ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/4/17
PER FRANCESCO I...FATTORI SONO VINCENTI

Nella Pro San Bonifacio di mister Marco Burato, che milita nel girone “B” di Prima categoria, quest’anno si è messo in luce il giovane Francesco Fattori, studente iscritto al primo anno di Economia e Commercio a Verona. Classe 1997 (è nato il giorno di San Lorenzo, il 10 di agosto), ruolo punta, altezza 187 cm, Francesco aveva dato prova della sua bravura già negli Juniores della Pro.

La scorsa estate è sfuggito a un corteggiamento spietato, ad un feroce pressing esercitato su di lui dal diesse virtussino Adriano Zuppini, il quale lo voleva nel gruppo della serie D della Virtus in partenza per il ritiro. “Sono una punta che preferisce andare sullo spazio” prova a tratteggiarsi Francesco “mi piace prendere campo e correre negli spazi. Di testa sono bravo, di piedi adopero prevalentemente il destro, ma, all’occorrenza so calciare bene anche con il sinistro”. 

I primi calci al pallone nel Real Monteforte, a un tiro di schioppo da casa, poi, tutta la trafila nel club che oggi lo vede impegnato a chiudere la stagione, la Pro San Bonifacio: “Ho tradito la società in cui opera anche mio padre Claudio una sola stagione, quella che mi ha visto negli Juniores Regionali d’Elite dell’A.C. Sambonifacese. Dalla stagione 2015-16 sono stato accorpato nella Prima squadra della Pro San Bonifacio, dopo aver realizzato 17 reti”.

Come mai hai rifiutato la scorsa estate la proposta del diesse rossoblu Adriano Zuppini di approdare alla Virtus di serie D? “Perché non ero nelle migliori condizioni fisiche ed ero rimasto fermo quasi un anno a causa di una fastidiosa pubalgia. Visto che non ero al top, ero sicuro che non avrei dimostrato le mie vere potenzialità”.

Interista, a differenza del padre juventino, a Francesco piace il capitano nerazzurro Mauro Icardi, uomo d’area, mentre come seconda punta preferisce il bomber del Torino Andrea Belotti: “Sono due grandi giocatori e due bomber spietati, non c’è che dire”.

Francesco Fattori è stata la “bestia nera” del lanciatissimo Albaronco per avere segnato e fatto segnare nell’unica gara che i bianco-verde-granata di mister Davide Mazzo hanno perduto fino ad ora in tutta la stagione: “Sì, è vero: prima ho segnato, poi, nella ripresa ho dosato l’assist per il 2 a 0 ad Antony Gambin. Adesso che siamo matematicamente salvi, ci spettano ancora due gare: la trasferta di Montecchia di Crosara con il Valdalponeroncà e il Sossano Villaga Orgiano in casa nostra, al “Renzo Tizian””.

Chi la spunterà: Albaronco, Tregnago o Valdalpone?
“Il Valdalpone è ora un po’ in difficoltà. D’istinto, direi Tregnago, ma per adesso è tutto ancora da vedere. Stimo moltissimo Patrick Okonji, giocatore corretto, ma, soprattutto molto forte tecnicamente”.  

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1670)