ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

ULTIM'ORA

1/5/17
ORGOGLIO MINERBESE: SGAMBETTO ALLA BONARUBIANA (3-1)

Il “vecio” Minerbe di Mister Roberto Poppi riesce a salvare l’orgoglio e la faccia, dopo una stagione che, almeno sulla carta, avrebbe dovuto portare a risultati ben diversi dal sesto posto. Uno sgambetto alla Bonarubiana nell’ultima giornata del girone B del campionato di Terza Categoria veronese che dimostra come, nonostante il verdetto finale della stagione, il Minerbe se la sarebbe potuta giocare alla pari con tutte ed agganciare il treno per la corsa ai playoff.

Un sesto posto che lascia molto rammarico per Tenzon e compagni, lasciando tuttavia ben sperare per la stagione che verrà. Assoluto protagonista per i nero-verdi del diggì Giorgio Stilisano, Simone Corrias, che mette a segno una doppietta tra il 15° ed il 60° minuto. I padroni di casa riescono solo temporaneamente ad accorciare le distanze su calcio di rigore all’80° minuto di gioco, ma vengono nuovamente colpiti al minuto 82 dall’azione personale di Mohamed El Hasnaoui, subentrato al posto dello stesso Corrias.

Prestazione opaca ed anche un po’ di sfortuna per i padroni di casa, che dopo una partita maschia e piena di contrasti, si svegliano solamente nel finale e colpiscono due traverse negli ultimi dieci minuti (cinque dei quali, di extra-time). Per la Bonarubiana, insomma, una sconfitta che pesa soprattutto dal punto di vista psicologico: spinta verso il terzo posto della graduatoria, sarà costretta a giocare i play-off, affrontando il Pizzoletta e l’eventuale finale contro l’Aurora Marchesino, ora secondo in classifica grazie alla vittoria contro il Porto per tre reti a due.

Due scontri difficili, che la Bonarubiana di mister Mohammed Mayate avrebbe preferito certamente evitare, raggiungendo quella promozione diretta in Seconda Categoria che avrebbe rappresentato il coronamento di una grande stagione, e che ora rischia di sfumare. Ma come recitavano gli striscioni a bordo campo: “Fino alla fine, mai mollare”.  

Marco Farinazzo per www.pianeta-calcio.it









Visualizzato(1390)