ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

14/4/17
IL LEGNAGO CONDANNA LA VIGONTINA (3-0)

IMPORTANTE VITTORIA FIRMATA DAI SUOI BOMBER ZANETTI, BARONE E FORMUSO CHE SIGNIFICA ZONA SALVEZZA. MANCANO TRE GARE, SERVONO ALMENO 4 PUNTI ED ╚ FATTA.

Nel turno pre-pasquale del giovedý santo molte sorprese nel girone C della serie D:la capolista Mestre in vantaggio di tre gol al Baracca si fa rimontatre sul 3 a 3 e rinvia la festa promozione al 23 aprile a Vigasio. Nella bassa classifica la Vigontina (22 punti) perde a Legnago (3-0) e saluta la categoria, l'Eclisse Pievigina (23 punti) perde in casa (0-4) con l'Union Feltre, l'Altovicentino (31 punti) in vantaggio a Campodarsego si fa rimontare, spreca e colpisce al 93' la traversa del possibile 2 a 2; il Calvi Noale (33 punti) perde lo spareggio-salvezza a Montebelluna su rigore di Soncin al 7' della ripresa, ma dopo 25 minuti perde per infortunio il suo bomber Magrassi; il Vigasio (34 punti) in vantaggio non festeggia il ritorno in panchina di mister Cogliandro e si fa raggiungere da un gol del Belluno firmato dall'ex Legnago Farinazzo, il Tamai (36 punti) perde ad Abano che torna a vincere dopo cinque turni senza vittoria, ma trema pi¨ volte perchŔ il Tamai sfiora pi¨ volte il pareggio anche per una traversa in pieno recupero di Sellan. I risultati del turno proiettano il Legnago in zona salvezza a tre turni dalla fine.

Giovedý il Legnago, nell'uovo di Pasqua, trova la vittoria firmata dai suoi bomber Zanetti e Formuso (9 gol) e Barone (11 gol) ed esce dalla zona play out. La squadra biancazzurra vendica la beffarda sconfitta dell'andata per 3 a 2 con un 3 a 0 finale che non Ŕ stato facile. La squadra padovana di mister Vincenzo Italiano, pur priva degli squalificati Scandilori e Raduiko ha venduto cara la pelle fino al secondo gol. Il Legnago senza lo squalificato Bigolin si Ŕ schierato con poche variazioni rispetto alla gara pareggiata domenica Feltre : Mattera in difesa al posto di Sergi e Villanova a centrocampo al posto di Taylor infortunato ad un ginocchio. In panchina con Belogravic si trovavano Sergi, Chiarini, Crema, Puka, Zoppellaro, Spadaro, Moro e Formuso.

Subito, al 7', la Vigontina all'attacco con un tiro di Pellizer ribattuto dal portiere Bala. Al 10' pericolosa ripartenza di Minozzi che sfugge a Dabo, entra in area contrastato dallo stesso difensore, Pellizzer protesta per il presunto fallo ed Ŕ ammonito. Al 15' Legnago in vantaggio: Villanova serve sulla fascia destra Zanetti che sul filo del fuorigioco scatta puntando di sinistro Pregnolato e scaricando con il destro il pallone sotto la traversa. Al 22' un fallo su Barone con punizione battuta fuori da Viviani. Al 24' azione del tandem Zanetti-Zerbato con pallone a lato. Al 25' Barone al tiro, para il portiere padovano. Al 27' Vigontina pericolosissima con un gran tiro di Pelizzer che si stampa sull'incrocio dei pali, poi con lo stesso giocatore che con un rasoterra non inquadra la porta al 29' e si ripete poco dopo. Prima del riposo pallonetto da fuori area al 41' del centrocampista biancazzurro Tresoldi. Al 41' al tiro Santoni altissimo sulla porta difesa da Bala.

Nella ripresa mister Andrea Orecchia rinforza la difesa schierandola a cinque uomini con Chiarini per frenare l'offensiva della Vigontina. Al 15' azione Zerbato-Barone con palla alta. Il raddoppio del Legnago al 17' con un'incornata di Barone su traversone di Viviani. Gli ospiti sono pericolosissimi al 20' con un gran rasoterra di Santoni che Bala blocca. Al 25' scatto e tiro di Zerbato con rasoterra parato. Al 28' bagarre in area del Legnago con Minozzi che spara fuori. Al 42' il 3 a 0 del Legnago con un rasoterra di Formuso servito da Tresoldi. 4' di recupero e gli applausi dei tifosi biancazzurri. Il Legnago si allena anche oggi venerdý e domani, per riprendere la preparazione dopo Pasqua, martedý in vista della trasferta di Este. Adesso ancora tre gare. Il 23 aprile ad Este, il 30 aprile a Legnago con l'Arzignano il 7 maggio a Valdagno con l'Altovicentino.

Negli spogliatoi a fine gara l'allenatore biancazzurro Andrea Orecchia dichiara: "Vittoria importante contro una Vigontina che non aveva niente da perdere. ╚ stata una gara sofferta e la vittoria significa un piccolo passo avanti. Mancano tre gare e per la nostra salvezza ci vogliono, secondo me, almeno altri 4 punti." Davide Venturato, vice presidente del Legnago aggiunge: "Partita pi¨ dura e difficile di quanto dica il risultato finale. Ora siamo in zona salvezza e padroni del nostro destino nelle ultime tre gare." Vincenzo Italiano, mister della Vigontina dice: źLa gara Ŕ una foto del nostro campionato, con un primo tempo con una traversa e tre occasioni da gol. Subito il raddoppio del Legnago, una squadra solida in casa, la partita si Ŕ chiusa.╗

Legnago (4-4-2): Bala, Dabo, Mattera, Tresoldi, Friggi, Benedetti, Zerbato, Viviani, Zanetti (45'st Moro), Villanova (9'st Chiarini), Barone (21'st Formuso). All. Orecchia
Vigontina San Paolo (4-3-3): Guagnetti M., Busetto, Rigon, Guagnetti A., Pregnolato (18'st Brugnolo), Casagrande, Pelizzer (45'st Topao), Episcopo, Siega, Minozzi, Santoni. All. Italiano
Arbitro: Fabiano di Bologna
Reti: 15'pt Zanetti, 17'st Barone, 42'st Formuso
Note: Spettatori 200 circa Ammoniti Pelizzer e Viviani. Angoli 3-4, Recuperi 0 e 4'

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1021)