ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/4/17
AMATORI VANGADIZZA, BACK TO BACK

Nel calcio una delle cose più difficili da fare è confermarsi ai vertici. Rivincere dopo aver vinto non è mai banale per molti motivi, sia interni come la consapevolezza della propria forza e il senso di appagamento, sia esterni perché le altre squadre contro i campioni in carica approcciano la gara con qualche tacca di voglia e cattiveria agonistica in più. Il Vangadizza si presenta ai nastri di partenza della stagione 2016-17 con questa consapevolezza e con la voglia di dimostrare a tutti di poter ripetere le imprese e i successi dell’annata precedente. La rosa ha perso qualche elemento importante, ma mantenuto quasi integralmente lo zoccolo duro su cui era stata costruita. Inoltre dal mercato è arrivato un giocatore per reparto rinforzando un gruppo con ambizioni importanti e consegnando a mister Contro un gruppo versatile e completo.

L’inizio non è tuttavia dei migliori: il primo appuntamento stagionale prevede per la squadra che ha vinto il titolo interprovinciale la disputa della super coppa contro l’Havana Rosolina e arriva una sconfitta ai calci di rigore e tanta delusione, ma anche la voglia di riscattare quel primo passo falso con una stagione nuovamente importante. Parte così il campionato UISP che vede i ragazzi in maglia bianco blu, impegnati nel girone D, alternare prestazioni molto buone a qualche uscita decisamente deludente. Ma il cammino è globalmente notevole tanto che molte squadre che nel girone di andata sembrano poter lottare per il titolo pian piano perdono quota e si staccano, tutte tranne una: Il Bar Gelateria Antonella. E il regista occulto che sta dietro a tante vicende della vita e del monto ha disegnato un calendario che prevede come ultima gara proprio lo scontro diretto fra le due compagini: Bar Gelateria Antonella – Vangadizza.

I ragazzi della piccola frazione di Legnago arrivano alla sfida con una vittoria autoritaria e con il vantaggio di avere a propria disposizione due risultati su tre grazie ai due punti di vantaggio in classifica. Mister Matteo Contro decide di giocarsi la sfida con l’atteggiamento consueto rinunciando a qualsiasi ipotesi di difensivismo e schierando il ben oliato 4-3-3 per puntare a vincere. Gli spalti sono gremiti dalla presenza dei sostenitori sia dei locali che degli ospiti, ma anche di tante persone curiose o appartenenti ad altre squadre del girone. Sono presenti anche i presidenti delle due società e i vertici UISP pronti a premiare entrambe le squadre. La gara viene diretta dalla terna arbitrale: altro segnale dell’importanza dell’incontro e dell’attenzione della UISP ai particolari perché ogni evento sia gestito nel modo migliore.

Pronti via e le squadre si affrontano a viso aperto. Il Vangadizza, che indossa la divisa con calzettoni e pantaloncini blu e maglia a righe orizzontali bianche, azzurre e blu, inizia a far possesso palla e si dimostra decisamente propositivo. Il Bar Gelateria Antonella si conferma squadra molto organizzata dietro e dotata di giocatori offensivi dalla grandissima velocità e pericolosità. Alla prima accelerazione i padroni di casa passano anche grazie ad una deviazione che tradisce l’estremo difensore ospite. Il goal è uno shock per i ragazzi di Contro che scompaiono dal campo, la squadra ospite si disunisce perdendo distanze e misure.

Conseguenza naturale è il raddoppio dei padroni di casa che sfiorano anche il tris sventato grazie a due risposte miracolose di Matteo Marinaro. Quando tutto sembra perduto si accende una scintilla di speranza: Matteo Minozzi scodella in area e un difensore di casa interviene con un braccio. L’arbitro decreta il calcio di rigore. Sul dischetto va uno dei leader dei campioni in carica: Luca Contro. Il numero 8, giocatore di esperienza e caratura, con freddezza trasforma e carica la squadra incitandola a combattere. Ed è ancora lui a guidare la rimonta servendo, dopo una bella azione, un pallone invitante nel cuore dell’area di rigore. Sullo stesso si avventa Mattia “Face” Faccio che insacca il pareggio a pochi secondi dal termine della prima frazione di gioco.

Il vantaggio psicologico del Vangadizza è ora notevole e all’inizio del secondo tempo la gara appare completamente ribaltata. E’ di Tommaso Segala il break che può risultare decisivo: il centrocampista si invola e lascia partire un gran destro dai 25 metri che sorprende il portiere di casa: 3 a 2 e gara apparentemente chiusa. Il Vangadizza è in controllo e cerca il quarto goal provando a servire con maggior precisione bomber Carretta, neoacquisto e capocannoniere stagionale della squadra. Ma Hitchcock o chi per lui decide che le emozioni non sono state sufficienti. Dopo un rapido capovolgimento di fronte Simone Pavan, già ammonito, entra alla disperata sull’attaccante avversario involato a rete e lo stende rimediando il secondo giallo. Il Bar Gelateria Antonella, in 11 contro 10, ritrova vigore e speranze e insacca il pari dopo pochi minuti. Il Vangadizza si difende, apparentemente alle corde, ma perde per infortunio anche lo sfortunato Martino Rossini cui va il nostro grande in bocca al lupo.

Il capitano, Emiliano Ridolfi, si trova ad arginare l’attacco ospite aiutato da due centrocampisti: Andrea Ferrazza e Tommaso Segala. Quest’ultimo, uno dei migliori in campo, è uomo ovunque e dopo aver corso tantissimo viene fermato dai crampi. Al suo posto entra Luca Rodella, giocatore tipicamente offensivo che fa di necessità virtù andando a ricoprire una posizione arretrata. Mister Contro guida questa sera una squadra di uomini veri: nessuno molla più un centimetro e anche i 5 minuti di recupero scorrono via senza che Marinaro rischi nulla o quasi. Il triplice fischio sembra una benedizione: è fatta, ancora una volta “I CAMPIONI SIAMO NOI”. Capitan Ridolfi riceve dalle mani del presidente della sezione calcio UISP di Verona Cristian Zanetti la coppa e la alza, la alza alta come gli chiedono i compagni. Il Vangadizza trionfa grazie all’impegno, al sudore, alla determinazione di grandi giocatori che hanno trasformato questa squadra in una GRANDE squadra.

Ma per i nostri ragazzi i cui nomi vengono riportati qui sotto come si dice spesso “il bello deve ancora venire”. Inizia infatti la fase interprovinciale che, a partire dagli ottavi, potrà condurre attraverso un percorso certamente difficile fino alla finalissima per il titolo interprovinciale già conquistato lo scorso anno. Inoltre, come campioni interprovinciali, i ragazzi sono attesi dalle finali regionali di Jesolo del 6-7 maggio. L’appetito vien mangiando e, a Vangadizza, la fame è davvero tanta. E’ la fame dei nostri ragazzi, di chi li guida e li segue e di tutto un paese che si entusiasma con le loro gesta. Forza ragazzi, continuiamo a sognare e a inseguire nuove vittorie! Forza Vangadizza!!!

Portiere: Matteo Marinaro
Difensori: Giampaolo Bigardi, Giacomo Bonfante, Michele Gellatti, Federico Maron, Simone Pavan, Francesco Piubelli, Emiliano Ridolfi, Martino Rossini
Centrocampisti: Luca Contro, Mattia Faccio, Andrea Ferrazza, Andrea Finco, Luca Rodella, Tommaso Segala, Federico Segantini, Matteo Tiso, Marco Tomiolo
Attaccanti: Manuel Carnevali, Matteo Carretta, Andrea Minozzi, Marco Minozzi, Matteo Minozzi, Lorenzo Tiso

Allenatori: Matteo Contro assistito da Enrico Bianchin e Moreno Gellatti
Dirigenti: Andrea Mantovani, Massimo Mantovani, Daniele Bersan, Eros Nanini, Massimiano Rossi, Stefano Croin

S.C. per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1798)