ULTIMA - 18/2/19 - GRANDE GESTO DI FAIR PLAY DEL SAVAL MADDALENA

Grande gesto di fair play, che difficilmente si vede nei campi di calcio dilettantistici, quello accaduto ieri prima della gara fra la capolista Pieve San Floriano e il Saval Maddalena del presidente Flavio Massaro, squadra in piena lotta per una poltrona play-off nel girone A di Terza categoria. I biancazzurri locali avevano in distinta ben tre giocatori
...[leggi]

ULTIM'ORA

25/5/17
NICOLO’ BOLLA, IL PROTAGONISTA DEL TRIONFO DEL SOMMACUSTOZA

 
Per la seconda volta è stato lui ad aver trascinato il SommaCustoza – prima era soltanto Custoza 2008 – al lido della Seconda categoria. Al telefono quasi non lo si riconosce per via della voce arrocchita per la notte del trionfo consumata tra inni e peana, tra urla di gioia e comprensibili alzate di gomito in ottima compagnia: quella della squadra del presidente Moreno Trevisani.

“Ce l’abbiamo fatta! Se è stata dura? Sì, molto, ma ce lo siamo meritati il ritorno in Seconda categoria, eh, non abbiamo rubato assolutamente niente. Una vittoria inaspettata, come quella dell’Hellas Verona, e io che assomiglio a “Pazzo” Pazzini. Dai è proprio bello!”

Sono state ben 33 le sue reti stagionali, tra campionato e Coppa Verona, il suo standard: “Sì, 33 come i miei anni. Dedico la vittoria a mio padre Amedeo, che non ha mai perso una partita, e alla mia fidanzata storica, Silvia”.

Una password per la Seconda categoria che passa sul corpo del Colà Villa dei Cedri: “Abbiamo battuto una gran bella squadra, il Colà, e non lo dico per piaggeria. Abbiamo vinto 2 a 1 in rimonta, mio il rigore del pari, poi, decisiva la rete di testa di Gioele Antolini, dimagritissimo e in grande forma”.

Il tono della voce ricorda quello di Fausto Leali in una delle sue più belle canzoni,  “Mi manchi”: “Ti credo, ho urlato tutta la notte, trascorsa con la squadra e la società nel nostro bar di Sommacampagna e conclusa al Lido di Garda: uno spettacolo, si stava da Dio. Ovviamente, il giorno dopo non mi sono recato al lavoro”.

Gran bella squadra, esperta, con un ritorno costellato di sole vittorie, il Colà di mister Damiano Tinelli: “Confermo in pieno; da noi, per fortuna, hanno viaggiato bene i giovani, il vivaio cui ha dedicato da anni grande cura il nostro meraviglioso presidente Moreno Trevisani. Il merito del nostro ritorno spetta in primo luogo a lui, che è presidente da 9 anni, ma anche al mister Rodrigo Garcia. I cedrini si sono lamentati del rigore – per fallo di mano in area – concesso troppo benevolmente a noi: ma, c’era, anche se capisco la loro amarezza, il loro disappunto. Ma, sul campo, abbiamo meritato noi, e la vittoria acquista maggior prestigio se hai battuto una signora squadra come quella gialloverde”. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1543)