ULTIMA - 25/5/19 - IL BASSANO 1903 BATTE IL MONTORIO ED E' CAMPIONE REGIONALE

E' stata una bella partita, quella giocata ieri sera a Montecchio Maggiore, fra il Bassano e il Montorio, calcio valida per il titolo Regionale di Prima categoria. I giallorossi di mister Francesco Maino partono subito forte e passano in vantaggio dopo soli 5 minuti con Cosma, che, su invito di Garbuio, mette in rete con un tiro da sotto
...[leggi]

ULTIM'ORA

22/4/17
CORIANO-ALBAREDO: IL DERBY TRA MULINARI E BARCARI

Domani, nel quadro della 29ma giornata del girone “D” di Seconda categoria, si disputerà il retourn match del derby tra i “granata mulinari” dell’A.S.D. Coriano e i “barcari” dell’Albaredo Calcio. L’andata ha visto esultare l’undici albaretano allora guidato da mister Gianmatteo Malagnini per 3 a 1, ma, sarà sana rivalità anche in vista della gara che si disputerà all’”Eraldo Bottacini” di Coriano, dove i “mulinari” ci terranno a riscattare e a cancellare la sconfitta subita nel primo round del primo derby della storia tra la frazione – l’ASD Coriano – e la squadra del suo Comune, l’Albaredo Calcio del presidente ed assicuratore Daniele Piasere.

QUI CORIANO: Per i “granata mulinari” parla il diggì Corrado Sarti di Tombazosana: “Deve essere prima di tutto una festa, non solo una partita di calcio. Noi giocheremo, come abbiamo fatto all’andata, ricordando il nostro presidentissimo Arnaldo Bottacini, scomparso a marzo. Poi, vada come vada, vinca il migliore!” Sempre Sarti ricorda che l’ASD Coriano non accusa assenti: “Ci saremo tutti, tranne Simone Tabarìn, il quale è alle prese con una fastidiosa pubalgia già dall’inizio dell’anno. Di loro temo in particolar modo Molla e Bastianello. Sono convinto che per noi non sarà una passeggiata, che loro ci tengono più di noi, guidati come sono dall’ex collaboratore del nostro mister Manuel Cuccu, ovvero Simone Scavazza. Ma, tutti e due non ci stiamo a perdere, quello è sicuro!”

Anche per il presidente “pro tempore”, come ama autodefinirsi Clemente Visentin da quando il povero Arnaldo Bottacini gli ha affidato a dicembre 2016 la staffetta, si aspetta una grossa partita dai suoi ragazzi: “Io sono un ex, che ho trascorso una vita sull’altra sponda, e con un’altra dirigenza. L’Albaredo punta ancora ai play off, sperando sulla combinazione più propizia e sulla perdita di punti dell’Atletico San Vito. Noi, a dire la verità, non siamo ancora matematicamente salvi. Poi, il tifo degli albaretani è senz’altro più caldo e più pittoresco. Mister Scavazza, nostro ex, ci ha messo del suo all’indomani dell’avvicendamento con Gian Matteo Malagnini. Il nostro grandissimo assente è Arnaldo Bottacini: se esiste il cielo, lui ci guarderà da lassù. Verso la prima decade di giugno è in programma un Torneo a livello di Esordienti a lui dedicato, il quale è successivo a quello di fine maggio, come sempre intitolato alla memoria di suo figlio Eraldo, e riservato alla categoria Giovanissimi.  In settimana abbiamo distribuito volantini per il nostro paese al fine di portare più gente all’”Eraldo Bottacini” domani pomeriggio”.

QUI ALBAREDO: Per i “bianco e blu del basso Adige” parla uno dei due ex di turno (l’altro è Andrea Zolie, oggi con i corianesi), ovvero l’allenatore Simone Scavazza, un paio di stagioni fa collaboratore di mister Manuel Cuccu: “Sarà una gara tranquilla, almeno per noi. Secondo me, la sentono più i nostri avversari perché ci sono ex dirigenti. Addirittura, il loro diesse Leonardo Sarti ha giocato in passato nell’Albaredo. All’andata abbiamo vinto noi per 3 a 1, ma avrebbero meritato più loro, non fosse stato per il crollo patito negli ultimi dieci minuti. Speriamo che sia una bella domenica  e che vinca il migliore!”

Avete qualche assenza importante domani?
“Siamo tutti al completo e potremmo ambire ancora a un posto per gli spareggi play-off, ma 10 punti dall’Atletico San Vito sembrano tanti da ridurre a sei. Domani sono da tenere in grande marcatura Curseu e Covassin”. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1423)