mian squalificato)
Legnago (4-2-3-1): Belogravic, Dabo (32’st Spadaro), Chiarini, Tresoldi, Friggi, Bigolin, Viviani, Puka (22’st Mattera), Zanetti, Villanova, Zerbato (37’st Formuso). All. Orecchia
Arbitro: Bindella di Pesaro
Reti: 17’ pt Baruzzini, 38’pt Baggio; 6’st Zanetti, 9’ Puka, 29’st Baggio
Note: Spettatori 200 circa. Ammoniti Guizzo, Pavan, Puka, Zerbato. Espulso Sutto 49’ st per doppia ammonizione Angoli 11-2 per il Legnago Recuperi 1’ e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1028)