ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

ULTIM'ORA

27/5/17
LE ULTIME INDISCREZIONI DEL CALCIO MERCATO DILETTANTI

Continuano imperterrite le voci di calcio mercato che animeranno tutta la nostra estate di calcio dilettantistico. Molti i movimenti in programma e le voci che girano nell'ambiente calcistico della nostra provincia. Eccovi alcune voci e trattative in atto che, logicamente, non sono ancora ufficiali, visto che la firma sulla lista di trasferimento si potrà apporre solo dal 1° luglio 2017.

ASD SANGUINETTOVENERA: il vulcanico vice-presidente Andrea Ceresoli, "El Cere", titolare del "Bar Circolo Stazione di Sanguinetto il cui piatto forte sono gli spaghetti allo scoglio cucinati con amore dalla mamma Loretta, annuncia che la società, neo-retrocessa in Seconda categoria, farà domanda di ripescaggio in Prima categoria. Non solo, ma, si sta corteggiando la forte punta sanguinettese Matteo Bedoni, ex Legnago Salus di serie D, classe 1992, l'anno scorso in forza al "Conca" e buon goleador oltre che preciso assistman. Potrebbe arrivare in riva alla Moa assieme al fratello Simone, centrocampista di sapienza, classe 1983, ma difficilmente "El Conca" lo lascerà andar via, volendolo riconfermare in rosso e nero anche per la prossima stagione 2017-18. 

ATLETICO SAN VITO: Alla guida dei granata del presidente Doriano Franzoni dovrebbe arrivare il trainer italo-argentino Luis Gustavo Passera, ex GSP Vigo. Gianluca Corso ha chiuso i suoi 7 anni in bianco-granata con le mani levate al cielo, alla maniera dei campioni, e passa sulla panca del neo-promosso in Seconda categoria, il Bonavigo 1961 del presidente Rino Gambin. "Penna bianca" Davide Lovato, non sentendosela di sostenere i 3 allenamenti richiesti in Prima categoria, lascia il club con cui ha trionfato quest'anno alla veneranda età di quasi 42 primavere. Sicuramente, "Ballerino" Lovato, geometra ed imprenditore edile di Asparetto di Cerea, troverà posto in un'altra Seconda categoria, sognando un'altra promozione. 

DENIS LONGO: punta datata 1987, Denis Longo lascia, dopo due stagioni, l'A.C. Raldon dopo aver contribuito alla sofferta salvezza dei "ramarri raldonati" del diggì "El Ceti", al secolo Daniele Lorenzetti. Ricordiamo che Longo vanta trascorsi in Prima categoria, nella sua San Giovanni Lupatoto. L'attaccante e libero sul mercato e alla ricerca di una nuova squadra per la stagione 2017-18.

A.C. ISOLA RIZZA: la "bomba" del mercato sembra essere il passaggio della punta Marvin "Hagler" Favalli all'A.C. Isola Rizza del nuovo presidente - pare - Franco Brunelli (ma, c'è il ritorno di fuoco nella stanza dei bottoni isolarizzani dell'ex presidente, il potente odontotecnico "Maserati" Roberto Vesentini). Richiesti dal "Conca" Nicolò Zago, classe 1991, ed Alberto Lunardi, classe 1994. 

U.S. ALBARONCO: il vicepresidente, nonché il facoltoso, frizzante mastro pasticcere di Tombazosana, Daniele Dall'Oca, riconferma sulla panca dei neo-promossi in Promozione il giovane mister Davide Mazzo. Secondo sarà Andrea Corrent, il quale si alterna così a Michele Colognese, in predicato quest'autunno di conseguire il patentino di allenatore Uefa B.  

MOVIMENTI IN PANCHINA: Manuel Cuccu chiude lo splendido triennio in sella ai "granata mulinari" corianesi e va a sedersi sulla panchina dell'Albaredo calcio. Rientra in pista l'esperto mister Andrea Turozzi, l'anno scorso esonerato al 4° posto quand'era alla guida dell'ambizioso Montorio, in Seconda categoria. Mister Turozzi, che ha anche trionfato nel recente passato alla guida degli albaretani, prenderà il posto di Cuccu sulla panchina del Coriano. Anche mister Simone Pasetto, dopo aver brillantemente portato in salvo, dopo la doppia sfida vinta contro la Sambonifacese ai play-out, comunica che non sarà più il mister dell'Illasi nella prossima stagione ed è quindi libero di accasarsi in un altra squadra. 

La società Giovane Santo Stefano comunica, tramite il suo Direttore Generale Filippo Sterchele, di aver ingaggiato per la prossima stagione sportiva 2017-18 alla guida della Prima squadra gialloblu mister Simone Lazzari, ex Roncà. "Le nostre strade, dopo la splendida cavalcata di quest'anno, a malincuore si dividono - dice Sterchele -, tuttavia vogliamo ringraziare un grande mister e un grande uomo, Gregory Ballarin, per l'annata fantastica che ci ha permesso di vivere. Un buon lavoro quindi da parte della società a mister Lazzari ed un grosso in bocca al lupo a mister Ballarin per il suo futuro".

L'F.C. Legnago Salus comunica che mister Andrea Orecchia, dopo un accordo consensuale, non sarà più sulla panchina dei biancazzurri nella prossima stagione sportiva 2017-18 in serie D. «Il Legnago - si legge nel comunicato - ringrazia di cuore l'amico Andrea per il lavoro svolto e gli ottimi risultati conseguiti in biancazzurro e gli augura le migliori soddisfazioni umane e sportive anche nelle sue prossime esperienze calcistiche.» 

STEFANO GUANDALINI: altra bomba del mercato estivo 2017 è il possibile arrivo di bomber Stefano Guandalini all'ASD Bovolone. I "mobilieri" vogliono davvero appropriarsi della Prima categoria, dopo averla sfiorata quest'anno, impegnati sia in Coppa che nel campionato che li ha visti a lungo protagonisti. Il "Luca Toni della Bassa" ha trionfato quest'anno in Promozione guidando l'attacco dell'U.S. Provese. Su Guandalini c'è stato anche un forte interessamento del San Martino Speme che quasi sicuramente sarà promosso in Eccellenza.

DARIO BIASI: l'ex difensore per anni dell'Hellas Verona, Diario Biasi, classe 1979, ex Pavia, Cagliari, Frosinone, lascia la serie D e l'Arzignano, dove ha militato con gli ex virtussini Nicolas Santuari e Raphael Odogwu e vorrebbe avvicinarsi a casa, alla sua famiglia, alla moglie e ai due splendidi figlioletti, per far parte di un club ambizioso della nostra provincia, promotore di un progetto altrettanto velleitario. "Posso ripartire anche dalla Promozione o dall'Eccellenza, non necessariamente dalla serie D, a me basta che ci sia un disegno chiaro e interessante sotto il profilo della meta da raggiungere".  

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(4256)