ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa Ŕ tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1░ al 10░ posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

18/5/17
DANESE E DE MARZI (BONAVIGO), INSIEME SI VINCE!

Quarantotto anni l'uno, 43 l'altro, Nicola Danese e Denis De Marzi, vincono con il Bonavigo 1961, il loro quinto campionato insieme. Non solo!, Nicola Danese stabilisce anche un record di otto campionati vinti, difficilmente raggiungibile. Conosciamo meglio questi due atleti, che tanto hanno dato al calcio dilettantistico veronese.

Nicola Danese, classe 1969, inizia con il Real Monteforte e, a sedici anni vince il Campionato Regionale, cosa questa, che gli consente il debutto in Prima squadra in Seconda categoria, dove rimane (salvo una parentesi a Tregnago in Eccellenza), dal 1985 al 1992: "In quel periodo vinsi tre campionati, perdendo una finale di Coppa Veneto".

Nella stagione 1997-98, vince il campionato con la maglia dell'Audace, giocando con i rossoneri in Prima categoria per altre due stagioni; poi il peregrinare tra Santa Lucia Euroteam, Valtramigna e ancora Provese, prima di approdare alla Napoleonica, dove rimane dal 2003 al 2008. "Ricordo con molto piacere quel periodo, dove ho giocato con un gruppo di compagni meravigliosi, ricordo i fratelli Melotti, i fratelli Bonora, il portiere Francesco Marmorato, "Holly" Oliviero Olivieri, Marco Verzini, i fratelli De Grandi, ed il mio caro amico Denis De Marzi, con il quale ho vinto i successivi campionati, a partire dalla stagione 2010-11 e 2011-12, dalla Terza alla Prima in due anni, vestendo i colori dell'Aurora Cavalponica".

Non c'Ŕ due senza tre ed ecco che nella stagione 2012-13, vince il terzo campionato di fila, festeggiando il ritorno alla Napoleonica: "Quell'anno, con mister Giorgio Meneghini, vincemmo il "Triplete", ovvero campionato, Coppa Verona e Titolo Provinciale". Poi il salto in Prima categoria, sempre con De Marzi, al Real Monteforte, un ritorno alle origini: "Il diesse Roberto Martinelli ci chiese di dare una mano ai giovani, per farli crescere calcisticamente; purtroppo retrocedemmo, e, a 46 anni avevo intenzione di smettere". Ed invece: "Mi chiam˛ il direttore tecnico del Bonavigo 1961, che era appena retrocesso in Terza e per convincermi mi disse testualmente, "riportami il Bonavigo in Seconda categoria e poi appendi pure le scarpe al chiodo"; il nuovo obiettivo mi entusiasm˛ e con Denis De Marzi e mister Meneghini, abbiamo mantenuto la promessa fatta".

Bello da veder giocare, Nicola Danese rincarna in tutto e per tutto il centrocampista classico: baricentro basso, difficile portargli via il pallone, veronica e pronto il lancio millimetrico per l'attaccante, ora a destra ora a sinistra; e poi, il vizio del gol. Numerose le reti segnate, grazie alle sue magistrali punizioni, o dal dischetto, ma anche su azione di gioco: "Mediamente ho sempre segnato sette, otto reti a stagione; non so fare un conto preciso, ma in 32 anni di carriera, credo siano un bel numero". Otto reti anche quest'anno con il Bonavigo 1961: "5 rigori (compreso quello decisivo, contro lo United Sona Palazzolo, che Ŕ valso la conquista del Titolo Provinciale di Terza categoria), pi¨ 2 punizioni ed 1 gol da calcio d'angolo, per la precisione, ma anche 5 pali colpiti".

Denis De Marzi, difensore centrale tra i pi¨ capaci nell'ultimo ventennio, forte fisicamente, dotato di un imperioso stacco di testa, invecchiando, Ŕ diventato un vero maestro per i pi¨ giovani, guidando con sicurezza il reparto arretrato. Dopo aver vinto un campionato con la Napoleonica di Arcole, il suo paese, ha vinto con Danese altri quattro campionati, compreso l'ultimo con il Bonavigo 1961: "A 43 anni compiuti, avevo deciso di smettere, ma poi mi sono lasciato convincere e, nonostante il grande sacrificio per poter essere presente agli allenamenti, visto che faccio il Rappresentante e spesso sono lontano da Bonavigo per lavoro, questa nuova vittoria mi ha ripagato ampiamente. Ringrazio la societÓ che ha avuto fiducia in me, nonostante fossi fermo da un anno, i compagni che hanno ascoltato i consigli di un "vecio" come me, ed il diesse Angelo Zangari; grazie a loro ho potuto vincere il mio quinto campionato in carriera, e poi la soddisfazione di vincere domenica 14 maggio, anche il Titolo Provinciale, come ciliegina sulla torta".

Ora cosa farai? Continuerai con il Bonavigo 1961 in Seconda categoria? "Ci siamo parlati proprio ieri sera, io e il "Dane", e sai cosa ci siamo detti? .... "lasciamo passare un po' di tempo per ricaricare le pile, poi prenderemo una decisione".

Antonio Dal Molin per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1541)