ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

ULTIM'ORA

29/4/17
VALGATARA “BELLO DI NOTTE” MA NON ANCORA SALVO

Ha ancora negli occhi lo scintillìo nel cielo di Campodarsego di Padova della Coppa Italia Dilettanti di Promozione conquistata contro il trevigiano Vittorio Veneto. Ma, per colui chiama definirsi solamente il “factotum” del “Barça della Valpolicella”, Marco Ferrari (già presidente ai tempi della ripartenza dalla Terza dei valpolicellesi), appunto, il pensiero corre subito alla gara di domani 30 aprile, ultima di campionato, quella contro il già salvo A.C. Lugagnano: “E’ stata una grande soddisfazione” racconta Ferrari “per un paese di mille abitanti aggiudicarsi questo Trofeo regionale. Anche perché siamo riusciti a fare meglio dell’anno scorso, quando in semifinale fummo ingiustamente e sfortunatamente eliminati ai calci di rigore dai veneziani del Favaro che poi hanno trionfato. Ma, ora dobbiamo assolutamente raggiungere la salvezza, traguardo possibile solamente battendo i giallo e blù, altrimenti rischiamo di buttare via tutto quanto è destinato ad entrare nella leggenda. Con la Coppa già in bella mostra nella vetrina della nostra sede, ora come ora siamo al primo posto nella speciale graduatoria delle possibili squadre ripescabili e destinate a disputere il prossimo campionato di Eccellenza 2017-18”.

Tanti gli eroi del  “Barça” guidato dall’esperto trainer Armando Corazzoli, in primis, Goran Georgev Ivanov, classe 1990, e il giovane portiere Massimiliano Quintarelli… “Il “cosacco” aveva segnato su calcio di punizione il gol che pareva quello del trionfo. Ma, il pareggio dei trevigiani è arrivato al 92° minuto, ed allora tra i pali si è superato un’altra volta Massimiliano Quintarelli. L’ex Ambrosiana, classe 1998, ha neutralizzato ben 3 rigori su 5, decretando la nostra vittoria. Quintarelli è un ex Ambrosiana  ed è stato bravo a stringere i denti nel recuperare perfettamente da un brutto infortunio accusato l’anno scorso”.

Però, domani prossima, al  “Guglielmi” di Lugagnano, vi mancherà il vostro bomber-eroe di Coppa… “Sì, purtroppo, Goran ha beccato il rosso domenica scorsa nella gara pareggiata per 3 a 3 da noi. Oltre a lui, non potremo contare neanche su Leonardo Aldrighetti, infortunatosi”. La festa, quando? “Dopo che riusciremo ad avere in tasca la matematica certezza della permanenza in Promozione. Mercoledì sera non abbiamo potuto nemmeno fermarci in un ristorante – vista l’ora tarda – per poter gustare la gioia del trionfo. Avevamo raggiunto il neutro di Casalserugo padovano con 3 pullman, uno a disposizione dei giocatori, l’altro dei genitori e uno dei tifosi e dei dirigenti. Senza contare la fiumana di automobili che non ha voluto perdersi il grande appuntamento con la storia. Ora, domani, a Lugagnano, dobbiamo a tutti i costi far nostro l’intero bottino in palio, altrimenti, ripeto, rischieremmo di rovinare tutto quello che di storico, di leggendario abbiamo costruito”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1890)