ULTIMA - 20/1/19 - LE 8 QUALIFICATE AI QUARTI DELLA COPPA VERONA 2018-19

Si sono giocate oggi le partite della terza ed ultima giornata del 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che hanno consegnato il pass per il passaggio ai quarti di finale in programma domenica prossima. Nel Girone 1 il Lessinia vince 1 a 0 la sfida decisiva contro il Borgo San
...[leggi]

ULTIM'ORA

25/4/17
ROVERCHIARA, E’ QUI LA FESTA !

Ieri sera si è festeggiato il trionfo in Coppa Verona (2 a 0 in via Sogare contro il Verona International) e il possibile ingresso in Seconda categoria dell’A.S.D. Roverchiara presso gli impianti sportivi di Piazzetta Unità d’Italia. Una serata all’insegna della buona cucina ai ferri e culminata poi con lo scoppio dei fuochi d’artificio, i quali hanno rischiarato il cielo e l’argine del vicino Adige. E, tra i fochisti, quelli ben s’intende intenti a rosolare vassoi ricolmi di costolette, salsicce, bistecche ed ogni altro ben di Dio, il presidente Loris Tavella, classe 1966, “scortato” dal fido Nicola Marocco, da Enrico Lanza da Lorenzino Salgarello e “guardato a vista” dalla consorte Orietta, factotum della società stessa. Con il pensiero rivolto ogni tanto anche al figlio Gian Michele, emigrato nella lontanissima Australia per lavoro.

Presente anche il primo cittadino Loreta Isolan, la quale si è confermata la prima tifosa dei “giallo e blu del Basso Adige” ed esperta di calcio, mondo nel quale l’ha fatta entrare il figlio Alessandro Valente, classe 1987, cresciuto nelle giovanili dell’Hellas Verona, ed accompagnato in automobile agli allenamenti ed alle partite nel Veronese e in regione dalla mamma. “La Coppa conquistata” ha detto il sindaco “rappresenta un orgoglio per il nostro paese, il quale nasconde molte altre ricchezze, oltre a quelle rappresentate dal calcio in particolare e dallo sport. Il successo sottintende un lavoro di squadra, un grande affiatamento tra i giocatori, un lavoro serio e continuo. Io in finale c’ero e ho fatto il tifo per il Roverchiara. Me la sentivo, dopo la vittoria contro il Giovane Povegliano, nel retourn match, qui in casa nostra, che saremmo riusciti nell’impresa”.

Più passionale, più intenso il discorso del presidente Loris Tavella, il quale ha regalato ai suoi ragazzi e collaboratori il finale dello scoppio dei fuochi d’artificio: “Grazie all’Amministrazione comunale, da sempre vicina alle nostre necessità, e che quest’anno ci donerà la recinzione nuova attorno al campo. Grazie a tutti i nostri volontari, a partire dal primo tifoso Antonio Branzan, da 50 anni impegnato nella gestione degli impianti sportivi roverchiaresi, a Carmelo che segna il campo, a Monica Garzon che cura le maglie (e madre di Maichol) all’allenatore in seconda Mark Smakulski e a tutti gli altri miei 7 Consiglieri. Siamo convinti che possiamo essere ripescati perché siamo al primo posto nella graduatoria delle ripescabili in Seconda categoria e come novità iscriveremo una squadra di Giovanissimi, oltre a quelle di Esordienti e di Pulcini che già abbiamo. Un brave anche alle nostre pallavoliste, le quali hanno conseguito ottimi piazzamenti nei loro campionati”.
 
Ed ancora: “La società, alla vigilia del Torneo di Terza, sapeva di aver messo nelle mani di mister Damiano Crisci un gruppo formato prima di uomini che di calciatori. Crisci, al suo 2° anno con noi, ci ha messo del suo e ha potuto operare in un ambiente in cui è proibito non potersi esprimere al meglio”. Mister Damiano Crisci, 40 anni il prossimo 6 luglio, ex mister dei giovani del Bnc (il coach è di Borgo Nuovo), della Pol. Quaderni, del Pgs Concordia B.M., ha ringraziato i ragazzi e il suo stretto collaboratore, il polacco Marek: “Dopo 13-14 anni di mister nella città di Verona, non pensavo di trovare così grande professionalità in quel basso veronese, di cui mi sento ora “adottato”. La Coppa è un traguardo che all’inizio non mi aspettavo di ottenere, anche perché abbiamo dovuto aspettare del tempo per poter contare sulla formazione-tipo. Ricordiamoci che venivamo dal terz’ultimo posto in classifica conseguito la scorsa stagione ed non era facile ricucire un gruppo, inoculandogli una mentalità vincente”.

L’ASD Roverchiara ha battuto in Coppa Verona Croz Zai “B”, Bovolone F.C. (la squadra guidata da Pasquale De Lauri, il padre del centrocampista roverchiarese Fabio, classe 1991), Bonarubiana, Giovane Povegliano e Verona International: “Del Verona International temevamo alla vigilia il loro pressing, la loro carica agonistica, ma, contro di loro deve aver giocato contro lo scontro diretto perduto contro il Colà la settimana prima. Poi, dopo il vantaggio, abbiamo preso maggior fiducia nei nostri mezzi e siamo stati tutti sul pezzo fino al termine della partita, fino al trionfo”.

Qual è stato, mister, il giocatore che più è cresciuto all’interno del vostro gruppo? “In questi due stagioni che opero a Roverchiara ho visto crescere Stefano Tedesco. Ma, non posso non riconoscere al nostro capitano, il meccatronico di Isola Rizza Alessandro Pellini, il merito di aver fatto da collant con i suoi compagni di squadra”.

Ed ora si parla già di probabile  Seconda categoria…
“Sarà sicuramente una stagione diversa, con altre difficoltà da evitare (la retrocessione e i play out) ed altri traguardi da raggiungere (la conquista della permanenza e i play off). Ci sarà da rivedere un po’ la “rosa”, da sfoltire e da inserire qualche pedina nuova. E, sotto questo aspetto, so che il nostro presidente si è già mosso sul mercato”.

Infine, l’ultima parola spetta al “Capitano”, Alessandro Pellini, difensore della classe 1992: “E’ stato il grande cuore di noi giocatore a permetterci di conquistare la Coppa Verona. E’ stato lui a far da detonatore, da vera scintilla. Io un urlo potente come quello del trionfo della finale non l’ho mai sentito. Se ci accompagnerà quell’urlo, quello stesso spirito anche in Seconda categoria, bé, credo proprio che anche in Seconda categoria non ce ne sarà più per nessuno quando le avversarie affronteranno l’ASD Roverchiara!”. Parola di capitano, c’è da credergli!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1638)